28 – La prima volta…

Capitolo offerto da

— • — • — • —

Rimasi affascinato dalla donna che scendeva le scale. Aveva dei capelli blu chiari come il mare che arrivavano fino alla vita e occhi blu scuri che mostravano la sua tenerezza. Inoltre, la bellezza e le forme del suo corpo non sfiguravano affatto rispetto agli occhi e ai capelli, non era né magra né paffuta. Il corpo meglio proporzionato che avessi mai visto. Indossava un vestito azzurro quasi trasparente e il suo seno abbondante sembrava traboccare dal suo abito. Emanava un’aura da sorella maggiore…

“Padrone, lui è l’eroe che ha salvato la nostra città?”

“Beh, ha un aspetto normale ma ha una potenza paragonabile a quella di un mostro” (Garrett)

“èmaleducato metterla in questo modo, giusto?”

Questa Onee-San mi guardò con un sorriso molto gentile. Stavo arrossendo. Abbassai lo sguardo per distogliere gli occhi da lei.

“Oh caro”

“Gahhahha!! Ngungu…… Puha!! Da quanto sembra, non può sopportare il sex appeal di Tata” (Regan)

“…..Tata?” (Wazu)

“Questo è il mio nome. Io sono Tata, piacere di conoscerti” (Tata)

Si presentò così.

Questa Onee-san…. Tata-san si inchinò con grazia…

“E quindi, posso chiamarti Eroe?” (Tata)

Mi rivolse di nuovo un sorriso gentile. Mi faceva eccitare il cuore solo guardandola. Mi sono presentato evitando il contatto visivo.

“….Wazu~…. Mi chiamo Wazu” (Wazu)

“Wazu-sama, che bel nome” (Tata)

“Gr-Grazie mille” (Wazu)

In qualche modo riuscii a presentarmi correttamente. Quando spostai gli occhi verso un’altra direzione, Regan e Garrett-san stavano sorridendo mentre si gustavano il loro Sake. Li massacrerò più tardi. Sentendosi minacciati da me, i due si agitarono.

“A proposito, Tata, riguardo ciò che hai detto prima… ti va bene? Avrei lasciato questa questione ad altre ragazze….” (Garret)

“Non mi dispiace, volevo farlo anche io. Inoltre, perché ritirarsi a quest’ora, non è la prima volta che succede” (Tata)

“…. Beh, se lo dici tu” (Garrett)

Ascoltando la discussione tra Tata-san e Garret-san, in qualche modo, cominciai a sentire un’aria pesante. A volte interveniva anche Regan con tono serio. Non riesco affatto seguire il flusso degli eventi, in qualche modo sono stato lasciato da solo…

Per il momento aspetterò fino a quando non finirà il loro discorso.

Hmm…. beviamo il Sakè visto che Garret me l’ha servito, è giusto perché comunque mi sento un po’ assetato.

A proposito, per quale motivo sono qui?

Primo sorso! Gulp!
Ugh, quindi questo è Sake—
Beh, è la prima volta che lo bevo—
Ma nessun problema perché sono già un adulto—

Gulp! Gulp!—
Whoa~ Ho la gola in fiamme!

“…. Wazu…. Tu…. Sei….!?” (Regan)

Eh? Di cosa stai parlando? Non riesco a sentirti? Ahaha, la tua faccia, Calvo, è divertente—

Cosa succede? èapparso un mostro? Yosh, lo prenderò a calci nel culo—

Aspetta un momento Calvo—

Gulp! Gulp!—

“Ah…. è…. inutile….” (Regan)

Cosa significa…. cosa stai dicendo di punto in bianco, Calvo? Non guardarmi in modo preoccupante!

Stai fermo e finirà tutto in un istante….

“Gu~ u………. Zzz……….” (Wazu)

*****

Huh!!!

Dove sono? O meglio, perché sono sdraiato? Umm… fa male!!! Mi fa male la testa!!! Co-Cosa è succeso? Qualcuno mi sta attaccando con la magia o qualcosa del genere? Uu….

Dal momento che avevo visto un bicchiere d’acqua, lo bevvi in un sol sorso perché avevo la gola secca. Una delizia!! L’acqua è deliziosa!!!

Dopo aver bevuto, mi guardai intorno per capire dove fossi… Sì, questa è la mia stanza alla locanda. Meru stava dormendo accanto a me.

Bene, mi chiedo perché stavo dormendo proprio ora. Non ricordo nulla. Quando provai a ricordare quello che mi era successo, Keyla-san apriì la porta ed entrò.

“Oh, sei sveglio, come ti senti?” (Keyla)

“Mi fa un po’ male la testa ma non è un grosso problema, probabilmente. A proposito, perché stavo dormendo?” (Wazu)

“Non ti ricordi?” (Keyla)

“…. Peccato, non ne ho assolutamente idea” (Wazu)

“Ti ricordi che eri andato alla villa di Garret?” (Keyla)

Garret!?….. Garret….. Aah!!

“Ah, certamente sono andato lì. Ma non ricordo di essere tornato” (Wazu)

“L’ho appena sentito da mio marito, a quanto pare sei svenuto dopo aver bevuto del liquore, così ti ha riportato indietro” (Keyla)

Ero ubriaco? A pensarci meglio, ho bevuto qualcosa lì… è vero, Garret-san ha tirato fuori una bottiglia di liquore e poi… Sì, ho bevuto il Sakè. Questo mi ricorda che nella descrizione delle mie [Condizioni anormali quasi non valide] c’era un’eccezione. A quel tempo l’unica cosa che non bevevo era il liquore… quindi è davvero così. Ho bisogno di stare attento a non bere mai più…

“Beh, chiedi a mio marito se vuoi sapere i dettagli” (keyla)

Dopo aver confermato che stessi bene, Keyla-san riempì d’acqua il bicchiere e uscì dalla stanza. Dopo aver bevuto, scesi dal letto. Poiché i miei vestiti puzzavano di liquore, li cambiai e mi lavai.

Dopo essermi sistemato, misi Meru sulla mia testa e mi diressi verso la gilda degli avventurieri.

Lì, incontrai Regan e ascoltai ciò che era successo. Nulla di particolare poichè, una volta bevuto, svenni immediatamente. Dopodichè mi ha riportato alla locanda. Gli ho causato problemi, quindi mi scusai ed espressi la mia gratitudine.

Avevo finito con lui per il momento. Proprio mentre stavo per lasciare la stanza, Regan mi disse qualcosa di importante con una smorfia.

“Ah, adesso che ci penso, Tata ha lasciato un messaggio per te” (Regan)

Tata?…. Ah, quella incredibile Onee-san.

“”Aspetterò la tua prossima visita” ha detto. Dovresti incontrarla più tardi” (Regan)

Arrossito, chiusi in fretta la porta e me ne andai.

← 27-Il posto dove mi ha portato è…

29-L’ho chiesto nuovamente →

error: Content is protected !!