210 Grande Ristrutturazione

Precedente | Indice | Prossimo

… La grande sala riunioni del Palazzo di Rusworth.

“Alto ministro Redl, quelli trovati collegati ai signori feudali di Galleria erano della sua fazione. Non creda di doversi assumere la responsabilità in qualche forma?”

Circondato da soldati armati, il ministro Redl fece un’espressione acida nella sua testa. Ma in superficie, fece abilmente il finto tonto.

“Dunque, non ho alcun ricordo di una cosa del genere. Non è niente che ricordo di aver ordinato.”

Con gli ufficiali di medio e basso livello del governo al centro, presentarono le loro prove mentre trattenevano una parte dell’autorità. Elencarono le accuse.

Similmente circondata da soldati, Elza sedette sul trono, tacendo mentre vegliava sulla situazione. Tra i soldati, un mago in tunica… una donna alzò un bastone mentre stava in piedi, mentre sul lato opposto, una lanciere in tunica rimase ferma.

A giudicare dall’aria che circondava le due, erano probabilmente abbastanza abili.

(Hanno assunto alcuni con notevole abilità. Non posso fare qualsiasi mossa sconsiderata. Anche così, per lei di non salire per salvarmi, che ragazza ingrata!)

Redl si assicurò sempre di non mettere in bocca i suoi pensieri interiori, ma essendo arrivato fin qui, quella pratica gli si ritorse contro. Elza non avrebbe dato l’ordine di risparmiarlo.

Naturalmente…

“Ma non riceverete assolutamente nessuna punizione come capo della fazione. Arresti domiciliari volontari. Se non vi nascondete almeno nella vostra tenuta per due mesi…”

Sentendo le richieste del suo avversario, Redl si accarezzò orgogliosamente la barba come se per inserire le sue dita attraverso di essa. All’interno, non poteva fermare la sua risata.

(Capisco, quindi questa gente capisce che senza di me, la politica ristagnerà… Hanno fatto un passo fermo per intaccare il mio potere, ma sono abbastanza intelligenti da sapere che è impossibile andare oltre!)

Con piena fiducia nella sua abilità municipale, la lieve sentenza lo mise di buon umore. Allora qui sarebbe meglio prendere l’iniziativa, e accettare lo schiaffo sulla guancia. Pensò.

“Devo essere d’accordo. Capito. Mi metterò agli arresti domiciliari volontari. Ma non è mio desiderio che la nostra politica cada a pezzi nei due mesi in cui sono via. La vita delle persone dipende dal mio lavoro. Vostra Altezza, cosa ne pensate?”

Dicendo una cosa del genere ad Elza dall’altra parte della sala riunioni, mantenne un atteggiamento perfetto mentre dirigeva uno sguardo piuttosto scortese verso la regina.

(Santo cielo, una ragazza inutile ovunque a parte sul campo di battaglia.)

Elza chiuse gli occhi per un po’, e lentamente aprendoli…

“… L’alto ministro è limitato alla sua tenuta per due mesi. E gli altri?”

L’ufficiale di medio livello al centro abbassò profondamente la testa.

“Sono quelli che hanno usato i legami con il nemico per arricchire le loro tasche. Penso che la pena capitale sia adatta.”

Elza si alzò.

“Allora così sia.”

Detto questo, lasciò la stanza. Le autorità e gli alti funzionari, circondati da soldati, con il loro destino fissato nella pietra, gridarono.

“È-è un errore! Erano gli ordini dell’alto ministro!”
“Non ero solo io! Anche quel ragazzo! È anche un traditore!”
“Non prendermi in giro! Perché solo noi… e perché diavolo state tutti zitti!?”

Che ce ne fossero altri legati ai signori di Galleria, urlarono mentre venivano portati via dai soldati…

… Tenuta della Casata del Granduca di Galleria.

Dopo aver riunito i signori, Gracia coraggiosamente dichiarò.

“Ci sono signori feudali che hanno tradito la casata, cospirando con Rusworth. La prova è già davanti a me, e la punizione è attualmente tramandata a una parte degli alti ufficiali di Rusworth. Una comunicazione a due vie, ma nessuna misura presa dalla nostra parte? In nome della Casata del Granducale di Galleria, proclamo per la loro soppressione!”

C’erano signori che non partecipavano alla riunione, e quei volti venivano trattati come traditori.

Il loro numero originale era grande, e fra loro, alcuni parlarono male dei traditori con le facce indifferenti. Dai signori riuniti…

“Ma per infliggere la punizione semplicemente perché tali atti orribili furono trovati sul suolo nemico…”
“Ho appena inviato i miei soldati. Per ora sono immobile.”
“Sarebbe troppo tardi per muoversi dopo aver approfondito la questione?”

Erano riluttanti a riguardo. Coloro che pensavano che la loro collusione potrebbe venire alla luce erano particolarmente presi dal panico. Anche quelli che non erano diventati traditori avevano appena preso parte alla guerra, rendendo difficile inviare truppe.

Lì, Gracia.

“Allora la Casata del Granduca si muoverà per conto proprio. Lasciando traditori dentro o in mezzo farà prendere Galleria alla leggere!”

Nella negatività circostante, la più grande potenza di fuoco di Galleria, Gracia stessa disse che si sarebbe mossa. I signori… i signori feudali avevano le loro insoddisfazioni, ma siccome lei aveva l’autorità legale, non potevano opporvisi.

E al momento attuale, poiché non pensavano che la Casata del Granduca potesse preparare un numero adeguato di soldati, rispettarono la sua decisione.

Non importa quanto fosse forte, anche se potesse vincere in una sola volta, la trasformazione che seguirebbe, e il dominio della terra portata via sarebbe difficile per lei.

Avrebbero reso il suo errore, e quando sarebbe arrivato il momento di inviare dei soldati, avrebbero pensato di farla dividere la terra e offrire una ricompensa…

Mentre i movimenti violenti correvano attraverso Rusworth e Galleria.

Stavo elaborando delle scartoffie al villaggio di Lorphys, vicino a entrambi i confini. Piuttosto che scartoffie, leggevo lettere da Beim, mentre mi strappavo i capelli.

Questo problema fu una richiesta di Fidel-san.

“Rubare l’autorità dei mercanti che sostengono il ministro di Rusworth? E sborsare un’autorità più alta del complesso casino di mercanti in Galleria? Il bastardo… continua a insistere che questo è scambio equivalente per suo sostegno. Non ho mai detto una parola su queste sciocchezze prima d’ora

All’interno della casa ricostruita, l’Unità Valchiria Uno offrì un po’ di tè, così lo bevvi tutto in una volta.

Era ottimo e fresco, ma come pensavo, il tè che Novem e Monica preparavano era un’altra cosa.

“Grazie.”

Quando ringraziai, l’Unità Uno abbassò la testa, prima di versarne un altro nella tazza. Tenni la penna in bocca, e pensai a cosa fare con questo problema quando la Quarta offrì consigli.

『Lyle, il tuo avversario… Fidel-kun non crede davvero che tutte le sue richieste andranno a buon fine. Si tratta di quanto devi realizzare per soddisfarlo. A proposito, fai tutto questo, e l’ira dei mercanti locali verrà dalla tua parte.』

Quando lo sto trattando per lui, metterà l’insoddisfazione sul mio cammino. O forse, quei sentimenti andrebbero a Gracia-san e Elza-san.

Per Gracia-san, forse in quel modo era meglio. Ma per Elza-san, volevo fare un buon lavoro di elaborazione.

“Devo preparare un piano per chi nei paraggi sia insoddisfatto di Gracia-san, in modo che possa passare la posizione di Granduca a Leold-kun nel prossimo futuro… dunque, cosa dovremmo fare con Elza-san.”

Nel suo caso, poiché l’alto ministro aveva un alto indice di popolarità in Rusworth, qualsiasi comportamento disinvolto avrebbe immediatamente lasciato che le lamentele ricadessero su di lei. Di tutto il resto, anche quando la periferia lo odiava, con le accuse portate su di lui nella capitale, lui prese l’azione con ‘l’interesse del Paese’ in mente: ripulire dopo gli idioti della sua fazione. O almeno così dissero, e anche adesso, la sua popolarità era più alta che mai.

(Fissato al centro del paese, e non c’è dubbio che per la popolazione intorno alla capitale, è un meraviglioso alto ministro. È davvero problematico, questa persona)

Ma ignorare Fidel-san diventerebbe anche un dolore. Avevamo bisogno del suo aiuto, e la necessità era di prendere in considerazione aiuti da altre casate mercantili di Beim.

Guardando il mio modo di pensare, la Quarta sembrava che si stesse divertendo.

『Pensa a tutto quello che puoi. E imposta la base su pura e vera informazione. Cerca di rimuovere il più possibile i tuoi desideri e le tue aspettative, e considerali di nuovo con alcuni fatti come base.』

“… Farò cadere presto il ministro. Se la Casata che lo appoggiava trova un’altra figura da sostenere… no, dovrò sistemare un mercante di Beim finché posso.”

Dopo averci pensato, pesai merito e demerito.

Mentre riflettevo in quel modo, le informazioni raccolte dalle Valchirie prodotte in massa furono inviate a Monica, che era similmente collegata a me con una linea. Organizzò tutto e me le inviò.

Ma questi rapporti basati su Connessione… erano un semplice canale di drenaggio del Mana. C’era una certa distanza tra di noi, ma più di questo, mandavano un bel po’ di informazioni attraverso di me.

Volevo che si contenessero un po’, ma era una necessità, quindi la sopportai.

Le informazioni inviate da Monica mi informarono che una parte dei signori di Galleria si stavano preparando alla guerra.

Per quanto riguarda la portata, sarebbe una battaglia di poche centinaia di uomini. In Galleria, la Casata del Granducale vantava il più grande potere. A causa di ciò, in una situazione come questa, potevano facilmente cogliere la vittoria.

“… Quindi, finché avessero una ‘giusta causa’, potevano ingannare il loro ambiente.”

Con la verità di essere traditori, gli altri non potevano lamentarsi alla risposta del Granduca. O forse non potevano parlare troppo forte.

Inviai immediatamente le Valchirie, mettendole a raccogliere informazioni in un nuovo territorio. Ma in questo caso, sarebbe più veloce per me avventurarmi al sito.

“Una volta che avrò finito, andrò a Galleria… no, ritornare a Beim, e sentire il rapporto di Eva è anche… è sbagliato, un incontro dettagliato su Rusworth è anche necessario…”

Caddi sulla scrivania.

Ebbi la sensazione che la Quarta mi stesse guardando con un sorriso.

Beim.

Aspettando che La Vera Trēs arrivasse al porto, diedi ad Eva e May del denaro da spendere, e dissi loro di fare come volevano in città.

Eva aveva del lavoro da fare a Beim, quindi poteva giocare solo un po’.

Quando tornai a Beim sulla schiena di May, feci un salto per la prima volta dal nostro più grande sostenitore Fidel-san… No, la Casata dei Trēs di buon umore.

Ma anche se l’avessi detto, il mio obiettivo più grande era Vera.

La grande nave entrò nel porto, una passerella fu fissata, i marinai scesero e si misero al lavoro.

Lì, uno dei marinai sembrava avermi notato.

“Se non è il Boss Lyle!”

Alzò leggermente la mano destra per salutare, prima di chiamare a gran voce Vera. Lì, Vera si affacciò sul ponte, e mi vide.

“Cosa c’è… oh, Lyle!”

Mentre scendeva in fretta dalla nave, mi mossi per incontrarla.

“È da tanto che non ci vediamo. L’ultima volta non ho avuto l’occasione di incontrarti, così sono venuto a trovarti.”

Lì, lei arrossì un po’.

“Tu, non hai detto che eri occupato in Galleria e Rusworth? No, sono felice, ma…”

“Che ne dici se mangiamo insieme? Vedi, se ogni tanto non faccio qualcosa di tanto in tanto, non riesco a stare fermo, o meglio… sì, non so come dirlo, ma lascia che ti offra il pranzo!”

Alla mia richiesta, Vera sembrò un po’ scioccata, ma sorrise, e annuì. Non mi piaceva la situazione in cui lei stava solo tirando fuori i soldi, così questa volta volevo trattarla con il denaro che avevo guadagnato.

“Non devi essere così consapevole. Beh, credo di poterti permettere di offra il pasto.”

Chiacchierando con una Vera imbarazzata, finii per aspettare che finisse il suo lavoro. Quando tornò a bordo per recuperare i bagagli, una voce provenne dal Gioiello.

Fu la Quarta. Mi chiamava spesso in questi giorni.

『Lyle, ricorda che trattarla una volta non cambia il fatto che sei un gigolò.』

(… L-lo so.)

… All’interno del Gioiello, gli antenati osservarono una scena di Lyle e Vera che pranzavano maldestramente insieme.

Milleia, mentre li guardava pranzare in un negozio relativamente di alta classe.

『Come dovrei dire, quando ha così tante donne che lo aspettano, è troppo innocente, o meglio, pietoso… anche se è interessante da guardare.』

Lo stesso Lyle, anche quando mangiava in un ristorante di alta classe, la sua etichetta era perfetta. Ma mentre conversava con Vera, qualcosa sembrava imbarazzante.

Era troppo consapevole dell’altra parte.

La Terza guardava un tale Lyle con un sorriso.

『Questo porta con sé un intrigo diverso dal modo in cui ci è arrivato. Beh, Lyle stesso non ha mai pensato troppo di un harem, dopotutto. A differenza di Novem-chan, ha molto a cui pensare.』

Milleia mormorò il nome di Novem.

『Novem-chan, è… Beh, quella ragazza è, nel bene e nel male, fedele di Lyle. Anche dopo aver visto quella forma pietosa così tante volte, è bene che non l’abbia ancora abbandonato. Come pensavo, è nel suo sangue dei Forxuz.』

La Casata dei Walt era, per generazioni di capi, sostenuta dalla Casata dei Forxuz. Erano stati insieme per abbastanza anni che non lo ritenevano strano, e i volti qui riuniti avevano pensato ai loro tempi che le cose fossero andate così.

La Quinta guardò Lyle mentre il ragazzo esitava quando la faccia di Vera divenne improvvisamente rossa.

『Quel ragazzo, a volte fa dei passaggi in modo naturale. Fa paura. Di solito non va bene, ma nei posti importanti, di sicuro non sbaglia mai, e soprattutto… siete sicuro che non lo faccia apposta?』

Vedendo come Lyle aveva fatto arrossare la faccia di Vera con una sola battuta, la Settima rise.

『Con questo ritmo, vorrei che si muovesse a sedurre le due fanciulle della guerra, no le due streghe.』

All’interno di tutto questo, la Quarta stava facendo un sorriso amaro e solitario. Guardò le immagini proiettate sul soffitto di Gioielli.

『… In verità, da qualche parte lontano, da solo con Novem-chan. Scappare da qualche parte ben oltre la portata di Celes, e vivere una vita rilassata gli avrebbe portato più felicità. Tutto perché ha dovuto scegliere di combattere contro Celes.』

Milleia rivolse gli occhi verso la Quarta, prima di cambiare, e fissare la Quinta. La Quinta distolse lo sguardo.

Milleia trasse un sospiro.

『Buona dea, perché devi essere così testarda… Quarta, no, nonno.』

『Sì, mia cara?』

Correggendo il posizionamento dei suoi occhiali con un dito, la Quarta incrociò le gambe, e lasciò le mani su di loro. Guardò Milleia con un sorriso.

『Sono una guida per il bene di Lyle. Desidero che voi antenati adempiate ai vostri ruoli, ma in questo momento, è la vostra conoscenza che Lyle abbia bisogno di più della vostra Abilità.』

Sentendo questo, la Quarta rise. Non per deridere, o perché si sentisse strano, semplicemente rise.

『Certo che dici cose piacevoli. Quindi la mia conoscenza vale più della mia Abilità… davvero, hai ragione. Sondarla, e un’Abilità è solo uno strumento. Istruirlo fino a quando non riesce a gestirlo correttamente è il nostro ruolo. Ma sentire che abbiamo un valore più grande di questo è piacevole per le orecchie.』

Mentre diceva di essere felice, la Quarta sembrava un po’ sola.

『Ciononostante, Lyle avrà bisogno di stare da solo un giorno. Questo è il tipo di strada che ha scelto, e alla fine, diventeremo nient’altro che ostacoli. Stare qui ad insegnare a Lyle il mio modo di fare è facile, ma se continua così, un modo di Lyle di fare le cose cesserà di esistere. Non c’è bisogno di andare così lontano da distruggere una nuova possibilità di scegliere i miei mezzi.』

La Terza aprì la bocca senza guardare la direzione della Quarta. I suoi occhi rimasero bloccati sullo scenario esterno del soffitto.

『… Originariamente, sono sicuro che avrei dovuto scomparire prima. Certo che è difficile avere una potente Abilità.』

Scherzava o faceva sul serio. Non era questo il problema.

La Quarta diede un sorriso amaro mentre parlava con suo padre, la Terza.

『Terza, no… papà, non importa la situazione, probabilmente sarai in grado di affrontarla, quindi posso lasciarti Lyle con un po’ di sollievo. Dalla tua dubbia posizione, dai tuoi metodi che ti hanno portato così bene nel mondo… rispetto la tua malvagia e perfida Abilità.』

The Third, con calma.

『Non sembrava affatto rispetto. Ma c’è un buon momento per tutto.』

La Settima ascoltò silenziosamente la conversazione tra padre e figlio.

Forse la Quinta si trovò incapace di sopportare l’atmosfera.

『Anche quando si tratta di tempo, mr. lyle non uscirà presto? Sei sicuro di non poterlo rimandare ancora un po’?』

Sentendo questo, la Quarta alzò una grande risata.

『Sì, è davvero un peccato. Un po’ di più, e potevo vedere Lyle diventare di nuovo mr. Lyle… Prima di allora, passerò la mia Abilità, e scomparirò. È questo. Non avrei mai pensato che sarebbe stato così solitario all’inizio. Che avrei potuto aspettarmi così tanto da quel inaffidabile Lyle.』

Guardando, proiettato sul soffitto, Lyle mangiare nervosamente il suo pasto con Vera, la Quarta guardò con un sorriso sul suo volto…

Precedente | Indice | Prossimo

Lascia un commento

error: Content is protected !!