SO cap 27


Capitolo 27

Verso le otto del mattino seguente, mia sorella mi svegliò.
Dato che pensavo a me, mi ero completamente dimenticato di mia sorella mentre dormivo. Ci si aspetterebbe che fossi sorpreso nel vedere una ragazza nella mia stanza, ma sorprendentemente non lo ero.
Pensandoci, ricordai le circostanze per cui mia sorella era lì.

Prima che anxhe un terzo dei miei occhi fossero aperti, mia sorella disse “Portami in biblioteca”.
Dopo una breve pausa, aggiunse “Subito”.

Sembrava pronta per uscire. Non l’avevo vista vestita vosì da molto tempo.
Si sedette sul letto, con le mani infilate nelle tasche di un cardigan grigio, le gambe che ondeggiavano fuori dai pantaloni corti blu scuro e i suoi capelli morbidi sulle spalle che ondeggiavano insieme a quel movimento. Erano gambe particolarmente magre, sembravano quasi artificiali con i collant neri sopra di loro.

Con riluttanza mi alzai dal letto, presi dei vestiti asciutti spiegati da un mucchio e li infilai sotto il braccio, andai in bagno. L’acqua del lavandino era abbastanza fredda da uccidere un ragazzo per lo shock, ma ci sarebbero voluti alcuni minuti per avere acqua calda. Così mi lavai la faccia con quell’acqua gelida e rapidamente mi cambiai i vestiti.

Accidenti, era il mio appartamento. Perché devo cambiarmi in questo modo?

Emisi alcuni grossi sospiri. Ero entrato nel futon la scorsa notte non molto tempo dopo mia sorella, ma avevo finito per non riuscire a dormire molto.
Molti tipi come erano notturni, quindi “andare dormire all’1, svegliarsi alle 8” era estenuante per me.
Inoltre, negli ultimi anni, dormivo molto di più della mia prima vita. Se non avessi avuto circa dieci ore di sonno, ero un disastro.
Beh, forse è più probabile che io abbia inconsciamente dormito di più non tanto per motivi di salute, ma perché il mio tempo da sveglio era così difficile.

Mi chiedo. Forse gli umani possono solo svegliarsi presto quando hanno programmi TV che vogliono guardare, appuntamenti. Si dice che svegliarsi presto sia per una vita migliore, ma se me lo chiedi, una bella vita ti permetti di svegliarti presto.

Eppure, naturalmente, anche se potrei resistere a tre sveglie che suonano in una sola volta, avere una ragazza che mi scuote mi sveglierà sicuramente.
Anche se fosse mia sorella con cui non ero in buoni rapporti, che stava saltando la scuola, che era scappata di casa, non faceva differenza.
Mi sembrava che fosse la prima volta che mi svegliavo in un modo umano. Era normale che mi riaddormentassi una volta o due prima di alzarmi.
E anche dopo questo, rimanevo spesso sul mio letto a leggere o a scherzare con il mio telefono, quindi se vuoi essere preciso, di solito sono necessari circa dieci step tra svegliarmi e farmi alzare dal letto.

Quindi sì, mia sorella mi aveva svegliato e io, uscendo dal letto, avevo commesso un grosso errore.

Non era nemmeno dicembre, ma l’aria faceva freddo come se fossimo già in pieno inverno.
Mentre stavamo per uscire, mi resi conto di quanto mia sorella fosse vestita leggera e andai a prendersi un cappotto Mods per lei.
… Quando faccio in questo modo, sembra che io sia un grande fratello premuroso, eh? Ma per essere sincero, stavo facendo il minimo indispensabile per sembrare meno terribile.
La mia più grande motivazione era che avevo paura di essere incolpato più tardi, in pratica.

Mia sorella mi guardò tenendo il cappotto come per dire “Indossalo te” poi strappo dalle mie mani.
Le maniche erano un po’ lunghe per lei, ma era un cappotto piuttosto sottile, quindi non sembrava troppo strano.
Indossavo un cappotto che avevo indossato al liceo, legai pigramente i lacci delle mie scarpe e aprì la porta.
Il vento gelido mi colpì la pelle e in pochi secondi tremavo. Salimmo in auto, alzai la temperatura al massimo e ci sedemmo insieme finché non ci riscaldammo.


Precedente Indice Successivo

Lascia un commento

error: Content is protected !!