253 I Vendicatori di Faunbeax

Precedente | Indice | Prossimo

Il Regno di Faunbeux.

La sua capitale centrale era situata vicino a Bahnseim.

Originariamente era stata al centro del paese, quella capitale di Faunbeux. Ma quel terreno a ovest di Bahnseim era stato in gran parte occupato dalla Casata dei Walt. Per questo, sembrava che la capitale fosse diventata più vicina.

Il palazzo reale di Faunbeux.

Anche se non al livello di Bahnseim, era comunque un paese classificato come grande del continente. Il palazzo era brillante, e costruito in modo pratico.

Alla sua forza militare non era data una valutazione troppo alta, ma anche quella era colpa della Casata dei Walt. Secondo le nostre stime, era un paese capace di mobilitare centomila persone. E un paese che volevamo a tutti i costi per combattere il Regno di Bahnseim.

Così, nella sala delle udienze di quel paese, partecipai da solo come rappresentante dei miei compagni, esponendomi agli occhi pieni di malizia che c’erano intorno.

Ero in piedi sul tappeto rosso e davanti al re e alla regina, circondato dalle autorità, sentii un sudore freddo scoppiare sulla mia schiena.

Eppure nel Gioiello, la Settima ricordò.

『Oh cielo, ne ho già visti un bel po’. Naturalmente, quando li inseguivo sul campo di battaglia, o li tenevo come prigionieri di guerra, cioè.』

Il problema di Faunbeux con la Casata dei Walt nacque ai tempi della Sesta e della Settima. Se devo credere alle parole dei miei antenati, anche Bahnseim aveva le sue colpe. Ma quando Faunbeux venne ad invadere, la Sesta e poi la Settima li respinsero, e presero il loro territorio lungo la strada.

Milleia-san rise tra sé e sé.

『Sono già vecchi, ma ci sono alcuni della generazione precedente che ricordano l’umiliazione del passato. Sono sicura che i loro stomaci stanno facendo i salti mortali in questo momento.』

La Terza sembrava pensare seriamente…

『Dovremmo farli arrabbiare qui in modo assertivo, o strofinare incessantemente il sale nelle loro vecchie ferite… accidenti, è fastidioso come entrambe le scelte sembrino così interessanti.』

… Non va bene. È la solita Terza. Tra i miei antenati, potrebbe essere che la Terza sia in realtà la più cattiva di natura? Mi ero abituato a pensarla così.

Il re di Faunbeux aprì la bocca verso di me.

“Dunque, per quale tipo di affari sei venuto nel mio paese di Faunbeux? Facci sentire dalla tua bocca. Marmocchio della Casata dei Walt.”

Improvvisamente irruppe in un tono sgarbato, ma la Settima parlò come se ricordasse qualcosa.

『Ho capito! Questo tizio è il principe ereditario che ho fatto prigioniero! Quel principe che ha perso così miseramente contro di me nella sua prima campagna è diventato re… in questo caso, dovrebbe essere sulla quarantina. Il piagnucolone di allora è sicuramente cresciuto splendidamente.』

La Quinta, senza interesse.

『Dal nostro punto di vista, sembra che sia lui il marmocchio qui. Ohi, Lyle… che ne dici di farlo arrabbiare?』

Ma lì, Milleia-san fece uscire delle parole che non mi sarei mai aspettato da lei.

『Non puoi semplicemente irritarlo. Allora i colloqui non arriveranno da nessuna parte, e parlare con questa persona non ha alcun significato reale. Sembra che il nostro vero obiettivo ci stia guardando da dietro.』

L’individuo che Milleia-san chiamò il vero obiettivo. Con l’Abilità della Sesta… Spec… l’individuo visualizzato ci stava scrutando dal lato del trono. Lo sguardo che sentii da dietro le quinte non era particolarmente pieno di malizia o risentimento. Semplicemente uno sguardo come per valutarmi.

“… Credo che siate al corrente dei movimenti inquietanti in tutto il Regno di Bahnseim. I paesi che confinano con esso stanno già nutrendo un senso di crisi. Avete già confermato la lettera dell’alleanza delle quattro nazioni vicino a Beim a est, e di Cartaffs a nord, vero?”

Alle mie parole, sua maestà schernì.

“Perché non dire le cose come stanno? Una ragazza della Casata dei Walt sta facendo a pezzi il tuo paese. Davvero, che clan preoccupante, voi Walt. E questa volta, stai imbrogliando i paesi circostanti per avere una guerra tra fratelli. Se non lo chiami preoccupante, allora cos’altro è?”

Di sicuro è un tipo schietto. È vero che vista dall’esterno sembrava una faida tra fratelli egemoni che tirava in mezzo tutto il continente. Ma il futuro del continente dipendeva da questo.

“Allora il Regno di Faunbeux farà la parte dello sciocco? Abbiamo già stabilito una cooperazione con la terra meridionale di Djanpear. Rimane solo l’ovest… eppure non sembra che Faunbeux ci assisterà. Allora dovrò informarmi altrove.”

Non è che vi sto costringendo a farlo, è la posizione che volevo avere in questa conversazione. Dirlo così implicava che non avevamo davvero bisogno di loro. Nel peggiore dei casi, non ci sarebbe stato alcun problema finché non fossero intervenuti.

Se attaccano quando Bahnseim è in subbuglio, allora tutto ciò significava che il Margravio aveva il suo lavoro da fare.

Quando sentì il nome di Djanpear, sembrò un po’ sorpreso. Sono sicuro che la notizia della loro cooperazione doveva ancora arrivare.

“Così hai trovato degli alleati nel sud. Il capo di Djanpear era un uomo… quindi non solo le donne, siete arrivati a sedurre anche gli uomini? Voi fratelli siete proprio un gruppo problematico.”

Forse nutriva molto risentimento, visto che l’atteggiamento del re di Faunbeux nei miei confronti rimaneva molto freddo. In quel momento, sentii una risata tranquilla.

Sentendo quella voce, mi voltai verso il lato del trono… un posto dove era stata preparata una tenda. Quella che sporgeva un po’ il viso era una donna snella con i capelli rosa. Sembrava ancora più imponente di prima, ma sembrava che il suo viso avesse più ombre di allora.

L’aria circostante si calmò improvvisamente, e sua maestà si schiarì la gola di proposito. Anche la regina sembrava un po’ nervosa.

“… Ho considerato anche la questione della cooperazione. È difficile perdonare la disgrazia che Bahnseim ci ha inflitto. Ti lascerò parlare più tardi dei dettagli.”

Sua maestà era stato insistentemente offensivo nei miei confronti per tutto il tempo, ma arrivato a questo punto, improvvisamente divenne mite. Fin dall’inizio, sono sicuro che avevano già discusso all’interno del paese di come non potevano lasciar perdere Bahnseim. Ma perché il suo atteggiamento sarebbe cambiato così improvvisamente?

Dal gioiello, sentii la voce di Milleia-san.

『Lyle, il vero obiettivo è fuori. Quest’aria mi riporta indietro nel tempo. Anche se è solo un vago ricordo, lo riconosco. Potresti definirlo il controllo delle cose dall’ombra. Dunque, da qui in poi si fa sul serio.』

… Deglutii il mio respiro. Ma la Settima si oppose come se volesse sputare il suo.

『Tira i fili dall’ombra, eh? Ce ne vuole uno per saper…』

Incapace di finire, oggi ancora una volta, la Settima fu colpita da un proiettile. Ascoltando lo scoppio della polvere da sparo, pensai alla donna che aveva mostrato un frammento di sé… 【Lianne Faunbeux】.

Ritirandoci dalla sala delle udienze, la stanza in cui fummo condotti non era una stanza per riunioni o discussioni.

No, era uno spazio per discutere, ma piuttosto inadeguato per questioni così importanti.

Le sedie erano disposte lungo un tavolo rotondo. Sopra il tavolo erano state preparate alcune varietà di spuntini, non c’era traccia di umani in giro.

L’uomo che mi condusse uscì dalla stanza, lasciandomi lì da solo.

“Ho un po’ un brutto presentimento.”

Mentre mormoravo questo, sentii la presenza di qualcuno in fondo alla stanza. Una presenza sentita da dietro una tenda, ma fino a quel punto, non potevo percepire nessuno lì, anche con le mie Abilità.

“Questo è di cattivo gusto, Lianne-sama.”

Quando dissi il nome dell’individuo nascosto, alcuni capelli rosa sbucarono da dietro la tenda, portando ad una donna con un’atmosfera ancora più grande di prima. In passato, aveva una forte aria di tristezza, ma ora non era solo la sua aura di regalità. Aveva un’aria come per intimidire i suoi avversari.

“Oh? È la prima volta che vengo notata così presto. Anche così, è passato un po’ di tempo, Lyle Walt.”

Sghignazzando tra sé e sé, si avvicinò al tavolo e vi prese posto da sola. In quella stanza senza assistenti, versò il tè da una teiera che aveva preparato.

Non sembravano le azioni di una principessa.

“Questo è abbastanza, come posso dire…”

Lianne mi fece cenno di sedermi, appoggiandosi allo schienale della sua sedia e guardando il soffitto.

“So cosa stai dicendo. Ma per ora, faccio tutto da sola. C’è un mio fratello che ha tentato un assassinio per paura di me, vedi. Quindi preparare il tè e i pasti è qualcosa che posso fare da sola.”

La Quinta sembrava sorpresa.

『Finché gli ingredienti sono avvelenati, non vedo il punto.』

“Gli ingre–”

Prima che potessi finire, Lianne-san sorseggiò del tè e spiegò.

“Esco e lo compro da sola. Ho una comoda Abilità tutta mia. Si chiama 【Trick】, e una volta sviluppata, mi ha dato 【Magic】 e 【Magician】… abbastanza conveniente. Ha un sacco di restrizioni, ma sgattaiolare fuori dal castello per fare shopping è abbastanza semplice.”

Un’Abilità per sfuggire facilmente alle difese di un castello… sono abbastanza sicuro che Albano-san avesse la stessa Abilità.

Poteva funzionare solo a livello di dispetto, aveva detto. E Lianne-san davanti a me dovrebbe essere lo stesso. L’ultima volta che ci siamo incontrati, aveva commesso il dispetto di rompere un bicchiere.

“… Posso chiederti il motivo per cui sei così temuta?”

Lianne-san poggiò in modo scortese entrambi i gomiti sul tavolo, lasciando il mento sulle mani, e inclinando un po’ la testa mentre mi sorrideva.

“Questa è facile. Vedi, quando venni rispedita indietro, c’erano dei fratelli grandi e piccoli, e delle sorelle, che dicevano che avevo rovinato tutto. Anche i miei genitori erano freddi, così feci un po’ di dispetti a loro. E quando continuai così, giorno dopo giorno dopo giorno, vennero da me e si scusarono. Ma uno dei miei fratelli venne invece con un assassino. Era uno che faceva paura, così feci mandare quel fratello a vivere una vita tranquilla, lontano. A quest’ora dovrebbe essersi stabilito pacificamente in campagna.”

Sembra che abbia portato suo fratello in periferia.

Questa sghignazzante Lianne-sama non sembrava essere la bella principessa che era una volta.

Ma questo non era un problema. Ero già circondato da membri ancora più spaventosi, quindi questo non era sufficiente a turbarmi. Ma la Terza gemette.

『Questo è pesante. Questa bambina è davvero pesante. Se la aggiungiamo, riuscirà Lyle a sopportare o no… sì, funzionerà! Funzionerà a malapena!』

La Quinta negò la sua opinione con tutta la sua forza.

『No. Questa ragazza è pericolosa. Se vuoi chiedere quanto pericolosa, abbastanza pericolosa da competere con la moglie della Sesta. Un dolore terribile scenderà sullo stomaco di Lyle, quindi è meglio che la smetti subito!』

La Settima diede un’opinione un po’ rilassata.

『È vero, la madre faceva paura. Ma è di un lignaggio che potresti mettere contro quello di Ludmilla. Non ho obiezioni sul sangue, e personalmente, dico che non c’è problema.』

Milleia-san, divertendosi.

『L’opinione di Brod-kun è sicuramente inutile. Ma la moglie di mio fratello, eh… è formidabile. Anche se non era ostile nei miei confronti.』

Per quanto riguarda la moglie della Sesta, era colei che lui confessò e sposò. Con gli occhi senza vita, le scene in cui lanciava sguardi sanguinolenti a qualsiasi donna che si avvicinasse alla Sesta erano terrificanti.

Se è allo stesso livello della mia bisnonna, questo non la rende notevolmente pericolosa?

Lianne-sama mi guardò e sorrise.

“Ho sentito le tue voci. Hai fatto un bel po’ di cose a Beim. Ho sentito che eri anche coinvolto nella ribellione a Cartaffs, e anche questo è vero, no? Hai davvero intenzione di combattere contro Celes?”

Quando la sua espressione divenne seria, annuii. Non avevo intenzione di dare una risposta vaga.

“La combatterò. E, naturalmente, vincerò. In questo momento, sto facendo i preparativi per farlo.”

“E uno di questi preparativi è il nostro paese, vedo. È vero che hai la necessità di sopprimere l’ovest di Bahnseim. Cartaffs a nord, e i paesi riuniti intorno a Djanpear a sud… che piani hai per l’est.”

Corressi la mia postura.

“Farò qualcosa io stesso sul fronte orientale.”

Tutto quello che aveva da dire era un ‘è così’.

“L’atmosfera nella sala delle udienze… sembrava che fossi tu a comandare, Lianne-sama.”

Alle mie parole si mise a ridere.

“Solo Lianne va bene. Entrambi siamo vendicatori a tutti gli effetti. Io, vedi… conto su di te. Per vendicarmi un giorno di Rufus che mi ha abbandonato… e Celes, sto controllando Faunbeux da dietro. Se c’è qualcosa di cui hai bisogno per questo scopo, basta dirlo. Preparerò tutto per te. Non importa quale sia il costo da pagare.”

Gli occhi di Lianne-sama… no, di Liane erano seri. E il primo nome che fece per il bersaglio della sua vendetta non fu Celes che le aveva rubato il fidanzato, ma il fidanzato 【Rufus】. Principe ereditario di Bahnseim.

La donna ardente di vendetta in qualche modo si sovrappose ai miei occhi alla forma della Quinta. E sono sicuro che anche la Quinta l’aveva notato.

『Lyle, questa donna fa sul serio. Ha seriamente intenzione di vendicarsi di Bahnseim… no, del principe ereditario e di Celes. A qualunque costo… anche se quel costo è lei stessa. Fermala. C’è ancora tempo.』

Sentendo l’opinione della Quinta, afferrai il Gioiello per mostrare la mia affermazione.

“Non importa il costo, vero?”

I suoi occhi erano seri.

“Se c’è bisogno di sacrificare tutto, non ci resta che portarlo a termine. Non mi resta altro che la vendetta. Puoi capire questo sentimento, vero? Vuoi vendicarti di Celes, vero? Vuoi torturarla e vederla implorare il perdono, vero? Questo è tutto ciò che voglio vedere. Ti lascerò avere Celes. E tu mi darai Rufus. Passerò mesi ad ucciderlo pezzo per pezzo. Ho fatto degli studi per questo. Se ti interessa, posso insegnarti alcuni interessanti mezzi di tortura…”

Parlai.

“Mi dispiace. Il mio obiettivo è un altro tipo di vendetta. E non sto pensando di torturare Celes.”

Lì ebbi l’impressione che il Gioiello si scaldasse un po’ di più.

Ma gli occhi di Lianne erano pieni di rifiuto… stufi, come se stesse guardando uno spettacolo a cui non poteva credere… comunque, i suoi occhi erano un paio per redarguirmi.

“… Pensate che coloro che sono nei dintorni accetterebbero una cosa del genere? Penseranno solo che la Casata dei Walt ha trascinato il continente nella loro faida familiare. E poi, coloro che non sono soddisfatti di te, sfodereranno le loro lame in cambio.”

Anche così, ciò a cui miravo non era la vendetta contro Celes.

Era già ora che finisse. Non solo Celes. E nemmeno solo Agrissa o Septem.

“Di nuovo, mi dispiace. Sto combattendo per salvare. Non dirò che proteggerò la vita della mia famiglia. Hanno fatto abbastanza per giustificare tutto questo, e credo che la clemenza sarà impossibile. Ma quello di cui tutti abbiamo bisogno è quello che verrà… il futuro. A differenza della tua vista che finisce alla vendetta.”

Potevo vedere i suoi occhi colorati di rabbia. Ma non era una che sputava commenti avventati.

“Capisco, sembra che io sia stata l’unica a pensare che fossimo uguali. Ma va bene. La condizione per la nostra cooperazione è che tu mi consegni Rufus. Se non ti interessa Celes, potrei prendere anche lei? Questo è tutto ciò che è necessario perché Faunbeux collabori. Accetteremo anche quella tua fantasia dell’impero. Per me, non me ne potrebbe importare di meno.”

Ma per me, questo era preoccupante.

“Sarebbe preoccupante. Ho bisogno che Faunbeux abbia abbastanza potere per contenere i suoi dintorni. Così com’è, è insufficiente. Voglio che Faunbeux abbia abbastanza potere per riunire il fronte occidentale.”

Lianne sembrava disinteressata.

“Ma sei tu che prendi la terra di Bahnseim, vero? Allora dovresti tenerlo il più vasto possibile. E vedi, non mi interessa una cosa del genere. Il modo in cui devono essere schiacciati… è l’unica cosa per cui vivo!”

Vedendo la follia di Lianne, mi sentii ansioso di sapere se potevo davvero tirarla fuori da lì.

Precedente | Indice | Prossimo

Lascia un commento

error: Content is protected !!