Madan vol3 cap1

Capitolo 01 – Il Cavaliere Nero

Questo capitolo interamente o quasi tradotto da Lawless, è stato molto rielaborato usando varie lingue quindi non vi sorprendete se certe parti non coincidono. È la prima volta che provo a tradurre qualcosa del genere quindi ci sono errori.

Parte 1

Ad ovest del Regno di Brune si estendono i Regni di Sachstein e Asvarre.
La principale relazione con i Paesi confinanti era di discordia. Frequenti erano le schermaglie, soprattutto con Sachstein.
Sebbene le terre ad ovest abbracciassero sterili lande desolate e montagne scoscese, non c’era Re che resisteva al pensiero di espandere le sue terre. Mentre non mancavano le infantili ragioni che usavano per combattersi, a mancare era invece il risultato, che non era mai una vittoria definitiva.
E così, le lotte lungo il confine occidentale non sembravano avere mai fine. Cinque, sei anni fa, Sachstein era stata sconfitta.
Colui che guida ora la difesa del confine ovest è Roland, il [Cavaliere Nero].

Tremila soldati battevano ora le sterili lande desolate che erano evitate anche dalle erbacce. Presente sulla bandiera issata sopra di loro c’era il simbolo di Furesburg. Si diceva che le anime dei morti sarebbero salite al Cielo se prese in sua presenza. E questo era il simbolo del Regno di Sachstein.
Questo era l’esercito di Sachstein. Loro avevano passato il confine ed ora stavano invadendo Brune.
1000 cavalieri che stavano davanti a 2000 soldati di fanteria.
Dietro di loro muggivano stridenti i suoni acuti dei buoi e dei cavalli della carovana e delle catapulte. Molte torri e massi pure si vedevano.
Lasciate le lande desolate, l’esercito di Sachstein entrò in un passo di montagna circondato da picchi.
Un solo cavaliere era comparso di fronte a loro.
Il suo elmo, i suoi gambali e quel suo ondeggiante mantello erano completamente neri. Nella sua mano, una enorme e scura spada anch’essa nera. Una solennità trasudava da quella sua potente presenza.
“Sachstein, sembra che non abbiate imparato la forza di questo Paese o scappereste dalla vostra precedente esperienza. Io non farò niente senza darvi prima la scelta di fuggire!”
La profonda voce del Cavaliere Nero riecheggiò attraverso il desolato passo montano. Più che rabbia, quella che i soldati di Sachstein sentivano era paura.
“Quello è Roland.”
Contro una forza di 3000, era folle pararsi di fronte come un solo uomo.
Ciononostante, l’esercito di Sachstein sapeva. Questo cavaliere facilmente poteva affrontare 1000 uomini.

Molti cavalieri e generali che combattevano sotto lo stendardo di Sachstein avevano perso la vita negli ultimi cinque anni. I soldati comuni non lo avrebbero capito.

L’esercito di Sachstein non rispose a Roland. Un solo cavaliere, coperto da un’armatura pesante, avanzò portando una lancia con entrambe le mani.

L’uomo brandì la lancia e fece avanzare silenziosamente il suo cavallo. Roland sguainò la spada mentre prendeva a calci il ventre del suo cavallo. Roland impugnò la sua spada con solo la mano destra, una grande lama che sarebbe stata difficile impugnare con entrambe le mani da un uomo comune.

La distanza tra i due si ridusse rapidamente, un suono simile al tuono scosse l’atmosfera.

Il cavaliere di Sachstein in armatura blu di fronte a Roland si accasciò per terra.

Il suo cadavere rosso cadde a terra, il suo sangue inzuppò la terra asciutta. Un gemito risuonò dall’esercito di Sachstein.

Roland non fermò il suo cavallo. Attaccò il nemico brandendo la sua grande spada,sporca di sangue. Schiacciato dalla paura, si udì un grido proveniente dalle truppe di Sachstein. L’uomo soprannominato Dio della Guerra si lanciò sul nemico da solo.

“Possa il Dio della Guerra, Tyulare, proteggerci!”

Due della cavalleria di Sachstein si avvicinarono rapidamente a Roland, attaccandolo uno da sinistra e l’altro da destra. Un attimo dopo, le loro lance colpirono il vuoto; il loro collo volò a mezz’aria insieme a una scia di sangue fresco.

Ogni volta che Roland brandiva la sua spada, appariva sangue e l’ urlo di un soldato di Sachstein. Innumerevoli cadaveri caddero per terra, liberando quantità sconosciute di sangue.

Sebbene i fanti facessero piovere frecce su di lui, Roland usò la sua grande spada per tagliare in due le frecce, mentre tre rimbalzarono sulla sua armatura nera.

Roland non mostrò stanchezza, non importa quante volte avesse ucciso, la sua spada non perse la sua affilatezza. Anche se circondato da quattro o cinque persone, non un singolo graffio appariva sulla sua armatura; piuttosto, solo i cadaveri dei soldati di Sachstein riempirono il campo.

Improvvisamente, un grido di battaglia risuonò in cima alla scogliera. Un cavaliere in armatura portava una bandiera raffigurante una testa di cavallo; era il simbolo di Brune che svolazzava nel vento. Erano i cavalieri di Navarre che difendevano il confine occidentale.

L’Esercito di Sachstein, dato che si era concentrato su Roland, non notò che i soldati li aveva ingannati. Anche se avessero ucciso Roland, sarebbero stati sopraffatti.

I Cavalieri di Navarre corsero giù per il ripido pendio. Con Roland al comando, l’esercito del Sachstein crollò. La cavalleria girò i loro cavalli, e la fanteria cominciò a fuggire.

Roland si unì ai Cavalieri di Navarre.

“Siamo venuti troppo presto?”

Guidava i Cavalieri, mentre parlava con Roland sorridendo, era un uomo magro. Era il braccio destro di Roland, Olivier, che aveva il ruolo di vicecomandante. Mentre Roland cercava di rispondere, le forze di Sachstein iniziarono a fuggire.

L’aria si agitò. Massi, che servivamo da cinque a sei uomini per essere spostati, volarono vicino a Roland, distruggendo la terra accanto a lui.

“— Una catapulta.”

Olivier era sorpreso. Roland calmò il suo cavallo mentre borbottava senza paura. La sua faccia non tradiva alcun segno di stupore o impazienza.

“Che cosa è con quello. Quella cosa è per un assedio al castello. ”

Fu lanciato un’altra pietra. Colpì il muro e cadde con un forte rumore. I Cavalieri evitarono la roccia in preda al panico.

Roland tenne alta la sua grande spada e corse in avanti col suo cavallo.

“Seguite la mia spada!”

Il vento risuonò e le pietre volavano in tutte le direzioni. Roland non cercò di evitarli mentre avanzava dritto con il suo cavallo. I macigni non riuscivano a tenere il passo con la velocità terrificante del Cavaliere Nero.

— Un taglio.

La grande spada di Roland ha tagliò un masso in due. Mentre atterrava, si frantumò in innumerevoli frammenti. Si udirono grida di stupore dai soldati di Sachstein mentre si udivano grida di gioia dalla cavalleria della Navarre.

Con lo spirito scomparso, l’esercito di Sachstein si voltò e corse via. Roland li inseguì, uccidendo i nemici che raggiungeva con la sua spada.

I soldati che erano fuggiti da Roland non poterono difendersi dalle lame dei Cavalieri di Navarre che lo seguivano da vicino. Lottando tra un mare di cadaveri, i soldati di Sachstein buttarono le loro armi e cercarono di scappare.

Roland interruppe la sua caccia quando il nemico uscì dai confini.

Ordinò il ritiro e tenne la sua spada in cielo. Era una lama color acciaio, decorata con un motivo dorato. Aveva una nitidezza e una forza impossibili per le normali leghe.

Il suo nome era Durandal.

A Brune veniva chiamata [ la spada invincibile]. A Roland fu concessa la spada dal Re quando gli fu affidata la difesa dei confini.

Non era nato da una famiglia nobile, e c’erano state obiezioni quando gli fu data la lama all’età di 20 anni. Il Re parlò semplicemente con calma a chiunque aveva mostrato segni di agitazione.

“Porta avanti un Cavaliere più forte di Roland.”

Nessuno riusciva a rispondere. Rimasero in silenzio e si ritirarono.

Infatti, Roland non era mai stato sconfitto da quando divenne un Cavaliere all’età di 13 anni, a causa della sua abilità con la spada e la lancia e la sua abilità nel maneggiare un cavallo. Aveva guidato tutte le sue battaglie.

Pulì il sangue da Durandal e se lo appoggiò contro la sua spalla. Roland fece silenziosamente schioccare la lingua.

Perché Sachstein si era mosso in quel momento?

— Devono aver sentito che il nostro esercito è caduto in disordine. Hanno sicuramente inviato soldati in esplorazione.

Si arrabbiava nel ricordarlo. Non era l’attacco di Sachstein, ma l’attacco contro la sua terra.

— Che cosa fanno quegli idioti nel palazzo reale mentre io proteggo i confini di Brune dai predatori …!
Mentre Roland aspettava di guidare i suoi Cavalieri, entusiasti della loro vittoria, nel loro castello, arrivò un messaggero dalla capitale, Nizza.

Ricevette la lettera che gli era stata inviata. Roland l’aprì e lo lesse con un’espressione severa.

“— Capisco la situazione.”

Piegò la lettera e se la mise in tasca. Roland parlò tranquillamente al messaggero.

“Andrò immediatamente alla capitale. Per favore, fai rapporto al duca Thenardier. ”

Il messaggero se ne andò di fretta. Roland nascose la sua espressione da Olivier, che stava in disparte.

“Era una notifica per uccidere alcuni ladri.”

“Ladri?”

“Earl Vorn, hai sentito parlare di lui? È un uomo che ha guidato una rivolta e ha portato l’esercito di Zhcted nel nostro paese “.

Sebbene l’espressione di Olivier mostrasse il suo stupore, si riprese in fretta e parlò con calma.

“Se ce ne occupassimo noi che ne sarebbe dell’Occidente?”

Senza Roland e Navarre presenti, il sospetto di Sachstein diventerebbe una certezza. Attaccarebbero rapidamente. Questo era facilmente comprensibile.

“Il duca Thenardier negozierà per un armistizio temporaneo.”

“In effetti, se è quell’uomo, potrebbe …”

Olivier sembrava insoddisfatto.

“Quindi, tutto ciò che dobbiamo fare è uccidere Earl Vorn.”

Roland parlò duramente.

Il Duca Thenardier si stava preparando a combattere contro il Duca Ganelon. Non potevano spostare i loro soldati senza causare problemi.

“Quindi quanti ne portiamo?”

Olivier chiese il suo vero intento, dopo aver ascoltato la sua risposta al messaggero. Olivier non era riuscito immediatamente a giudicare la gravità.

“L’intero esercito”

Roland rispose seccamente. Olivier ansimò.

“Tutti di Navarre?”

Olivier ripetè la sua domanda.

“Lasceremo sguarnito il nostro forte?”

“Vorn sembra condurre un esercito di cinquemila, composto da truppe di Zhcted. Si dice che l’imbattubile Vanadis possa sconfiggere mille uomini. ”

I nomi dei sette Vanadis erano noti anche a Olivier e Roland. Erano conosciuti come persone con un coraggio fuori dal comune
ed erano famosi per non conoscere la sconfitta sul campo di battaglia.

“Sembra che dobbiamo correggere questo rumore immediatamente … Dovremmo andaree in marcia koku e ottenere la vittoria il più rapidamente possibile. Dopotutto, il duca Thenardier negozierà disperatamente.

Sebbene i Cavalieri di Navarre erano in totale cinquemila, non erano affatto mediocri. Erano considerati tra i più forti cavalieri di Brune.

Ogni giorno venivano addestrati in schermaglie al confine occidentale.

Roland, conferito con la spada sacra Durandal dal regno, comandò questi Cavalieri dalla giovane età di 27 anni.

Il giorno seguente, Roland chiamò i Cavalieri nel cortile.

Tigrevurmud Vorn aveva portato l’esercito Zhcted all’interno del paese, e c’erano molti nobili che si erano allineati con la sua causa.

“Inizialmente partiremo per la capitale reale; tuttavia, la nostra destinazione finale è Territoire. ”

Roland rimase la [Spada dell’Invincibilità] nel suo fodero e parlò con voce profonda.

“— Attaccheremo rapidamente il nemico e ci riteremo velocemente”.

Parte 2

Accadde in un sogno.

Nel sogno, Eleanora si trovava vicino a un fiume.

Davanti ai suoi occhi c’era una bella ragazza; lei mise la mano nel fiume e parlò con un sorriso.

“Piacere di conoscerti, Vanadis di Arifal (tl: in eng Silver Flash). Sono Alexandra Alshavin. È un piacere.”

Quando Ellen fu scelta come Vanadis, il suo predecessore aveva già lasciato questo mondo.

Si incontrarono per la prima volta, forse per insegnare ciò che era necessario. Sasha – Alexandra, aveva i capelli neri e scuri sulle spalle. Parlò con un tono maschile e dava una forte impressione.

Sebbene i due avessero personalità diverse, la colpirono immediatamente, stranamente. Cominciarono a riferirsi l’un l’altro come Sasha ed Ellen in quello stesso giorno.

“Quando si avvicinerà la crisi, stai in attesa degli ordini del Re. Correrai in suo aiuto. Non è una promessa, è un giuramento. ”

Nel sogno, i due si sedevano in una piccola stanza.

Sasha, seduta di fronte a lei, disse di essere cauta e di non abusare dell’abilità dragonica.

“È una forza al di là dell’intelletto umano. Se ti affidi troppo, diventerai mentalmente debole. La tua mente e la tua abilità saranno corrotte. ”

Ah, ricordo vagamente questo ricordo. È successo due anni fa, quando sono diventato una Vanadis. Questo sogno non è diverso da quello che è successo.

“Ma … posso farlo davvero solo con una forte volontà?”

“Finché sei sicura; comunque, Ellen, non è così semplice. Ricorda, controlla la tua volontà. La lama non risponderà a un debole. ”

Ellen cercò di obiettare da una diversa prospettiva, dal momento che non desiderava semplicemente accettare ciò che le era stato detto.

“Ma se è così, penso che sarebbe meglio vivere da soli così che i soldati non muoiano”.

Gli occhi di Ellen fissarono direttamente quelli di Sasha.

“I soldati non seguiranno solo te, ma il Viralt Dragonic Tool .”

— accidenti, non posso vincere contro Sasha.

Anche se l’ho capito dopo(tl:ma cosa io non l ho capito) , non era qualcosa che solo Sasha pensava. Anche Sophia e
Ludmira pensavano la stessa cosa.

“Naturalmente, quando si avvicina una crisi, userò il mio corpo. Ci saranno momenti in cui non avrai altra scelta che affrontare il nemico, ma ci saranno anche momenti in cui
è necessaria solo la forza. ”

Disse Ludmira parlò come al solito. Sophia parlò con calma.

“Questa è l’abilità di un drago. Le Vanadis possono solo allenare queste abilità
quando ricevono il loro Viralt; Non è solo mio. E lo userò solo quando sarà il momento adeguato. Se la metto in questo modo, sembra abbastanza ragionevole. ”

Basato su quello che ha detto, il Viralt si usava in un modo diverso da quello che immaginava. Ellen continuò a interrogarsi e arrivò a una conclusione.

Arifal non era una semplice spada; Aveva una volontà tutta sua. Se avesse considerato Ellen come inadeguata, si sarebbe semplicemente allontanato dalla sua mano, anche se non capiva come la spada giudicasse chi era qualificato e chi no.

In quel momento, Ellen trovò una risposta.

“Combatterò contro quelli che mi sfidano sul campo di battaglia con abilità e ingegno.”

La legge di Admos aveva un grande potere distruttivo. Potrebbe anche attraversare le scale di un drago, proteggere le Vanadis come se fossero d’acciaio, e difenderla dagli attacchi Improvvisi degli assassini. Era qualcosa che aveva già sperimentato.

Anche così, non era necessariamente la risposta corretta. Da allora erano passati solo due anni da quando era diventata una Vanadis. Era preoccupata di non soddisfare le aspettative di Arifal e continuò a porsi altre domande.

Parte 3

Il mattino seguente il cielo cominciò ad annuvolarsi e il vento soffiò sull’erba secca.

Seimila soldati si radunarono sul lato occidentale del Territoire. C’erano un migliaio di uomini di Brune e cinquemila di Zchted. Stabilirono una base e al centro le bandiere di Bayard 2 e Zirnitra ondeggiavano nel vento.

La grande forza composta da soldati di due nazioni era particolarmente cospicua .

Era diviso in due parti, una per i comandanti e l’altra per i vice-comandanti.

Una baracca fu costruita per gli uomini e un’altra per le donne.

Tre ragazze si erano appena svegliati nella baracca delle donne.

Brune aveva un clima relativamente mite, ma al mattino faceva un po’ freddo d’inverno. L’aria fredda e l’umidità potevano essere viste sul terreno. Gli uomini erano avvolti in spesse coperte di pelle e lenzuola. Usavano la paglia che si era asciugata durante il giorno come combustibile di notte.

Tra le tre donne, una era la serva di Tigrevurmud Vorn, il generale che comandava le truppe. Sotto i suoi capelli castani, legato in due treccine c’era una
faccia da bambino.

Facendo meno rumore possibile, Teita indossò l’ uniforme da cameriera e lasciò la tenda in silenzio. Nel silenzio, riusciva a sentire come i soldati sbadigliavano e russavano.

Indossanva un vestito e camminava al freddo, si riusciva a vedere il suo respiro. Avanzò attraverso i dintorni, rilassando il suo corpo.

—Tiger-sama deve essere ancora addormentato.

Era il Signore che Teita serviva e cominciò a pensare a lui. Mentre immagina la sua faccia dormiente, sentì una voce da dietro.

“Cosa c’è che non va? Sei già sveglia.”

Dopo aver quasi saltato di sorpresa, Teita si voltò a guardare.

Dietro di lei c’era una ragazza con i capelli d’argento che le arrivavano fino alla vita.
Indossava una spada in una fondina in vita. Aveva anche un’acconciatura disordinata.

2 stendardo del cavallo rosso: Lit. Stendardo del Cavaliere rosso. Il simbolo di Brune.

“Buon … giorno”

Si inchinò e parlò attentamente; L’espressione di Teita dimostrò chiaramente delusione.

Il suo nome era Eleonora Viltaria, conosciuta anche come Silvfrau. Era una delle sette
Vanadis dal regno di Zchted, e sia lei che i suoi soldati erano nell’accampamento.

Come servitore, non era qualcuno con cui Teita poteva semplicemente conversare, ma fu incitata a farlo con franchezza. Tigre la chiamava con il suo soprannome, Ellen. Mentre Ellen annuì in segno di approvazione, notò la pallida espressione di Teita.

“Stai andando a prendere un po ‘d’acqua?”

Teita si sentì come se avesse visto attraverso di lei, quindi non poteva fare nulla, rispose a malincuore.

“Ti accompagnerò.”

“… Grazie.”

Tra i seimila soldati c’erano solo tre donne, Ellen, Teita e l’assistente di Ellen, Limlisha, che stava ancora dormendo.

A differenza di Ellen e Lim, che avevano un grado, Teita non veniva chiamata molto spesso. Cercava di non agire da solo il più possibile.

Batran di solito accompagnava il Tigre, ma a quell’ora del mattino stava sicuramente dormento.

-Se richiesto, Batran-san si sveglierà all’istante.

Tuttavia, si era preso cura di Teita sin da quando era piccola, quindi non voleva esagerare.

Pensandoci, apprezzava la compagnia di Ellen. Anche tra un esercito di seimila
soldati, era ancora pericoloso camminare da soli.

Teita ed Ellen si allontanarono dai soldati e lasciarono la formazione verso un ruscello stretto che si trovava a nord. Passarono soldati che tornano dalla sorgente dell’acqua. Teita camminò in silenzio quindi non ci fu conversazione.

-Se fosse stato Tigre-sama.

Teita pensò a come sarebbe stato camminare con Tigre mentre camminava.

La faccia di Tigre, che mostrava segni di non aver dormito abbastanza, andava verso Teita mentre sbadigliava. Mentre stava lavando la sua faccia sorridente facendo attenzione a non cadere nel fiume, Tigre si girò e toccò i suo castagno capelli.

Solo ricordando le cose che erano successe in passato, era abbastanza per rendere felice Teita.

All’improvviso, il vento soffiò. Il vento freddo dell’inverno colpì il collo di Teita. Starnutì involontariamente.

“Hai freddo?”

Chiese Ellen. Teita sentì qualcosa di morbido che l’ avvolgeva mentre Ellen si toglieva il mantello e lo indossava.

“Gr-Grazie.”

Esprimendo lentamente la sua gratitudine, Teita osservò curiosamente Ellen.

“Cosa?”

“E tu, non hai freddo?”

Teita indossava una camicetta a maniche lunghe e aveva le spalle e le gambe coperte. in confronto, Ellen indossava solo una gonna e aveva le spalle e le gambe nude. Anche se non erano espessi, i suoi vestiti erano fatti con tessuto di alta qualità.

“Sto bene. Gli inverni di Zchted sono molto più freddi di questo. ”

Teita non conosceva il clima del paese vicino, quindi non poté fare a meno di annuire vagamente.

“A proposito, Teita, voglio chiederti una cosa.”

“… cosa potrebbe essere?”

La voce di Teita era debole. Si preparò a rispondere, non importa quale fosse la domanda.

“Ti piace Tigre?”

La domanda fu troppo diretta, quindi fece crollare facilmente le difese che Teita aveva messo nel tuo cuore. La faccia rossa di Teita guardò verso Ellen mentre scuoteva la sua testa con le mani.

“P-perchè lo chiedi così all’improvviso …?!”

“Non devi essere sorpresa. Non è strano che un servitore provi qualcosa per il proprio padrone. ”

Con le mani alla vita, Ellen osservò felicemente Teita. Teita, nervosa, cercò di risponderle.

“Sono il servo di Tigre-sama. Anche se l’ho desiderato da anni, non penso che manchi qualcosa alla nostra relazione …”

“Scherzi a parte. A lui piace qualcuno? ”

Ellen fece la domanda successiva senza pensarci due volte. Senza addentrarsi ulteriormente nei pensieri di Teita, le chiese in un altro modo.

“Non credo. Non ho mai sentito che Tigre-sama si sia incontrato più volte con la
stessa donna. ”

“Ha sedici anni come me, ma è un nobile che ha un territorio, non è vero? Non c’è alcun pettegolezzo? ”

Ellen mostrava dubbi sul suo viso. Anche se avevano solo sedici anni, non era strano pensare di sposarsi. Inoltre, Tigre non era un giovane delle strade. Ha l’obbligo di continuare il suo lignaggio per evitare la scomparsa del cognome Vorn.

“Tigre-sama è una persona seria.”

Disse Teita orgogliosamente, come se parlasse di se stessa, anche se non durò a lungo.

“Anche se dici che è serio, potrebbe comunque essere interessato alle donne. Sembrava molto interessato quando mi ha visto nuda. ”

“… Nuda?”

“Stavo facendo il bagno in un pozzo.”

Ellen rispose normalmente. Teita non riuscì a esprimere le sue parole per un momento. Quando era più giovane, non le importava di essere vista nuda, ma, naturalmente, questo
cambió quando fu consapevole della sua femminilità.

“Non fare quella faccia. Non è venuto a spiarmi, è stato un incidente. ”

La reazione di Teita fu così strana? Dal momento che Ellen la stava guardando, trattenendo le risate. La serva dai capelli castani osservò gli occhi della Vanadis. Anche se era preoccupante, lei non ebbe il coraggio di mostrare la sua pelle nuda a Tigre.

… Comunque …

Vedendo il corpo di Ellen, Teita sospirò dentro. Anche se il corpo di Teita era
attraente, non poteva essere paragonato al busto di Ellen o alla sua vita sottile.

Continuarono a camminare, quando improvvisamente una domanda emerse nella mente di Teita.

“- Perché sei così preoccupata per questo?”

Ellen, che camminava al suo fianco, la guardò incuriosita. Per quello che Teita le aveva chiesto così direttamente.

“Anche a te, piace Tigre-sama?”

La faccia di Ellen si irrigidì. Guardò con gli occhi spalancati verso Teita. il vento le scuoteva i capelli argentati.

“Esatto. Beh, penso, almeno non mi dispiaccia … ”

Ellen giocò con i suoi capelli usando le sue dita. Teita continuò a chiedere in maniera più delicata.

“… Quindi lui ti piace?”

Ellen si accigliò leggermente mentre incrociava le braccia.

“Dire che mi piace perché non lo odio, non è qualcosa di così semplice.”

“Potrebbe essere vero, ma penso di poter dire lo stesso di te.”

Le parole di Teita non le permettevano di trovare vie di fuga, costringendo Ellen a lasciar scappare un piccolo lamento. Incrociarono gli sguardi mentre posava la mano sulla sua spada, gli diede una pacca come se fosse un piccolo animale. E in risposta, il vento Arifal cominciò a soffiare

“Supponendo che mi piaccia Tigre come dici tu, tu cosa farai?”

“Quello … non lo so, ma-”

Mentre osservava le colline, coperte da una luce gialla, Teita continuò a parlare. Non era qualcosa di cui aveva bisogno di pensare molto.

“Sono già abbastanza felice, finché posso continuare a vedere Tigre-sama sorridere e, in questo momento, sei una persona necessaria per questo. ”

Affermò con determinazione e ha smise di camminare. Teita si rivolse a Ellen. Con la sua faccia rossa, fissandola con i suoi occhi marroni.

“Ecco perché, per ora, continuerò a restare con Tigre-sama. Non ti perdonerò se gli farai qualcosa di orribile! ”

Teita lo sapeva. Tutto ciò di cui Tigre aveva bisogno erano giorni di pace.

Aveva bisogno che i soldati affrontassero il Duca Thenardier, un grande leader, e cibo e
acqua per la loro sussistenza.

Ellen poteva dargli tutto questo, ed era qualcosa che Teita non poteva.

Tigre aveva bisogno più di Ellen per questioni private.

E precisamente, perché lo capiva, non disse altro.

Sebbene Ellen osservò sorpresa Teita, scoppiò a ridere quando ascoltò i desideri della serva, un anno più giovane di lei.

“Cosa, trovi di così divertente?”

Teita si avvicinò, stringendo il secchio. Ellen sorrise amaramente mentre scuoteva le mani.

“No, mi dispiace. Non avevo intenzione di prendere in giro la tua determinazione. ”

Anche se era invidiosa della natura semplice e coraggiosa di Teita, non riusciva a dirla ad alta voce.

“Sono una delle sette Vanadis. Anche se lui mi piacesse, saremmo una coppia troppo
sbilanciata. ”

“Sbilanciata…”

Anche se sollevata, l’espressione di Teita mostrava i suoi sentimenti contrastanti. anche se era un desiderio egoistico, non c’era equilibrio tra lei e Tigre.

Dal momento che non era necessario provare a indovinare a cosa stesse pensando Teita, Ellen la osservò felice, con i suoi luminosi occhi cremisi.

“Non mi dispiacerebbe, che ne dici di diventare il suo amante? Lui è mio. Quindi niente può impedirci di stare insieme “.

“Grazie ma no!”

Mentre Teita disse a voce alta con la faccia turta rossa,si voltò, dando le spalle a Elen, offesa. Sapeva che la stava solo scherzando, ma fu sorpresa di immaginare se stessa come un amante.

-Tigre-sama, cosa dovrei fare?

Aveva solo detto a Ellen che sarebbe rimasta accanto a Tigre.

Tuttavia, vedendo Ellen e Lim, era più consapevole di quel poco che poteva fare per aiutarlo.

Certo, era stato un equivoco. Il ruolo di Teita non era nel campo di battaglia. Si è occupata dei bisogni personali del suo padrone, preparava pasti deliziosi e preparava le camere per la notte.

Era modesta, almeno. Dal momento che non capiva il risultato delle proprie azioni.
Non lo chiese mai a Tigre.

“Posso chiederti qualcos’altro?”

“Oh, sì?”

Essendo interrogata così all’improvviso, Teita cominciò a farsi prendere dal panico.

Sentì un grande peso su di lei.

Il suo cuore cominciò a battere forte, e persino il suo respiro si fermò mentre era osservata da Ellen. Perché aveva accettato così in fretta, la principessa dai capelli argento pensò attentamente. Ellen, i suoi occhi cremisi luccicanti di curiosità, chiese felicemente a Teita.

“Cosa ti piace di Tigre?”

“Oh, tutto!”

“Persino la sua abitudine di dormire tutto il tempo?”

Teita era senza parole. Per scoprire il cuore della serva di un anno più giovane di lei, Ellen disse con un sorriso.

“Non dubito dei tuoi sentimenti, ma essendo stata con lui per così tanti anni, sono un po’ curiosa. Quali sono le sue virtù? E quali sono i suoi difetti? ”

Volevo sapere cose di lui da qualcuno che lo conosceva da più tempo.

“La sua natura gentile …”

“Cos’altro?”

Dopo aver ascoltato la domanda, Teita si fermò e guardò le nuvole nel cielo.

“… ti dirò cosa ha detto una volta Batran-san.”

A poco a poco, Teita pronunciò le parole.
“Tigre-sama ha governato il vasto territorio di Alsazia da solo.”

Ellen esitò quando sentì che Teita lo chiamava vasto, ma capì immediatamente.

Celesta, la città centrale dell’Alsazia, era un luogo da cui raramente uscivano i servi. Per lei, l’Alsazia, doveba essere straordinariamente grande.

“Quando divenne Conte, Tigre era solo un bambino, proprio come gli altri. C’erano
molti che lo guardavano con pietà, nessuno si aspettava qualcosa da lui, nessuno si arrabbiò mai con lui, anche così, fece qualcosa di sorprendente. ”

Dopo una semplice tregua, Ellen annuì in silenzio, incoraggiandola a continuare.

“Perse suo padre, partecipò al funerale e, senza aver tempo per riposare, divenne Conte.
Aveva persone al suo fianco che lavoravano instancabilmente per giorni … Comunque, Tigre-sama non cambiò mai il suo modo di essere. Grazie a ciò, posso continuare a sentirmi a mio agio al suo fianco. ”

Tigre divenne Conte ed ereditò il suo territorio a quattordici anni. Non ebbe il tempo di riprendersi dopo la morte di suo padre e immediatamente si fece carico delle sue responsabilità. Nonostante il suo dolore, sofferenza e conflitti.

Anche così, la sua personalità non cambiò, toccando il cuore di Teita, Batran e molti altri.

“Quando vidi questo, volevo aiutare Tigre-sama, anche se poco'”.

“… Capisco.”

Ellen annuì soddisfatta delle parole di Teita. I suoi capelli d’argento ondeggiavano al vento.

… È vero, è una persona piuttosto adattabile.

Non si lasciava sfuggire le oppurtunità,ma non era molto autoritario.

-È difficile, come donna, dire se sia o meno una buona partita.

Ellen poteva solo sorridere amaramente mentre ascoltava la storia da Teita e pensò alla sua impressione e a quella di Lim.

“Ah, Umm …”

Teita la chiamò in tono prudente, facendo tornare Ellen dai suoi pensieri. Lei solo guardò gli occhi castani della serva. Lei la guardò con occhi cauti. Pensandoci meglio, non era l’espressione che si sarebbe aspettata. Felice, Ellen le diede una pacca sulla spalla a Teita.

“Ti ringrazio. Ho iniziato ad amarlo un po’ di più. ”

Teita era scioccata. Ellen rise di nuovo.

“Mi sento meglio. Quando tornerò a Zchted, sapendo che posso lasciarlo alle tue cure. ”

Quando Limlisha si svegliò, Ellen se ne stava già andando. Sebbene abbia provato ad accompagnarla, ovviamente, fu rimandata indietro.

Con riluttanza, si avvolse nelle lenzuola e attese che fosse il momento di svegliarsi.

“Cosa succederebbe se un assassino vi inseguisse?”

Sebbene volesse dirle questo come scusa per accompagnarla, Lim fu messa fuori gioco da un gruppo di gli assassini che li avevano attaccato l’altro giorno.

Nonostante il freddo mattutino, si lavò rapidamente la faccia e si pulì i capelli dorati usando la sua mano. Si cambiò i vestiti, si mise un cappotto blu spesso per evitare il freddo.

Si convinse che sarebbe andato tutto bene. Ellen non era protetta solo da lei. C’erano molti soldati che osservavano l’ambiente circostante e avevano anche la Viralt che era stata concessa ai Vanadis. Anche se una freccia avvelenata fosse lanciata da una grande distanza, Ellen poteva proteggersi da sola.

Abbracciò il suo peluche preferito, la strinse con le sue mani per calmarsi. Lim uscì dalla tenda con la sua spada in vita. Quando chiese ai soldati che si trovavano dietro la tenda, dove fosse Ellen, le fu detto che non era ancora tornata.

– Cosa dovrei fare?

Si chiese. E pensò per un attimo.

In quel momento c’erano più persone che potevano aiutare Ellen. Non tutti stavano dormendo in quel momento, tranne forse per un certo giovane che dormiva fino a tarda mattinata. Non aveva ancora perso quell’abitudine, quindi Lim lo rimproverò ad ogni occasione.

– Spero che Eleonora-sama stia bene.

Le due bandiere sventolavano nel vento. Chiamò i soldati che erano in servizio.

“Lord Tigrevurmud non si è ancora svegliato?”

Come previsto, le avevano detto che avevano mandato qualcuno. Ma la risposta fu negativa.

Nella grande tenda, il giovane uomo dai capelli rossi era avvolto nelle sue lenzuola. Il suo arco nero era posto accanto a lui. Anche se ci dovrebbe essere un vecchio al suo fianco che lo serve insieme ad una serva, non c’era nessuno al suo fianco. Forse se n’erano già andati.

“Ha davvero un sonno pesante …”

La sua voce aveva un tono positivo mentre lo diceva sorpresa. Lim si avvicinò a lui, mentre gli scuoteva gentilmente la spalla.

“Lord Tigrevurmud, è già l’alba. Per favore svegliati. ”

Non ci fu risposta. O era completamente addormentato o pensava di recuperare il riposo perso.

“I soldati hanno già iniziato a preparare la colazione. Sei il generale dell’esercito,
Come puoi continuare a dormire? ”

Rimproverò Tigre con una frase cliché. Iniziò a scuoterlo più forte, ma non ricevette nessuna reazione.

-L’ultima volta, gli ho messo una spada in bocca.

In quella occasione, Tigre era un prigioniero, e Lim era stata estremamente ostile nei suoi confronti. Non era qualcosa che poteva fare ora.

Per entrambi … Il loro rapporto cambiò in un brevissimo periodo di tempo.

Confrontando il passato con il presente, Lim provò un’emozione strana e complicata.

Tigre, il generale dell’esercito, veniva istruito da lei. Lim si rese conto della sua posizione e me fu un po’ sorpreso.

“Davvero, sei molto strano.”

Con un sorriso, portò la sua mano dalla spalla di Tigre ai suoi capelli e l’ accarezzò.
Delicatamente. Tigre non si svegliò, ma la sua faccia fece una smorfia come se si sentisse a disagio.

Portando la sua mano alla sua testa.
O almeno quella era la sua idea.

Entrambe le loro mani si incontrarono.
Lim trattenne il respiro involontariamente e guardò le sue mani. Poteva sentire il calore che irradiava dalla sua mano; la sua faccia era tinta di rosso. Passarono alcuni secondi in questo modo.

“Svegliati, Tigre. Sono venuto personalmente per te. ”

Teita ed Ellen entrarono improvvisamente. Lim si scrollò di sorpresa e guardò Ellen.

“Lim, cosa stai facendo qui?”

Anche se tutto sarebbe finito se avesse spiegato a loro che ero andato a svegliare Tigre, era troppo imbarazzata per quello che era appena successo di cui non poteva parlare. Lim guardò confusa Ellen mentre camminava con gli occhi socchiusi.

“Tu, anche se è difficile svegliarlo, strappargli i capelli …”

“Non è così-”

Cercò di sopprimere le sue emozioni e parlare ad alta voce, strappando alcune ciocche di capelli di Tiger mentre stringeva le mani.

“Tiger-sama sta bene?”

Confuso dalla situazione, Teita corse verso Tigre. Dopo aver confermato che stava bene, Teita guardò Lim con occhi accusatori.
Incapace di resistere, Lim si inchinò e si scusò per il suo errore.

“Va tutto bene, ma cerca di trattenerti in modo da non farmi diventare calvo.”

La risposta di Tigre si mescolò con uno sbadiglio; alla fine Lim si salvò.

PARTE 4

Parte 4

All’interno della tenda, un giovane e tre ragazze stavano osservando una mappa.

Ellen, Lim, Teita e Tigre. Dopo che Tigre ebbe fatto colazione, fecero una riunione, sebbene Teita fosse presente solo per sparecchiare.

“Sono passati quattro giorni da quando abbiamo raggiunto queste pianure, abbiamo trovato qualcosa?”

L’incontro era iniziato come al solito. Per prima cosa, avrebbero sentito l’opinione di Lim, il cui problema derivante dalla questione del mattino era scomparso. Guardò Tigre e parlò con espressione seria e una voce che non mostrava le sue emozioni. Era giovane, aveva solo 19 anni, eppure era molto esperta negli affari politici e nelle arti militari.

“Ci sono molti problemi fastidiosi, ma niente di serio.”

Tigre rispose in modo calmo. Aveva 16 anni e aveva capelli piuttosto corti e ribelli e occhi scuri. La sua faccia seria, si combinata bene con il suo sorriso mite. Indossava abiti normali di pelle con le scarpe di cuoio e non sembrava diverso da qualsiasi abitante della zona.

Era così che si vestiva sempre, anche se era un generale che comandava seimila soldati.

“Il numero di combattimenti è aumentato e il cibo e il combustibile sta diminuendo. Questa è la situazione attuale. ”

“Non dimenticare, il tuo debito ata aumentando.”

Ellen aggiunse quelle parole con la faccia seria mentre sorseggiava un po’ di zuppa.

“Dopotutto,ciò che mangiamo non è gratis.”

Lo stufato era stata fatta con due tipi di pesce salato,cozze e tre erbe. Anche se il pesce salato era abbastanza forte da renderlo difficile da mangiare, il sapore si alleggeriva una volta bollito.

La colazione comprendeva anche un pane duro,del formaggio e un po’ di vino. La zuppa era l’unica cosa diversa dalle razioni dei soldati.

Il cibo era stato acquistato dalle città vicine. Inoltre, neanche una sola persona dell’esercito di Zhcted aveva mostrato la sua faccia. I soldati di Brune erano i comandanti e presero il controllo dell’oro di Zhcted.

“Siamo entrati in Territoire, che è il dominio del Visconte Augre. Se glielo chiedessimo, potremmo avere cibo e combustibile , ma preferirei non causare alcun problema ai locali, se possibile. ”

Questo fu la decisione del generale.

Pochissimi nobili di Brune erano disposti ad aiutare Tigre. I soldati di Tigre, i soldati di quelli che erano vicini a lui e i soldati del visconte Augre erano stati in grado di raggruppparne mille.

Ora erano tutti riuniti.

“A proposito, Lim.”

Dopo aver terminato la sua zuppa, Ellen guardò il suo subordinato inespressiva

“Abbiamo un nome formale per l’esercito?”

Lim si accigliò leggermente. Sebbene fosse difficile vedere un cambiamento così piccolo, Ellen e Tigre se ne accorsero.

“Non penso che sia un problema particolarmente importante, ma ….”

“No, pensavo che potessero essere chiamati l’ Inarrestabile Corrente d’Argento [L’armata della Meteora d’Argento] .”

Ellen sorrise felice mentre continuava a lanciare sguardi ai due. Lim e Tigre notarono la sua intenzione di prenderli in giro.

— L’Armata della Meteora d’Argento, è …

Sembrava un nome abbastanza esagerato per l’esercito guidato da Tigre. Lim era riluttante ad essere d’accordo.

Prima che i soldati sotto il comando di Augre si unissero, le aveva domandato su come chiamare l’esercito.

“Il nucleo dell’esercito sono Lord Tigrevurmud e Eleanora-sama. Penso che sia giusto chiamarlo [Le forze alleate di Alsazia e LeitMeritz]. “

Lim ha propose quello. Anche Tigre rispose rispose a modo suo.

“Non possiamo dimenticare gli aristocratici che ci hanno aiutato, quindi potrebbe essere meglio chiamarlo [LeitMeritz e le forze unite di Brune ].”

“Con quel tipo di nome, non ci sarà alcun morale. Cosa pensi che i soldati direbbero di questi nomi? ”

Ellen respinse l’idea mentre sospirava profondamente con un’espressione esausta.

“Allora, hai qualche idea, Ellen?”

E così, Tigre chiese a Ellen. Ellen annuì con un sorriso fiduciosa e pronunciò i suoi pensieri.

Anche se c’erano un’opinione diversi, poiché non c’erano nomi alternativi, si decise che il nome dell’esercito sarebbe stato il [L’armata della Meteora d’Argento]. Tigre a parte, Lim non sembrava soddisfatta del tutto.

“Si, Meteora, d’Argento….”

Anche se l’espressione di Lim non era cambaita, la sua voce lasciò sfuggire via queate parole con difficoltà. Tigre decise che era un po’ esagerato e offrì il suo aiuto.

“Per quanto riguarda la nostra conversazione sul cibo e sul combustibile di un momento fa, quanto ci rimane?”

Lim mostrò sollievo sul suo viso e fece un cenno a Tigre. Sebbene Ellen notò cosa stava facendo Tigre e affilò gli occhi, ascoltò senza aggiungere altro.

“Con quello che abbiamo ora, dureremo venti giorni, anche se abbiamo un po’ di denaro. Per questo motivo, dovremmo essere in grado di superare l’inverno, a patto che le città vicine continuino a venderci alimenti. Tuttavia, avremo problemi nel caso in cui accadessero cose inaspettate. ”

“Cosa intendi?”

“Ad esempio, se un aristocratico al comando di due o tremila uomini si unisse a noi, non avremmo il cibo necessario”.

Immaginando cosa sarebbe potuto accadere, l’espressione di Tigre si oscurò. Sebbene sarebbe contento di avere più alleati, anche il consumo di cibo sarebbe aumentato.

“Inoltre, avremo ancora più problemi se il Duca Thenardier interferisce con la distribuzione di cibo e combustibile.”

“Anche se è possibile per il Duca Thenardier, penso sia improbabile.”

“Mentre i cittadini sono generosi, dovremmo comunque prendere in considerazione piani alternativi”.

Quando Lim finì, entrò un giovane cavaliere.

L’uomo era alto di bell’aspetto, ma non aveva capelli. Sembrava orgoglioso, guardava con un’attitudine valorosa e parlava con un tono imponente.

“Lord Tigrevurmud, sembra che abbiamo un paio di problemi.”

Parlò a Tigrecon tono allegro.

“Davvero, Rurick, cosa c’è questa volta?”

In contrasto con questo Cavaliere – Rurick – Tigre si alzò con uno sguardo stanco. Appese la faretra alla vita, afferrò il suo arco nero.

“Ritornerò e finirò il mio pasto. Per favore, lascia le cose come sono per me. ”

“Ma la tua zuppa diventerà fredda.”

“Andrà bene lo stesso dato che l’hai fatta tu.”

Rispose con un sorriso. Teita alzò lo sguardo con una faccia imbarazzata. Tigre lanciò un’occhiata a Ellen e Lim.

“Torno tra un attimo.”

“Ok. Sbrigati per quest’affare . ”

Ellen le agitò la mano comodamente. Lim, accanto a lei, si alzò in silenzio.

“Lim”.

Solo chiamandola, Lim fu trattenuta.

Dopo che Tigre e Rurick se ne andarono, Ellen osservò mentre Lim metteva da parte la zuppa.

“In questi giorni, non stai girando un po’ intorno a Tigre?”

“Suppongo che sia così.”

“Prima, gli avresti detto che fosse un leader fallito e gli avresti preso il pasto.”

“Siamo su un campo di battaglia. Con la battaglia che potrebbe inziare in qualsiasi momento, non posso permettermi di dire cose del genere. ”

Lim rispose cortesemente prima di sorseggiare il suo vino.

“… Come pensavo. è successo qualcosa? Beh, è ​​la prima persona che ha toccato il tuo seno, e ha persino succhiato il veleno da loro. ”

Lim soffocò. Sebbene non stesse sputando il vino, tossì più volte mentre Ellen la guardava leggermente.

“Potrei dire lo stesso di te. Eri abbastanza indifesa, Eleanora-sama, quando Lord Tigrevurmud vi ha vista mentre si faceva il bagno, così come quando vi fece cadere — ”

Lim improvvisamente smise di parlare, sentendo il peso degli occhi di qualcuno su di lei. Teita teneva i piatti per il tavolo in mano , il viso pallido, mentre guardava Lim, esortandola a continuare.

Lim guardò timidamente indietro prima di fissare il pavimento. Si alzò, finì il suo vino in un solo sorso e lo posò sul tavolo.

“… andrò a vedere se ci sono problemi.”

“Non dovresti dire che vai ad aiutare Tigre?”

Mentre sorseggiava la sua zuppa, Ellen rispose con un tono chiaro e inflessibile.

“Questa sarà una buona esperienza per lui. Con la sua esperienza, seimila soldati sono adeguati. Se fallisce, tu e io possiamo gestirlo in qualche modo. ”

“Per caso speri che fallisca?”

Sentendo la domanda di Lim, Ellen alzò lo sguardo con un sorriso pericoloso sul viso.

“Ad un certo punto tutti dovranno affrontare la frustrazione del fallimento. Anche tu ed io proveremo, credo. ”

Un debole sorriso amaro fluttuò nel suo inespressivo viso mentre Lim si chinava.

Ellen finì la zuppa e consegnò la ciotola a Teita. Dopo ciò, notò la donna con i capelli castani esitante.

“Dirò questo al suo posto, ma ti ho detto che era un po’ diverso quando siamo andati per l’ acqua questa mattina.”

“Capisco. Suppongo che tu abbia ragione. ”

Sebbene annuisse, era ancora dubbiosa.

“Se hai difficoltà a ignorare queste cose, è giusto chiedere a Tigre.”

— Lascerò questo a Tigre. Dovrebbe essere la giusta quantità di esperienza.

Avendolo mandato via con nonchalance, Ellen sorseggiò il suo vino con calma.

“Questa è la causa per lo scontro?”

Stringendo il suo arco nero, Tigre lasciò la tenda con Rurick. Chiese con attenzione in modo da nascondere l’amarezza nella sua espressione.

Una fila di soldati si allineò fuori dalla tenda. In quanto generale dell’esercito, anche se era di cattivo umore, non poteva esprimere le sue emozioni così apertamente.

Il fumo di cibi cotti si levò silenziosamente e scomparve nel cielo del mattino.

“Quella nuvola.”

Mentre camminava vicino a Tigre, Rurick indicò il cielo. Tigre guardò la nuvola.

“Questa è la prima volta per me … Uno dei soldati di Brune notò la nuvola. Si può vedere che assomiglia a un cavallo. ”

“Capisco. E allora? ”

Parlava come se fosse ovvio. Dopotutto, anche Tigre era nato a Brune.

“È come Bayard, il cavallo che si trova sullo stemma da guerra del Regno di Brune.”

Il fondatore del Regno di Brune, il fondatore Charles, cavalcava Bayard, un cavallo magico con un corpo rosso e una criniera nera. Si pensava che montando su questo cavallo potesse raggiungere qualsiasi luogo del suo territorio in un istante. Alla sua morte si disse che la sua anima era corsa in cielo.

“Nel nostro paese, è un segno che Zirnitra è passato.”

Tigre sembrava soddisfatto.

Zirnitra era il Drago Nero del Regno di Zhcted. Il re che fondò il paese era un’incarnazione di Zirnitra secondo ciò che aveva detto.

“Quindi, per quale ragione, è finita così, e ora le persone stanno combattendo?”

“In questo momento, non è successo ancora nulla, ma l’atmosfera è tesa”.

Tigre ascoltò le parole di Rurick, che era chiaramente divertito. Il Cavaliere calvo sembrava interessato a come Tigre avrebbe gestito la situazione.

Sebbene, normalmente, il Generale non avesse dovuto occuparsi di tali questioni, la ragione per cui Tigre venne ad occuparsi personalmente della situazione fu quella di mostrare la sua posizione nell’esercito. Non avrebbe potuto lasciate tutto a Rurick.

Ciò era particolarmente vero se si trattava di una lite tra soldati.

Arrivò sulla scena e vide il problema. I soldati di Zhcted superavano quelli di Brune di Qian lunga in quantità. Si stavano fissando a vicenda con i denti scoperti. Come aveva detto Rurick, anche se non stavano combattendo, l’atmosfera era tesa.

Tigre si fermò, prese una freccia dalla faretra e incoccò l’arco.

“Stai mirando ai loro piedi?”

Rurick fece una domanda pericolosa. In realtà, se avesse lanciato una freccia ai loro piedi, non sarebbe stato una minaccia. Sarebbe più intimidatorio sparargli al livello del loro sguardo. Indipendentemente da ciò, le leggende di ciascun paese erano irrilevanti.

“Una persona ferita non può combattere. Non ho motivo di ferire nessuno “.

“Certamente è vero ….”

Dopo aver parlato, Rurick guardò la freccia nella mano di Tigre, mostrando interesse.

“Cos’è quello?”

“È una freccia che ho ricevuto dal Visconte Augre. Sembra che faccia un suono. ”

La freccia aveva una forma leggermente diversa dal solito. Sotto la punta della freccia c’era una cosa ovale con piccoli fori intagliati.

Tigre tirò la corda dell’arco al limite e lanciò la freccia verso il cielo. Il suono misterioso risuonò nel vento, era simile al canto di un uccello.

La freccia fece un piccolo arco e si fermò proprio davanti ai soldati, che rimasero sbalorditi dallo strano suono.

“— Cos’è tutto questo chaos?”

Dopo aver confermato che si fossero tranquillizzati. Tigre parlò con un tono prepotente. Per sopprimere la loro natura violenta, era necessario agire un po’ aggressivamente. Era abituato a queste cose come sovrano dell’Alsazia.

Sebbene i soldati avessero facce strane, si appellarono a lui e espressero le loro opinioni. Era come aveva sentito da Rurick.

“In altre parole, il problema viene dal fatto che quella nuvola sia un presagio di Bayard o Zirnitra? È davvero questa la fonte della vostra disputa? ”

I soldati annuirono seriamente. Tutti guardarono la reazione di Tigre. Tutti i giovani soldati erano curiosi di come il loro generale avrebbe agito.

“Sono entrambi.”

“Ah”.

Sentendo le parole di Tigre, i soldati risposero con facce vuote. Scossero le loro teste, dal momento che la sua risposta non concordava con i manoscritti di Brune.

“… Va bene?”

“Che si tratti di Bayard o Zirnitra, non tutti qui hanno ascoltato entrambe le storie. È abbastanza appropriato pensare che possano essere entrambi. ”

Le sue parole interromperono la loro conversarione. Tigre era piuttosto esperto della mitologia di Brune, ma non era particolarmente esperto del mito di Zirnitra. Lim, il suo insegnante, posticipò i dettagli delle vecchie storie.

“Che sia Bayard o Zirnitra non importa, potete pensare quello che volete, ma se non siete d’accordo, sarò più che felice di essere il vostro avversario.”

I soldati guardarono il terreno dove era conficcata la freccia.

“No, non abbiamo obiezioni.”

Tl: quanto Fifa c’era anche in antichità.

I soldati di Zhcted si ritirarono per primi. Sapevano dell’abilità di Tigre con l’arco e notarono la presenza di Rurick.

“Spero che nessuno di voi abbia altro da dire.”

Sotto lo sguardo di Tigre, i soldati di Brune si ritirarono. Sebbene disprezzassero gli arcieri, non potevano fare nulla sull’atteggiamento di Tigre.

“Ottimo. Come punizione per questa chaos, oggi e domani, tutti voi avrete meno combustibile. ”

Tl: li lasci morire di freddo, che cattiveria!

Era una punizione leggera. Nessuno contestò né si scusò.

I soldati si sparpagliarono. Mentre Tigre recuperava la freccia, la calma ritornò nei dintorni. Rurick si avvicinò a lui e sussurrò lodi.

“Ben fatto.”

Tigre rispose con un sospiro e un sorriso amaro.

“Probabilmente è dovuto a chi c’è dietro di me, giusto? Grazie.”

“Stavo semplicemente offrendo parole di gratitudine. Non c’è bisogno che dica queste cose “.

“Anche se è banale, è giusto riconoscere quello che hai fatto.”

“Anche se è giustificabile, la sua importanza diminuirà. Non è diverso dal dire che ami una donna. Ci sono momenti in cui dovresti dirlo e altri non dovresti. ”

Tigre sorrise sarcasticamente dopo aver sentito le parole di Rurick.

“È un confronto facile da capire.”

L’esercito di Brune, [Silver Meteor Army], aveva una strana configurazione di forze. Un esercito straniero componeva più dell’80% delle sue truppe, e il generale era un solitario di 16 anni.

Anche se era ovvio che si sarebbero verificati incomprensioni, l’opinione di Tigre era ingenua.

Mentre stavano costruendo il loro campo, erano accadute più di due dozzine di problemi di cui Tigre non era a conoscenza, probabilmente anche di più.

Né Brune né Zhcted avevano grandi differenze nel linguaggio e la maggior parte degli dei che adoravano erano uguali. Sebbene ci fosse speranza che i due potessero lavorare insieme, piccole differenze avevano scatenato conflitti più grandi.

Non c’era un problema tra l’Alsazia e Territoire , ma i restanti soldati provenivano dall’esercito di Zhcted.

Tuttavia, nessuno era interessato a provocare uno scontro, dal momento che erano il nucleo dell’esercito.

Sebbene il visconte Augre potesse mediare tra le due forze, non poteva stare da entrambe le parti.

“È un po’ difficile dirlo, ma potrebbe essere meglio se la battaglia cominciasse il prima possibile.”

Rurick parlò con un sorriso ironico. Tigre sembrò ignorare le sue parole mentre si strinse le spalle.

Voleva dirigersi verso Nemetacum, tre giorni a ovest, ma Tigre non lo fece. Per essere più preciso, non poteva farlo.

C’erano diverse ragioni. Massas si era diretto verso la capitale reale, Nizza, e non c’erano stati più contatti. Questa era la sua più grande preoccupazione.

Se avesse dovuto combattere contro il duca Thenardier, sarebbe stato necessario interrompere qualsiasi legame con il Re. L’ideale sarebbe stato avere il suo permesso, ma era improbabile che accadesse, specialmente da quando aveva portato l’esercito Zhcted nel paese. Aveva ancora bisogno di spiegare il motivo per cui l’aveva fatto.

Tigre poteva argomentare le sue azioni parlando, ma, sfortunatamente, non aveva alcuna influenza.

Come aristocratico di Brune, era necessario che ottenesse l’approvazione del re.

Quando la tenda era in cista, Tigre fu fermato da una voce da dietro.

— Che problema c’è adesso?

Sistemò i capelli rossi con la forza, Tigre si voltò e vide un giovane soldato con la faccia tesa.

“Vengo qui sotto il nome del Marchese Greast. Sua eccellenza desidera parlare con voi, Earl. ”

“Greast …?”

Tigre inclinò la testa. Non aveva mai sentito queo nome, ma era necessario rispondere cortesemente se era un marchese.

“Sei venuto da solo, oggi? O sei venuto come messaggero del marchese Greast? ”

Tigre pensò che fosse venuto da solo, dato che tutti facevano così.

“… Per il momento, desidera incontrarti immediatamente. Un tavolo e una sedia sono stati preparati a duecento metri di distanza. ”

Non sapendo se fosse un alleato o no, era ovvio il motivo per cui era cauto.

Dopo aver ascoltato le istruzioni del soldato, camminò a passo spedito. Tigre entrò in una tenda accompagnato da Rurick.

Una luce brillante brillava all’interno della tenda. Un signore anziano che indossava abiti larghi sorseggiava tranquillamente il porridge. Guardò Tigre e sorrise come un nonno.

“Mi scuso per le mie maniere, ma si raffredda rapidamente. Spero che tu possa perdonare le mie azioni. ”

“No, mi scuso per aver interrotto il tuo pasto.”

Tigre rispose con un sorriso. Rurick rimase mezzo passo indietro e annuì in silenzio mentre si inginocchiava davanti a Augre. Tigre immediatamente spiegò la questione del marchese Greast. Il sorriso scomparve dalla sua faccia.

“Quel vecchio bastardo, Greast?”

“Lo conosce?”

“L’ho incontrato un paio di volte prima. Devo dire che è il braccio destro del Duca Ganelon … ”

Le rughe sul suo viso aumentarono mentre cercava nella sua memoria. Poi si ricordò che aveva un piatto di porridge e un cucchiaio in mano.

“Giusto, abbiamo ricevuto una lettera da Massas. L’esercito di Ganelon sta avanzando verso l’Alsazia. Ha scritto anche del marchese Greast. ”

La carnagione di Tigre cambiò. Se Massas non avesse fermato i loro movimenti, l’esercito di Ganelon avrebbe raggiunto l’Alsazia prima di quella di Thenardier. Le notizie non erano buone.

“Cosa farai?”

“Per ora, ascolterò la sua storia. Sarebbe fastidioso lasciare le cose così”.

“In tal caso, permettimi di accompagnarti. Vedrò se questo marchese Greast è veramente lui. ”

Mise un’espressione seria e seguì Tigre.

PARTE 5

L’aria era innaturalmente secca e la stanza era debolmente illuminata.

Nel buio, una piccola persona anziana avvolta in una tunica nera sfogliava un libro. Una persona normale potrebbe perdersi nel decifrare i caratteri che erano difficili da leggere.

Era in una stanza nella villa del Duca Thenardier.

Il nome dell’anziano era Drekavac. Aveva servito il duca Thenardier come indovino negli ultimi anni. Molti lo consideravano uno strano dottore. Solo il Duca Thenardier, che lo aveva assunto, sapeva della sua vera abilità.

Drekavac sfogliò silenziosamente le pagine. All’improvviso, le sue dita sottili si fermarono, pizzicando una pagina rugosa. Notò che qualcuno si stava avvicinando alla stanza.

La porta si aprì senza alcun saluto. E apparve un giovane uomo in piedi.

“Ehi, è passato molto tempo.”

Alzò la mano e parlò con voce gioviale. Anche nella stanza buia, era facile dire che era un uomo di corporatura media. Indossava abiti spessi, decorati con pelliccia lungo il colletto e le maniche, e un turbante verde avvolgeva la sua testa e i suoi corti capelli neri gli pendevano sulle spalle.

Fece brevi passi in modo calmo. Dava l’impressione di essere un individuo elusivo.

“Quindi sei venuto, Vodyanoy.”

Con le spalle voltate, Drekavac cominciò a parlare prontamente della sua attività.

“Conosci Molsheim Plains in Alsazia? È a nord-est. ”

“Ah, è lì che il ragazzo ha perso miseramente.”

Vodyanoy rispose, il suo sorriso non sparì nemmeno un po ‘.

“Voglio che tu vada lì.”

Mentre Drekavac continuava a sfogliare il suo libro, continuò a parlare.

“Voglio che tu recuperi il cadavere di Vyfal Wyvern che è caduto nelle paludi.”

“Il cadavere del drago? E riguardo il cadavere del ragazzo che è caduto con lui?

“Non importa.”

Il vecchio con una tunica nera parlava come se stesse parlando di un vaso di strada.

“Devi solo portarmi i resti dei Wyvern.”

“Oh? Perché sei improvvisamente interessato a questo? ”

Mentre giocava con il suo turbante verde, Vodyanoy espresse la sua domanda.

“Sono infastidito da qualcosa.”

Drekavac, continuando i suoi ragionamenti, parlò in tono cupo.

“C’erano due luci brillanti lì. Capisco che uno sia venuto dalla Vanadis, ma non ho sentito la fonte dell’altro. ”

Vodyanoy aspettò il resto della storia, ma Drekavac non parlò più. Comprendendo che non avrebbe proseguito, il giovane si strinse le spalle.

“LaVanadis … Sembra che Silver Flash sia nel paese. Cosa farai?”

Una luce pericolosa brillò negli occhi del ragazzo. Drekavac percepì il cambiamento nell’uomo dietro di lui.

“Lascerò che gli altri si occupino di quello. Purtroppo, non potevamo vincere quella battaglia. ”

“Oh? Chi in questo paese potrebbe opporsi alle Vanadis? ”

“Il cavaliere nero Roland, l’uomo che possiede Durandal [ L’invincibile Spada] .”

Sentendo la risposta di Drekavac, Vodyanoy ebbe una reazione inaspettata.

“Mi chiedo se non sarà troppo per lui.”

“Non si può evitare. Non ci sono armi per opporsi a Viralt Dragonic Tool diverso dalla [Invincibile Spada]. La leggenda del nostro paese afferma che fu un’arma creata da Dio, conferita al fondatore, che rimase all’oscuro della sua utilità. ”

Guardando indietro verso il vecchio che rideva con voce soffocata, Vodyanoy si strinse le spalle.

“Allora … vuoi che mi tuffi in quella palude? Non è esattamente un lavoro piacevole. ”

La risposta era come previsto. Drekavac tolse la mano dal libro e indicò l’angolo della stanza. Lì, sacchi d’oro ricevuti dal Duca Thenardier giacevano a terra, come se fossero casualmente messi da parte.

“Prendilo.”

Vodyanoy sorrise. Camminando agilmente verso l’angolo, usò entrambe le mani per estrarre le monete d’oro dalle borse.

Li tenne come se fossero la sua amante e li lasciò cadere nella sua bocca. Il rumore delle monete che frusciavano si udiva mentre scendevano nella sua gola.

Tl: che schifo!!!!!!

Quando tutte le monete furono inghiottite, Vodyanoy si inchinò a Drekavac esageratamente.

“È stato un piacere fare affari con te.”

Lascia un commento

error: Content is protected !!