212 Una Strada Senza Fine

Precedente | Indice | Prossimo

Per me, i capi della storia erano i miei antenati, e persone prodigiose.

Una volta mio padre mi disse che avrei seguito le loro orme, e pensavo che avrei continuato nella Casata dei Walt.

Ma quando entrai in contatto con i capi registrate nel Gioiello, potei vedere i loro veri pregi. E vidi anche i loro difetti.

All’interno del Gioiello… mentre entrambi camminavamo, i nostri corpi inghiottirono le gocce di pioggia stagnanti che cadevano sulla strada senza fine, mentre le attraversavamo.

Colpì le singole gocce di mia spontanea volontà, e la scena di loro che scoppiavano a contatto era uno spettacolo piuttosto particolare.

Continuammo ad affrontarci l’un l’altro sulla strada dritta, e i pugnali della Quarta colpirono la mia sciabola.

La meraviglia delle scintille che galleggiavo lentamente si ripeté più e più volte mentre le nostre lame continuavano a incontrarsi.

Nel tempo creato da 【Full Drive】 della Quarta, lanciammo violentemente scintille mentre, senza che nessuno dei due lati indietreggi di un solo passo, oscillavamo le nostre armi preferite.

Se spingessi, userebbe il pugnale nella mano sinistra per bloccarla e pararla.

Quando spinse con la punta nella sua destra, userei la lama della sciabola, e la guardia per reindirizzarla.

Con un leggero margine, i movimenti della Quarta erano più veloci.

Con gli occhiali tolti, parlò con un’espressione seria.

『Quando non mi sorpassi nemmeno, pensi di poterti affrontare Celes? Sforzati di più, Lyle!』

Risposi.

“Non c’è bisogno che tu me lo dica!”

Per raggiungere i suoi movimenti più veloci… no, con l’impulso di superarli, usai l’Abilità. Non avevo altra scelta che padroneggiare l’Abilità che la Quarta aveva sviluppato.

Ebbi la sensazione che mi stesse accelerando ancora di più. E notai il difetto dell’Abilità.

Mettendo da parte la notevole concentrazione necessaria, mangiava il Mana ad un tasso che potrebbe essere chiamato ingiusto. Ma se smettessi si usare l’Abilità ora, non avrei alcuna possibilità di battere la Quarta.

Dei pugnali che teneva in entrambe le mani, usava la sinistra come se fosse al posto di uno scudo. Ma quello nella mano destra mirava abilmente ai miei organi vitali.

Essendo un’esistenza di ricordi, la Quarta non aveva alcun rischio di esaurire il Mana.

Per me, la mia velocità di recupero era più veloce che nella realtà, e anche se subivo una ferita fatale, guarirebbe istantaneamente. Ma nonostante tutto, avevo un limite che lui non aveva.

Se questa corsa continuasse, quello messo in svantaggio sarei io.

(Ancora un po’… solo un po’!)

Usando l’Abilità Field dela Seconda… insieme al Limit Burst della Prima.

Con l’allargamento del mio campo di percezione, e l’aumento delle mie capacità fisiche, non riuscivo ancora a raggiungerlo.

Le mie capacità fisiche avevano superato le sue. Ma in capacità… maneggio delle armi, stile di combattimento, e l’uso efficace dell’Abilità, ero a corto.

Mentre innumerevoli scintille e gocce scoppiavano ed esplodevano, decisi di accettare la sfida.

Con un grande passo, spinsi la mia sciabola, solo per la Quarta di piegare notevolmente il suo corpo indietro, mentre incrociava i pugnali con entrambe le mani per bloccare, e frantumare la sciabola.

Frammenti di metallo lentamente si sparsero.

『Sei troppo impaziente, Lyle.』

Ascoltai le parole della Quarta, mentre piegavo le labbra. Quando sorrisi, la Quarta cercò rapidamente di recuperare la sua posizione.

Ma non potevo assolutamente lasciar scappare l’opportunità.

“No, sto solo calcolando qualcosa, Quarta.”

Gettando la sciabola rotta da parte, manifestai un’arma in mano. Mentre manteneva l’impugnatura chiusa di una sciabola, la sua porzione di lama era una Katana simili a una sciabola.

Afferrando saldamente l’arma manifestata, mi feci un altro passo.

“… Full Burst!”

L’Abilità al Terzo Stadio che il Capo della Prima Generazione aveva lasciato dietro… Full Burst… era un’Abilità temibile che poteva aumentare le proprie capacità più volte. Usava il Mana immagazzinato come combustibile per produrre effetti esplosivi.

Ma consumava davvero il Mana, e se perdessi il momento giusto, potrebbe esaurirsi, e renderti immobile.

Mentre i suoi movimenti cominciavano a sembrare ancora più lenti, colpì diagonalmente la Quarta.

Nonostante il suo affrettato tentativo di bloccare, distrusse un pugnale, e disegnò una linea dal fianco destro alla spalla sinistra.

Mentre la lama tagliava il corpo della Quarta, il sangue lentamente fuoriuscì.

Incapace di arrestare il mio slancio in avanti, finii per passare davanti alla Quarta, e lì gli effetti dell’Abilità furono interrotti.

Colpii e scavai il terreno, lasciando volare fango. Coprì entrambi.

Sentendo un’improvvisa lentezza, caddi in ginocchio, ma girandomi con forza, trovai la Quarta coperta di fango e coperta di sangue, fissando i pugnali in entrambe le mani.

Mentre le armi svanivano, si fece una risata.

Grattandosi i lunghi capelli blu, si tolse gli occhiali dalla tasca del petto, e li indossò.

La Quarta alzò lo sguardo, e prima che me ne accorgessi, la pioggia cessò, e le nubi bianche coprirono il cielo. Un vento delicato soffiò.

A causa del fango e del sangue che ci coprirono, le ferite si chiusero, e il fango scomparve, e anche le nostre armi si dissiparono.

La Quarta si voltò verso di me, accarezzando la ferita nel suo corpo mentre svaniva. Era una scena che si poteva solo assistere all’interno del Gioiello.

『Mi hai davvero superato alla fine, Lyle. No, mi hai superato come combattente. Sì, con questo, non ho più niente da tramandare. Sono soddisfatto. Davvero soddisfatto.』

Sotto il cielo azzurrato, ci trovammo sulla strada senza fine.

Lì, una porta dei ricordi comparve dietro me. Assomigliava alla porta alla stanza della Quarta.

“Sono anche contento di averti soddisfatto. Non ho potuto fare a meno di preoccuparmi che mi avresti rimproverato alla fine.”

Quando misi su un fronte forte, e parlai con leggerezza, la Quarta rise. Cercai anche di fare un sorriso, ma non riuscivo a dire se stavo facendo bene o no.

『… Ho davvero ancora voglia di vegliare su di te. Hai ancora alcune parti inaffidabili, e più di ogni altra cosa… sembra che sono stato un po’ troppo coinvolto. Non posso fare a meno di provare dei sentimenti. Ma questo è abbastanza. Perché interferire per sempre non è una buona cosa.』

“Non proprio… potresti dare consigli un po’ di più.”

Quando dissi quello che pensavo, scossi la testa di lato.

『Lyle, sei più che capace di stare da solo. È perché penso questo che io possa sentirmi sollevato. Ho insegnato quello che potevo, e tu hai Novem-chan e le altre con te, quindi credo che possano compensare le tue insufficienze.』

Nella sua stanza dei ricordi. La Quarta guardò oltre la strada incisa nel suo cuore.

『… Potresti dire che la vita è come un percorso. All’inizio con la tua famiglia, poi da solo, e dopo, con una famiglia tutta tua. In fine, vedi i tuoi figli andarsene, ed è la fine. Beh, originariamente, molto, molto tempo fa, la mia strada sarebbe finita quando ho visto Fredricks andarsene. Ma ora riesco a vedere andarsene un altro, e a questo punto, posso pensare che sia una benedizione.』

Sia io che la Quarta guardavamo il sentiero. L’interminabile tratto di strada non aveva né inizio né fine visibili.

“… Alla fine… cosa riesci a trovare?”

Alle mie parole tranquille, la Quarta incrociò le braccia, e pensò un po’. Facendo un sorriso, rise ad alta voce, e diede il suo ultimo consiglio.

『Lyle, se stai mirando al titolo di imperatore, c’è qualcosa che dovresti ricordare. Governare e amministrare sono diversi. E governare significa che anche tu sei una parte del paese. Anche se riunisci il continente nelle tue mani, un giorno a tuo figlio, e a tuo nipote dopo, è un oggetto preso in prestito da passare di mano in mano.』

Guardandomi, la Quarta sembrava sollevata.

『… Se diventerai imperatore, Lyle, sono sicuro che ci saranno anche vite ingiustamente calpestate. Odiato e maledetto. Hai la determinazione di essere qualcosa di simile? Anche se sei imperatore, essere sovrano di tutti ha poco da dare in cambio. Anche se tenuto in mano, quello status può essere una cosa vuota. Perciò, anche se significa perdere la tua felicità tranquilla, tu–』

“—Anche se si arriva a questo. Lo farò.”

Il Quarto annuì. E offrì il suo ultimo vero consiglio.

『Dunque, questa è stata la fine di tutto ciò che posso insegnarti. Allora, ci facciamo un ripasso?』

Mentre la Quarta estendeva entrambe le braccia, lasciando la strada senza fine dov’era, i campi dorati si espansero intorno. I contadini li lavorarono con le loro famiglie, e una scena della loro gioia per un raccolto abbondante fu svelato.

『Ciò di cui hai bisogno in battaglia è la quantità. E anche la qualità è importante. Ma ciò di cui hai bisogno per riunire tutti questi è l’amministrazione interna quotidiana. Quello che hai accumulato quotidianamente si mostrerà solo come l’esito della guerra. Governo e diplomazia e guerra sono tutte uguali. La guerra è solo un mezzo. Ma se non hai altra scelta che scegliere, è necessario assemblare le condizioni per la vittoria. Lyle, assembla i termini necessari per vincere. E assicurati di non dimenticare ciò che viene dopo la vittoria. Non diventare un martire caduto. Diventa il grande cattivo che è sopravvissuto a tutto.』

Dopo avermi detto di diventare un cattivo, la Quarta agitò la mano verso di me.

『E credo che questo sia tutto? Comunque, per quanto possa essere deplorevole, è il momento di separarsi. Lyle, mi aspetto grandi cose da te.』

“Grazie per tutto finora. Quarta… sama.”

Abbassai la testa. La Quarta sorrise. Sembrava che volesse salutarmi.

Aprii la bocca, ma silenziosamente la chiusi, mi girai, e andai verso la porta.

Avevo voglia di girarmi un’infinità di volte, ma passo dopo passo, mi avvicinai ad essa. Nel momento in cui la mia mano toccò la maniglia, la porta si aprì, e mi girai.

Lì, trovai molte persone che mi agitavano le mani.

Anche la Quarta… Max; al suo fianco, una donna di piccola corporatura, stringeva la mano della Quarta, e sventolava l’altra verso di me. Forse andavano d’accordo, dato che teneva il suo corpo stretto al suo.

E intorno a loro, c’erano i servitori che avevo visto nei ricordi della Quarta. Il Capo della Casata dei Forxuz, e quelli che sembravano suoi subordinati. Tutti agitarono le mani.

Quando i miei occhi si aprirono istintivamente, quella scena rilasciò una luce accecante, e quando me ne accorsi, avevo perso conoscenza.

… Miranda portò due coperte nella stanza di Lyle, e coprì la prima sopra Leold.

Successivamente, coprì Lyle, ma prima di lasciare la stanza, notò che il Gioiello era più luminoso di quanto non fosse stato l’ultima volta che lo guardò.

Irradiò una luce blu.

E Miranda guardò il volto di Lyle. Stava piangendo, così gli asciugò una lacrima con la punta delle dita.

“Sta piangendo piuttosto dolorosamente.”

Miranda sollevò il corpo di Lyle, si sedette sul divano, e fece riposare la sua testa sul suo grembo. Forse era piuttosto stanco, mentre Lyle non mostrava segni di veglia.

Mentre accarezzava i suoi capelli per calmarlo, Lyle spostò il suo corpo come per abbracciare le sue ginocchia.

“Oggi è speciale. Una ricompensa per aver lavorato così duramente.”

Miranda lo accarezzò delicatamente. Anche se per quanto riguarda l’età, Lyle era un anno più giovane di lei, era ancora una figura notevole che guidava i paesi intorno per il naso. Essere in grado di coccolare una tale persona le fece sentire un senso di euforia.

Avere una figura notevole dipendere da lei la rese felice. Ma non si poteva evitare che ci fossero molte rivali in giro, e così la frequenza che poteva farlo era bassa.

“Santo cielo, continui ad aumentare le donne intorno a te… Ah, devo fare del mio meglio, credo.”

Miranda diresse un sorriso gentile e attenuanto a Lyle…

Con i documenti che avevo compilato in mano, feci un salto dall’ufficio del Rappresentante del Granduca di Galleria, Gracia-san.

In questi giorni, era uscita a sopprimere i signori traditori, e a mantenere l’ordine nel territorio occupato, muovendosi piuttosto freneticamente.

Quando tornò, i suoi doveri regolari la attesero, e stava conducendo giorni altrettanto occupati come il mio.

“Questi sono i documenti che hai richiesto.”

Quando li consegnai con un sorriso, Gracia-san li accettò con un’espressione snervata.

“… Le mie scuse. Mi sento in colpa di averti come sostituto di Leold. Allora, come sta Leold?”

Ufficialmente, colui che faceva le scartoffie non ero io, ma Leold-kun. In verità, mi aiutò, e gli insegnò il metodo per elaborarli, e il mio modo di farli.

Un po’ di più, e sicuramente sarebbe in grado di farlo normalmente lui stesso.

“Sembrava piuttosto stanco, così l’ho lasciato dormire. Ispezionerà il sito domani, dopotutto. Per favore, metti Miranda e Clara nel suo personale di supporto.”

Gracia-san, con un’espressione turbata.

“Portarle via entrambe renderà le cose piuttosto difficili.”

Al paese di Galleria intriso di affari interni, sembra che quelli in grado di esibirsi su quel campo fossero esistenze di valore.

Ma non potevo lasciarli in missione governativa per sempre, quindi volevo creare una situazione in cui potessero consegnare presto le loro posizioni.

“Non dovresti ottenere alcuni vassalli capaci di lavoro di ufficio allora? Quel genere di lavoro è importante.”

Sembra che ci avesse pensato anche lei, ma non stava andando troppo bene. Seduta profondamente sulla sua sedia, piegò le gambe, e lesse il mio rapporto mentre parlava.

“Se quello fosse possibile, non sarei così preoccupata. Assumere servitori costa denaro. Il territorio si è ampliato, ma oltre alla manutenzione del futuro porto e la questione dell’inondazione che costeranno un bel po’, i miei attuali servitori intendono prendere l’iniziativa di assumere più militari.”

Questo può essere il carattere del paese, ma avendo imparato così tanto dalla Quarta, potevo solo pensare che fosse poco equilibrato.

“… Allora che ne dici di avere tali servitori intorno a Leold-sama? Sono sicuro che sarà a capo del cuore degli affari interni per un po’, dopotutto.”

Lì, come se lo ricordassa, Gracia-san.

“Inoltre, la resistenza è… giusto. Si tratta dell’ultima lettera che ho ricevuto da Elza. Siamo entrambe giunti alla conclusione che evitare la prossima guerra sarà difficile. Gli altri signori che hanno tradito si sentono in pericolo, e quindi desiderano meriti nella prossima battaglia, sembra. Rusworth si trova più o meno nella stessa situazione. Di solito sono rimasti immobili sulle retrovie, desiderosi solo quando si trattava di saccheggiare, ma questa volta, saranno desiderosi fin dall’inizio.”

La prova del tradimento, e i mezzi per sbarazzarsi di loro era già in ordine. Mentre iniziavo a vedere i movimenti di ogni signore feudale come una commedia, mi toccai il mento con una mano.

“… Allora la Casata del Granduca non può accontentarsi di una politica di non muoversi molto da sola? Fai lavorare i traditori stessi, e guarda da un bel punto alto. Giusto. Dovremmo lanciare la prima campagna di Leold-sama già che ci siamo?”

I colori nazionali. Leold-kun, che non aveva finito la sua prima campagna, era stato ignorato.

Non importa quale forma possa assumere la sua prima battaglia, renderebbe le questioni future molto più facili.

Gracia-san sembrava scusarsi.

“E-esatto. Leold è in una buona età per sperimentare la sua prima campagna. Sì, lo organizzerò subito. Dirò a Elza di essere cauti… le mie scuse, scriverò subito una lettera, quindi potresti consegnarla?”

Vedendo Gracia-san diventare seria quando le cose si rivolsero a Leold-kun, sorrisi e annuii.

“Molto bene. Farò spostare anche l’altro lato con una tale politica. E riguardo agli armamenti di Leold-kun…”

Ancora una volta, Gracia-san entrò nel panico. I preparativi non ce l’avrebbero fatta. Non c’era nemmeno un mese alla prossima guerra.

Volevo dirle di non fare la guerra in uno stato del genere, ma visto che era una cospirazione, probabilmente era così.

“L-li preparerò a… non va bene. Anche se mettessi un ordine in questo momento, non ce la farà in tempo.”

Era un’attrezzatura per il prossimo Granduca. Se fossero troppo frugali, doveva anche essere leggero.

Feci una proposta.

“Proverò a chiedere a un mercante che conosco. È famoso, anche a Beim, quindi preparerà sicuramente un prodotto alle tue aspettative. Ha anche un abile artigiano sotto la sua ala, quindi andrà tutto bene.”

Gracia-san mi guardò.

“Mi dispiace. Non ho fatto altro che contare su di te. Normalmente, avere un avventuriero come te fare così tanto solleverebbe numerosi problemi, ma…”

Beh, sfruttai di una debolezza per infiltrarmi, quindi se ti dispiace così tanto, mi fa venire voglia di scusarmi.

Lì, Gracia-san…

“Ora che ci penso, la tua aria è cambiata un po’ da come era qualche giorno fa. No, non intendo cambiata in senso negativo…”

… Guardandomi, disse che la mia atmosfera era cambiata da prima. Inclinai la testa.

“È così? Beh… è successo un po’ di cose, quindi forse è per questo. Giusto, per cambiare argomento, cosa pensi che sarebbe un bel regalo per la prossima consegna? Ritornerò a Beim, quindi comprerò qualcosa mentre sono lì.”

Gracia-san sembrava un po’ imbarazzata.

“N-no, riceverli così spesso sarebbe preoccupante. Ho ancora il profumo che mi hai dato prima.”

Scosse le mani dicendo che non aveva bisogno di niente, così decisi di metterci una specie di dolce.

Volevo portare qualcosa anche a Elza-san. Dato che Novem e Aria erano lì, avrei dovuto dare loro qualcosa anche separatamente.

“Capito. Allora includerò dei dolci.”

“No, quello che sto dicendo è…”

Allontanandomi da una Gracia-san imbarazzata, ho lasciato l’ufficio.


Capo della Terza Generazione (´・ω・): “… È diventato di nuovo più solitario.”

Capo della Terza Generazione (´・ω・`): “Verrà qualcuno di nuovo?”

 

 

LYLE|ω・`)ノ: “Um… sono qui, sai…”

Precedente | Indice | Prossimo

Lascia un commento

error: Content is protected !!