72 – Scena di massacro

Capitolo offerto da:

—•—•—•—

 

Aveva dei bei capelli lunghi e neri che le arrivavano alla vita e occhi a mandorla altrettanto scuri.

Era vestita con l’uniforme del mio liceo, che non vedevo da quando ero stato abbandonato nella [Foresta del Dolore Senza Fine].

Con l’aggiunta di calze nere che le avvolgevano le gambe snelle.

Sebbene l’avessi volutamente evitata sulla Terra, non è cambiata per niente dall’ultima volta che l’ho. Davanti ai miei occhi c’è Kannazuki-senpai che conoscevo molto bene.

“……Sei……Seiichi-kun……?”

Kannazuki-senpai era sbalordita mentre borbottava——Piuttosto, anch’io ero praticamente esterrefatto.

Naturalmente sapevo già che gli Eroi erano in questa accademia, e prima o poi ci saremmo incontrati. Inoltre, volevo anche accertarmi che Kannazuki-senpai e alcuni altri stessero bene. Tuttavia, poiché all’improvviso si era presentata così, i miei pensieri si fermarono completamente.

“Eh, ah, umm, err… Ee… aah…”

Di conseguenza, dalla mia bocca uscivano parole confuse. No, non formavano nemmeno delle parole!

Pensare che ci saremmo incontrati in un momento come questo! Caspita, cosa devo fare! Come dovrei parlarle!? Dovrei andare sul sicuro e dire “È passato un po’ di tempo dall’ultima volta che ci siamo incontrati, Senpai?” O dovrebbe essere “Stai bene?” Che ne dici di “Ehi piccola! Come ti sembra il tè?” … mi sa che è un po’ troppo offensivo!

……Va bene. Calmati..

Mentre la guardavo con il tumulto che turbinava nel mio cuore, Kannazuki-senpai aprì ancora una volta la bocca.

“Fumu. Dal modo in cui balbetti, al modo in cui sei andato nel panico per questi eventi che non ti aspettavi, al modo in cui il tuo respiro è diventato due volte più veloce e, per finire, al modo in cui hai iniziato a parlare 0,2 secondi dopo di me… Non ci sono errori, sei Seiichi-kun.”

“Cos’è questa valutazione!?”

Perché sai così tanto di me fino al millisecondo!? Anche io stesso non ne ho affatto la consapevolezza?! eh!? La Kannazuki-senpai che conosco era questo tipo di persona!? Una persona dignitosa e meravigliosa amata da tutti… Non era sicuramente l’incarnazione della pignoleria, vero?!

Mentre ero sorpreso dalle sue parole, Kannazuki-senpai mi abbracciò con le lacrime agli occhi.

“Cos-!?”

Potevo sentire Al stupefatta alzare la voce da dietro ma, soprattutto, il mio stesso corpo si è irrigidito dal comportamento di Kannazuki-senpai.

“Grazie a Dio… Davvero, grazie a Dio…! Anche se credevo che fossi al sicuro, non potevo calmare questa agitazione che si gonfiava nel mio cuore, qualunque cosa succedeva…! Ecco perché, vederti così al sicuro…. Io sono ……!”

“…”

Kannazuki-senpai si è preoccupata per uno come me per molto tempo, eh… A dir la verità, ero a disagio quando mi ha riconosciuto ora che sono diventato più magro, più alto e anche la mia voce è cambiata. Anche la mia faccia è nascosta sotto un cappuccio. Kannazuki-senpai tremava mentre mi abbracciava. Alla fine, mi sono sentito fortunato. Anche se sono stato vittima di bullismo, c’erano ancora persone che si prendevano cura di me. Devo essere stato uno sciocco bastardo per non esserne consapevole.

È stato in quel momento in cui ho cercato di ricambiare il suo abbraccio nonostante l’imbarazzo che …

“—C’è un profumo di donna su di te.”

“……Eh?”

La voce molto bassa di Kannazuki-senpai risuonava nel mio orecchio. Per qualche ragione, un sudore freddo ha iniziato a scorrermi lungo la schiena. Caro Corpo, cosa ti sta succedendo? Cosa ti spaventa così tanto?

Con una quantità eccessiva di sudore freddo e il tremore che mi scuoteva tutto il corpo nonostante non ci fosse neanche uno spiffero, ho sollevato la testa solo per trovare Kannazuki-senpai che mi guardava con un viso privo di qualsiasi espressione.

“C’è un profumo di donna su di te.”

“Perché lo ripeti?!”

Non ne conoscevo il motivo, ma il mio istinto gridava [pericolo] ormai da un po’. Fu allora che Kannazuki-senpai ha finalmente notato l’esistenza di Saria e delle ragazze.

“Hm? Loro chi sono…?”

“Ah, umm——”

Pensando che fosse arrivato il momento di cambiare argomento, ho subito cercato di presentare Saria e le ragazze.

“Lei è–”

“——Dimmi, perché il tuo profumo è su Seiichi-kun?? I misteri del mondo hanno sicuramente molte forme.”

“Il naso di Kannazuki-senpai non è ancora più misterioso?!”

Cosa sta succedendo?! Perché il naso della Senpai è così fino?!

Kannazuki-senpai si rivolse alle ragazze e si presentò.

“Sono Kannazuki Karen. Qualcuno che ” sta con Seiichi” da ” tanto tempo ” . Sono la sua ” amica d’infanzia” . Chiaro? E mi chiedo voi chi potreste essere?”

Perché ha enfatizzato così tanto quelle parole specifiche? Inoltre, perché sembra così trionfante in questo momento?

“Ehm, sono Saria! La moglie di Seiichi!”

“——Guhuk!”

Improvvisamente, Kannazuki-senpai fece uscire del sangue dalla bocca, come se fosse stata picchiata allo stomaco.

«Sembra che il mio orecchio ha le allucinazioni. Di tutte le cose, ha sentito la moglie di Seiichi』――――—”

“Umm…È imbarazzante da dire, ma quello che ha appena detto Saria non è sbagliato, sai?”

“——Gahak!”

Kannazuki-senpai sprizzò di nuovo sangue. Dopo di che è diventata di nuovo priva di emozioni e mi ha chiesto in tono impassibile.

“Seiichi-kun. Significa che sei… in una relazione che va oltre il semplice affetto con lei?”

“Giusto.”

“Vi siete sbaciucchiati?”

“Sbaciucchiati??”

Sebbene Kannazuki-senpai abbia usato un termine così inusuale, le domande e risposte mi hanno messo così in imbarazzo che non ho potuto fare a meno di distogliere lo sguardo. Anche Saria sembrava piuttosto imbarazzata e arrossiva graziosamente

“——Quindi? Ho fatto una domanda”

“Eh? Ah sì. Ci siamo baciati…”

Ho visto le lacrime cadere dai suoi occhi.

“Quelle labbra che avrei dovuto prendere, ora non posso più rubarle… “

“Ka-Kannazuki-senpai?”

Ero completamente sconcertato, ma Kannazuki-senpai in qualche modo aveva uno sguardo disperato.

“Sei stato sbaciucchiato. Quindi la tua castità è già…”

“Perché la conversazione si sta muovendo in quella direzione?!?! Non ho fatto una cosa del genere!”

“–Veramente?”

In risposta alle mie parole, Kannazuki-senpai ha rivolto verso di me il suo viso che aveva improvvisamente ritrovato la sua vitalità

“Non stai mentendo? Non avete fatto nient’altro tu e lei?”

“Te l’ho detto!”

Perché devo dirle una cosa così imbarazzante ad alta voce? Poco dopo, Kannazuki-senpai emise un sospiro di sollievo.

“Capisco… Se è così, sono contento…”

“No, non capisco cosa ti renda così sollevata…”

“Fufufu. Seiichi-kun, non devi preoccuparti. Sono solo felice che possiamo darci la nostra [Prima volta]. Anche se non abbiamo potuto scambiarci il nostro primo bacio, beh… posso darti la mia [Prima volta]. Quindi, non è un problema.”

“MA CHE CAVOLO!!!???”

Lo sapevo! Qualcosa non va! Questa persona è davvero il Kannazuki-senpai che conosco!? La conversazione è diventata così assurda che non riesco a sopportarla!? O meglio, perché gli occhi di Kannazuki-senpai hanno brillato quando ha detto quelle parole!? Quando ho cercato di scrollarmi di dosso quell’incomprensibile terrore, i suoi occhi si sono spostati verso Al e il resto delle ragazze dietro di me.

“E dunque? Sono anche loro tuoi conoscenti, Seiichi-kun?”

“Uh… io sono Altria Grem. Quindi …Cosa sei tu per Seiichi?”

Al si presentò con un’aria un po’ vigile. In risposta alla sua domanda, l’altra rispose ancora una volta con uno sguardo compiaciuto.

“Come ho detto prima, sono [l’amica d’infanzia] di Seiichi! Gli anni che ho passato con lui sono molto diversi da voi ragazze.”

“Capisco…”

Al abbassò il viso per un po’, e poi, come se avesse pensato a qualcosa, alla fine ricambiò il suo sguardo con un viso arrossato e disse.

“Sono… la fidanzata …. Di … Se-Seiichi …. !”

“——Gahak!”

Kannazuki-senpai ancora una volta ha sanguinato in maniera copiosa. Sta bene? Aspetta, aveva una grave malattia cronica che non conoscevo? Mentre riflettevo su come sfuggire alla realtà, anche Rurune e le altre iniziarono la loro presentazione, come se stessero dando il colpo di grazia.

“Divertente. Sono Rurune. La “serva” del Padrone e sua “Cavaliere”

“……Olga Carmelia. La… sorellina di Seiichi-oniichan. Quindi… la sua famiglia”

“Sono Beatrice Rogner. Non sono altro che la vice insegnante della classe a cui Seiichi-san è assegnato… Piuttosto, perché Seiichi-san conosce uno degli eroi?”

Beatrice-san, mi dispiace di averti coinvolto. E avere qui qualcuno dotato di buon senso come te mi ha reso felice. Normalmente, sarebbe ovvia una domanda sul perché io e Kannazuki-senpai ci conosciamo, ma è sicuramente strano che a nessuno importi. Lo sapevo! Non sono io quello strano, vero!? È Kannazuki-senpai quella strana, giusto!?

Oh, Kannazuki-senpai che conoscevo, per favore…. TORNA INDIETROOOO!!

Mentre lo pensavo, mi sono rivolto a Kannazuki-senpai, ma…

“…”

Kannazuki-senpai si è dissanguata fino a diventare pallida. Ka-KANNAZUKI-SENPAAAAAI!!

Così, la brusca riunione di me e Kannazuki-senpai è diventata qualcosa di così contorto, essere commossi era fuori questione ed era diventata molto disordinata.

Ad un tratto infatti mi sono accorto che non avevamo ancora pranzato e che facevamo troppo rumore occupando l’ingresso della sala da pranzo e che venivamo guardati con occhi strani dalle persone intorno a noi.

Kannazuki Senpai da quel momento aggiustò leggermente il tono. In sostanza, nonostante fosse un modo di parlare molto chiaro, nei confronti di soggetti sconosciuti, ci sono casi in cui vengono utilizzati anche termini onorifici e parole comuni. La ragione per cui la Senpai stava usando lo stesso tono che usava con Seiichi e gli altri era per accendere un senso di rivalità, quindi non c’è bisogno di spiegarlo ulteriormente.

 

←71-Lezione pratica II

Verità-73→

 

 

error: Content is protected !!