Kare To hitokui vol 1 cap 3

Precedente
Succesivo


Capitolo 3 : La relazione tra lui e la sua amica d’infanzia x la mangia-uomini.

PARTE 1

“Un, andiamo a giocare insieme?”

Improvvisamente. Sulla via di casa dopo la fine della scuola, Tooya, Rikka, ed anche Kuroe, quando i tre comminciarono a incamminarsi verso casa insieme, Rikka d’un tratto esclamò così. Quel ”Un”, cosa stava accadendo. Sebbene Tooya non avesse capito cosa stesse succedendo fino a quando il volto di Rikka non mostrò quel segnale.

”Senti…non sono andata al parco dei divertimenti da molto tempo.”

Disse Rikka mentre inclinava la testa pensando a un qualcosa.

”Non ho detto che ci sarei andato anche io, lo sai…”

Ovviamente lui non disse che sarebbe andato.

”Sicuramente volevi andarci.”

Annuì Rikka. Poi Tooya immediatamente rispose.

”Non posso venire.”

”… … Non sono in vena.”

Le cose di prima erano ancora nella testa di Tooya. Anche se faceva finta di star bene davanti a Rikka, quando era solo, Tooya sempre tremava. Era proprio perchè quella cosa gli era accaduto dinnanzi agli occhi, che non riusciva ancora a scuotersi quelle sensazioni.

” Ma, verrai anche tu giusto?”

Ma, per un momento Rikka non battè nemmeno un ciglio. Non c’era alcuna esistazione sul suo volto.

”A–,sul serio, non voglio.”

Tooya rafforzò il suo tono. Normalmente non avrebbe parlato a Rikka usando quel tono rabbioso, ma la mente di Tooya era ancora instabile in quel momento.

”… …Non verrai?”

”Aa”

Tooya annuì. Vedendo Rikka che stava per piangere Tooya si sentì un poco rattristato, ma non poteva avere il cuore tenero.

”In primo luogo, non ho motivo di andarci.”

”C’è”

Rikka replicò immeditamente.

”Continui a mentire. Tooya mi dice bugie.”

”Eh?”

Rikka improvvisamente lasciò uscire quelle parole che fecero sì che Tooya aprisse la bocca in modo sorprendente.

”Prima hai chiaramente detto che potevo venire a casa tua per giocare.”

”Ah”

Tooya lo aveva dimenticato. Lo aveva completamente dimenticato. Era vero che c’era stato un tale accordo. Ma erano auccesse molte cose… …per cui Tooya se l’era dimenticato.

”Bugiardo”

”U.”

”Bugiardo.”

”U u…”

Il suo cuore sembrava essere stato trafitto. Non riusciva più a litigare con Rikka, Tooya sentiva un forte senso di colpa nel cuore.

”Al parco dei divertimenti, ci verrai vero?”

”… … verrò.”

Tooya poteva dire solo questo. In quell’istante il volto di Rikka improvvisamente si illuminò dopo averlo sentito. E poi guardò Kuroe.

”Oogami, quindi vuoi venire anche tu?”

”Eh.”

Tooya non potè fare a meno di emettere un suono…Ma a Rikka non importò. Kuroe mostrò una faccia pensierosa dopo la domanda, poi annuì.

”Si, se mi inviti verrò anche io.”

Per Tooya, pur se avrebbe voluto dire (Non venire)non poteva farlo davanti a Rikka. E se Kuroe non fosse venuta, significava che sarebbe stata libera in quel momento, quindi per questo doveva venire anche Kuroe…

”A dir la verità, non sono mai stata in un parco dei divertimenti.”

”Eh, sul serio!?”

Rikka era piuttosto sorpresa. Per quanto ne sapeva Tooya, Kuroe non era mai stata sicuramente in un parco dei divertimenti prima d’ora. Per Kuroe poteva usare anche la sua magia di Far-Sight (Vista lontana) per conoscere la cultura moderna, ma dato che era siggilata non c’era modo di provarla concretamente.

”Se è così allora devi venire. Sei occupata questa domenica?”

”Ee, nessun problema.”

Kuroe annuì e sorrise.

… … Questo sorriso rese Tooya abbastanza inqueto, ma non aveva altra scelta.

PARTE 2

”Il programma è finito.”

Tooya chiuse il computer. A proposito di domani e Rikka. Anche se era gia stato diverse volte al parco dei divertimenti, controllò ancora l’orario di apertura e chiusura per prevenire errori nella programmazione che aveva preparato e anche per verificare la strutture che erano possibili visitare . Ma sembrava che avesserero piu giostre di prima.

Al contrario di Tooya, Kuroe come al solito non fece nulla per prepararsi.

”Nn, il padrone vuole guardare la Tv?”

Kuroe sembrava molto interessata a guardare la Tv e lo chiese a Tooya. Tooya era qualcuno che andava a guardare la Tv quando non aveva nulla da fare, ma Kuroe era veramente interessata alla Tv e fino a quando fosse stata libera lei sarebbe rimasta volentieri seduta lì a guardarlo.

”Umu.”

Tooya rispose a Kuroe senza distogliere lo sguardo.

”Non guaradarla fino a troppo tardi…domani usciremo con Rikka.”

Anche se Tooya pensava che Kuroe non sarebbe rimasta alzata fino a tardi a guardare la Tv e così rischiando di non riuscire ad alzarsi il giorno seguente.

”Ahh lo so … posso anche registrarlo.”

”… …registrarlo?”

”Umu.”

Kuroe annuì.

”Puoi gia usare la funzione video…?”

”Il padrone mi tratta come una tonta?”

Tooya era semplicemente sorpreso. In genere un antico mostro non avrebbe dovuto conoscere l’utilizzo delle ultime apparecchiature elettroniche.

”… …Allora, cosa stai resgistrando?”

”Le serie Tv dell’ora di pranzo.”

”Hah?”

Kuroe premette il tasto play, Tooya rimase stordito. Accompagnato da una BGM il programma che veniva trasmesso prima della messa in onda in Tv. Il contenuto della trasmissione registrata riguardava un Drama televisivo dalla storia molto complicata. Era veramente complesso dire chi fosse il marito, la moglie. gli amanti e tutto il resto poco importava.

”Perche devo andare a scuola ogni giorno, così posso guardare solo quelli registrati.”

Anche se questa era la situazione.

”… … Ti piace questo?”

”E’ molto interessante.”

Kuroe rispose senza mezzi termini. Fin dall’inizio Kuroe sorrideva…Ad essere onesti, guardare Kuroe che sorrideva in quel modo fece sentire a Tooya un brivido lungo la spina. Inconsapevolmente anche Tooya incominciò a guardarlo, ma il contenuto era troppo sanguinoso, ecco perche era stata così attratta da quel programma.

”Te lo chiedo ancora…questo è interessante?”

Allo schermo del televisore c’era un donna che impugnava un coltello mentre inseguiva qualcuno, forse era l’amante del marito, forse suo marito aveva una relazione. Anche se il marito tentava disperatamente di fermarla, però lei non lo ascoltò.

”Molto interessante, vero?”

Un colpo diretto! Il coltello affondò nel corpo di suo marito che tentava di proteggere le sue amanti.

”Questo drama pomeridiamo che descrive l’amore e l’odio fra molte persone è veramente interessante. Gli umani sono creature assai semplici e tradiscono gli altri per la propria sicurezza.”

”Aa, è così…”

”La donna che è stata pugnalata con il coltello è la migliore amica della moglie, ma dopo aver scoperto che ha una relazione con il marito, si è infuriata. Bhe, come potrei dire che è colpa dell’amica per avere una relazione con il marito della sua migliore amica e non è colpa del marito.”

”… …”

Guardando Kuroe disse che era interessante. Lo schermo del televisore mostrò la scena dopo che la moglie aveva accompagnata l’amica e anche il marito che aveva tentato di fermarla per dare un freno alla sua follia venne pugnalato.
Abbandonando la sua migliore amica e il marito sanguinanti, tentò di fuggire per la paura dopo aver gridato il nome dell’amato dispiacendosi per quello che aveva appena fatto … In realtà, bastava chiamare un’ambulanza!

“Questo, alla fine quanti episodi hai registrato?”

“Questo è stato registrato in una settimana, quindi ci sono cinque episodi.”

“…. Se vuoi guardarlo, mettiti le cuffie, voglio dormire. ”

“Ho capito.”

Kuroe annuì e si voltò, Tooya emise un piccolo sospiro. E poi a quel punto andò a dormire.

“Padrone.”

Tooya venne fermato da Kuroe.

“… … Cosa cè?.”

“Non ti preoccupare, non tradirò il padrone.”

Quindi, Kuroe sorrise come sempre.

“… … Lo spero.”

Quel che avenne dopo nel drama televisivo fu che il marito sembrava essere stato salvato, dopo aver saputo che era incinta, pugnalò la sua migliore amica. Gli amanti nello stomaco.

(Spero si capisca non lo capito neanche io, comunque storia sanguinosa)

Il dramma televisivo di oggi è così noioso.

PARTE 3

Poi arrivò l’alba.

“Ehehe, buongiorno.”

Era un buon momento per uscire, ma Rikka stava già aspettando alla porta di casa di Tooya. Non indossava la sua solita uniforme scolastica, bensì un abito molto carino. Era un vestito elegante. Beh, come dirlo a parole, questo vestito era piuttosto normale, ma abbastanza adatto per la piccola e infantile Rikka.

“Un, buongiorno.”

Il viso di Tooya naturalmente sorrise … Ma fu solo un’attimo.

“Buongiorno.”

Tooya sentì il suono provenire da dietro e la sua espressione immediatamente si oscurò. Ebbe come la sensazione che quell’ uscita non sarebbe finita bene.

“Buongiorno Oogami-san.”

“Giorno.”

Kuroe rispose con un sorriso. Sebbene Tooya non volesse ammetterlo così apertamente, Rikka e Kuroe sembravano avere un buon rapporto fra di loro. Mentalmente più giovane di Rikka, Kuroe che camminava accanto a Rikka sembrava quasi sua sorella, ma era solo d’ apparenza. Il fatto che non capisse quello che Kuroe avesse intenzione di fare, lo rendeva molto preoccupato.

“Non vedevi l’ora che arrivava oggi.”

“Ee, anche io.”

Inoltre , per non spezzare l’umore di Rikka, Tooya non aveva altra scelta che collaborare. Se Kuroe avesse visto la triste espressione di Rikka, Tooya avrebbe trovato un modo per affrontarla. Tooya non voleva vederla ferita dall’odio di Kuroe.

“Cosa vuoi fare Oogami-san prima?”

“Beh…. Voglio prima provare le cosiddette montagne russe. ”

“Un, danno una bella impressione. Le montagne russe in questo parco divertimenti sono molto grandi, sono certa che Oogami-san sarà soddisfatta. ”

“Vero, non vedo l’ora.”

“E ce ne sono molte altre …”

Certamente Rikka aveva un’espressione felice ma pure contrastata da sentimenti complicati, Tooya guardò il suo cellulare. Se non fossero andati ora, avrebbero perso il treno.

“È quasi ora di andare.”

Disse Tooya.

“Un”.

“Ee, hai ragione.”

Kuroe rispose con un sorriso.

Una mattinata come questa avrebbe reso felice chiunque.

PARTE 4

Il parco dei divertimenti era pieno di gente. Sebbene fosse un piccolo parco, la scala era pittosto grande e le strutture di intrattenimento erano ben mantenute. Anche se le dimensioni erano limitate, non ci sarebbero dovuto essere problemi.

“Quindi questo è il parco dei divertimenti.” Kuroe disse dopo essersi guardata attorno.

Dal punto di vista di Kuroe c’era molto interesse per quel parco. Lei, pur avendo usando il suo sguardo lontano sul mondo esterno, vederlo dal vivo era completamente diverso.

“Così tante persone.”

“Perché oggi è domenica.”

Rikka, che rispose alla domanda di Kuroe, probabilmente non lo notò. Lo sguardo di Tooya poteva vedere le labbra leggermente incurvate di Kuroe. Sisi di parlare. Per Kuroe, un luogo affollato era un terreno di caccia. Anche la scuola aveva molte persone, ma non poteva essere paragonata a quel posto. Vedendo il tutto Kuroe si sentì eccitata, beh, questo non era più sorprendente.

“Dovremmo andare in giro prima?”

Poiché quella era la prima volta che Kuroe veniva lì, Rikka fece una proposta del genere.

“Non c’è bisogno, in primo luogo non abbiamo molte possibilità di venire qui, quindi faremmo meglio a divertirci e andare a giocare. Ci sono molte persone, se non ci sbrighiamo e ci mettiamo in fila potremmo dover aspettare molto tempo. ”

“Un, hai ragione.”

Rikka rispose mentre si avvicinava e teneva la mano di Tooya.

“Qui, Tooya-kun andiamo anche noi?”

“Eh, aa.”

Tooya sussultò quando fu toccato dalle mani di Rikka.

“Vieni sbrigati.”

Non seppe quando, ma l’altra mano di Tooya fu presa da Kuroe.

“No, aspetta un attimo… Ah.”

「Le persone ci guardano」 … Mentre questa frase stava per uscire dalla bocca di Tooya, fu trascinato dalle due. Non riusciva a scuotersi la mano di Rikka , quindi dovette lasciare che lo spingessero in avanti.

“Ecco… Rikka …?”

Camminarono mano a mano per mano così come alla fine scuola primaria. Era veramente troppo imbarazzante per farsi vedere in quello stato, e in questo caso erano d’addirittura due le persone che gli tenevano la mano.

null

「Se il padrone lo desidera? 』

Tooya scosse la testa dopo aver sentito ciò che aveva detto. In questo momento era difficile mantenere la faccia da poker. Inoltre era così imbarazzante… ma in questo caso era davvero troppo imbarazzante.

“Il padrone è veramente innocente.”

Kuroe si lasciò sfuggire quelle parole ”KuKuKu” mentre Kuroe rideva.

「Lasciami in pace」 sussurrò Tooya.

PARTE 5

Il tempo trascorso felicemente scorre sempre troppo veloce, senza saperlo era già mezzogiorno. Inutile dire che Rikka doveva essere molto felice, Tooya sentiva che la depressione di ieri stava scomparendo lentamente mentre si divertiva alle giostre al parco dei divertimenti. Beh, sicuramente lo stesso Tooya voleva dimenticarlo.

Quindi Kuroe … ….

“Kuroe … … ti senti felice oggi?”

Tooya chiese a Kuroe mentre erano seduti in un tavolo per il pranzo. Rikka era andata a comprare il pranzo, dunque ora c’erano solo Tooya e Kuroe. C’era molta gente a quell”ora, quindi Rikka sarebbe sicuramente tornata tardi.

“Certo, sono molto felice.”

Kuroe sorrise. Ma lei e una normale felicità umana non erano la stessa cosa

“In effetti, è quasi lo stesso.”

Disse Kuroe che aveva letto il pensiero di Tooya.

“Ad esempio, quella cosa sulle montagne russe è piuttosto interessante.”

“Hee …”

Che sorpresa.

“Quella specie di giochino divertente, puo far sì che gli umani si lascino sfuggire quell’infelice lamento che è stato davvero molto interessante.”

“Dalle tue capacità fisiche sembra che quel tipo di attrazione ti faccia davvero divertire” (Intende alla sua forza fisica grazie alla quale non ha bisogno di urlare sulle montagne russe come fanno le persone normali).

Tooya sentì un debole sospiro. Le montagne russe erano state create allo scopo di far provare emozioni da avventuriero per gli esseri umani, ma per un mostro sigillato non erano abbastanza.

“Ce ne sono altri … Quella cosa si chiama la casa infestata.”

“Casa infestata?”

Tooya era piuttosto sorpreso. Questo tipo di cose dovrebbe apparire stupido per Kuroe giusto? Anche se Tooya sapeva che si trattava di una casa infestata, non lo colpì più di tanto, aveva un vero mostro proprio accanto a lui.

Tl: ahah che può mangiarlo per intero.

“Anche se l’aspetto del fantasma e del mostro non è quello che dovrebbe essere, è piuttosto divertente. Ma anche nostalgico. ”

“Nostalgico.”

Sebbene Kuroe fu sigillata centinaia di anni fa, Tooya non conosceva l’esatta data. Nel periodo Edo non dovrebbe esistere qualcosa che si chiamava casa infestata, a sua saputa a quell’epoca non c’era nulla di quel genere di casa.

“Aa, padrone, non intendevo quello.”

Disse Kuroe avendo intuito il pensiero di Tooya.

“Quello che mi manca non è una casa infestata … Ma è l’ originale.”

Originale … origine. L’origine della casa stregata …

“Sì, mi mancano gli youkai che c’erano dentro.”

“Sono davvero … … esistiti?”

“Questo è sicuramente, vero?”

Tooya stava sottovalutando Kuroe. Ma d’altronde Kuroe dinnanzi a lui era davvero uno youkai. Non credeva che ci fossero altre cose reali che solo lui poteva considerare come una stupidaggine.

“Prima che venissi sigillata, c’erano molti youkai. Dove l’umano si incontrava con loro, era ovvio che la montagna vicino fosse il luogo nel quale gli youkai vagavano. Nella casa infestata c’erano così tanti youkai che avevo visto prima, quindi mi sento un pò nostalgica. Beh, c’erano anche youkai che non conosco, un’esistenza che non è davvero degna di esistere”.

Ancora oggi, ovunque, c’erano molte voci sulle apparizioni di mostri. Probabilmente erano tutte vere.

Se fosse così …

“Quindi .. anche ora c’è un mostro che vaga per questo mondo?”

La ragione di questa domanda era perché Tooya non riusciva a capire molto bene delle cose che stava dicendo Kuroe in quel momento. Anche se Kuroe aveva detto che c’erano molti youkai in questo mondo, Tooya non ne aveva mai visto nessuno esclusa Kuroe. Nel periodo moderno, l’esistenza degli youkai erano solo racconti che nascevano dall’immaginazione della gente. Alla fine non riuscì a comprendere il vero significato degli youkai.

“No.”

Rispose Kuroe.

“Ma il mondo per me è davvero poco chiaro, almeno il Giappone non ha uno youkai oltre me.”

Affermò Kuroe.

“…Perché?”

Tooya oramai poteva solo chiedere perché.

“Perché sono stati uccisi.”

Disse Kuroe lentamente.

“Sono stati tutti uccisi …”

“Centinaia di anni fa l’imperatore emanò un ordine di persecuzione contro i mostri, era un ordine allo scopo di distruggere tutti gli youkai in Giappone. Vennero chiamati tutti gli esorcisti di altre nazioni per esorcizzarci completamente, potevi letteralmente definirlo uno sterminio al completo, quindi ora in Giappone, a parte me, non c’è più uno youkai “.

“Qual è stata la ragione dello sterminio” non era una domanda da porre. Perché gli youkai erano portatrici di disastri per gli umani. Secondo la leggenda, forse esistevano anche youkai buoni. Ma poiché fu annunciato come uno sterminio completo fin alla radice, gli youkai furono completamente eliminati.

“… … Allora, perché Kuroe non è stata uccisa?”

“Perché sono stata sigillata nello stesso periodo.”

“Aa, capisco.”

A proposito di questo … … Tuttavia, l’essere eliminato e sigillato è assai differente. Eliminazione significa essere completamente morti, ma rimanendo sigillato, c’è la possibilità che si venga liberati per poi così tornare.

“Beh, sono successe molte cose.”

Kuroe vedendo i dubbi di Tooya lo disse. Quindi Tooya cominciò a pensare a cosa fare … Doveva ordinare a Kuroe di dire tutto ciò che ancora gli nascondeva.

“Scusate, c’erano così tante persone quindi ci è voluto un po’ più di tempo!”

All’improvviso tornò Rikka che reggeva il pranzo con entrambe le mani … … Sembrava che non fosse ancora arrivato il tempo per fare quella domanda.

“… … Un giorno se si presentasse l’occasione, te lo dirò.”

Sussurrò Kuroe. Stranamente la bocca di Kuroe non si mosse affatto.

PARTE 6

Era già pomeriggio, quella volta il tempo passò rapidamente. Girovagammo nel parco dei divertimenti fino fino a quando fu quasi sera, loro avrebbero dovuto incominciare a sentirsi stanchi ormai. Nonostante Tooya non si sentisse molto stanco, poiché Rikka disse di esserlo egli cercò una panchina vicina per farla sedere. Nel frattempo Kuroe che aveva forza fisica di un mostro, era ancora piena di energia e corse via a giocare ancora. Tooya aveva ordinato a Kuroe di non attaccare nessuno, non ci sarebbero dovuti essere problemi.

“Stai bene?”

“Un, sto bene!”

Rispose Rikka con una quantità di vigore pari a quello della mattina.

“Sono solo un pò stanca quindi ho solo bisogno di riposare per un po’.”

“… … No, penso che dovremmo tornare”.

“Non va bene.”

Rikka immediatamente rifiutò. Il suo viso divenne improvisamente cupo.

“Tooya … vuoi tornare a casa?”

Rikka sembrava molto preoccupata e chiese.

“No, non ne ho ancora abbastanza.”

Anche se si era offerto di tornare indietro a Tooya non dispiaceva rimanere lì. Tooya pensava che se Rikka si sentisse stanca, allora sarebbe stato meglio tornare indietro.

” É abbatanza interessante.”

“Sul serio?”

“Un”.

Non stavo mentendo.

“Capisco, è grandioso.”

Rikka mostrò un’espressione sollevata.

“Se Tooya non fosse interessato, sarebbe noioso.”

“… … È così.”

Eh, cosa significa, pensò Tooya. Tuttavia, non c’era bisogno di chiedere. Non importa quanto fosse ottuso Tooya, non era così stupido da non capire il significato di ciò. Beh, normalmente Tooya non farebbe questo genere di cose. Lo fece perché Rikka pensava agli altri più che a se stessa.

“Grazie.”

Così Tooya la ringraziò francamente.

“Eu … … Un.”

Rikka sorrise timidamente. Tooya fu inconsciamente affascinato da quell’espressione.

“Cosa è successo?”

Chiese Rikka.

“Niente, è quasi ora di andare.”

Tooya disse come per nascondere i suoi sentimenti.

“Eu, Un! Hai ragione!”

Rikka si alzò subito dopo aver risposto.

“Prima andiamo a cercare Kuroe !”

Così Rikka corse…

“È molto pericoloso se ti metti a correre così all’improviso…”

Non ebbe il tempo di dirlo.

“Kya !?”

Rikka urtò contro qualcuno che apparve d’improviso.

“Mi dispiace!”

Dall’altra parte, scusarsi sembrava che non avrebbe funzionato.

“Fa male come l’inferno!”

Urlò così all’improviso con un volto stravolto. Ovviamente la persona di cui era quella voce non era molto contento per quello che era appena accaduto. Le persone di solito non vorrebbero incrociarci lo sguardo con quel tipo di viso. Era un viso il quale aveva segni di cicatrice, al collo portava una catenina d’oro e una nocca di ottone sulla mano. Non aveva importanza per come lo si guardava, era un teppista di strada.

“Io, mi spiace …!”

Rikka si scusò ancora e ancora.

“Pensi che scusarti sia abbastanza eh?”

Tooya sentiva che chiedere scusa era la cosa migliore da fare. Ma in questo caso non sembrava funzionare. Questo tipo di cose potevano accadere, ma perché doveva accadere proprio ora, perché questa gente doveva apparire in un simile momento. Che fossi con una ragazza o una famiglia, questo tipo di persone non aveva pietà per le persone normali. Questo non era un luogo per questo tipo di persone, capito?

“Allora, allora cosa andrebbe bene?”

“Dipende da cosa puoi fare per me, ragazza.”

Ma ora non era il momento di pensare a questo genere di cose … … Per aiutare rapidamente Rikka, Tooya si avvicinò ai due.

“Mi dispiace, mi scusi.”

Tooya si intromise fra i due.

“Tooya!”

“Tu chi sei?”

“Il suo amico.”

Tooya non aveva paura di rispondere. Naturalmente, era anche molto impaurito da quel genere di persona, ma Tooya mostrò questo tipo di coraggio solo di fronte a Rikka.

“Sebbene abbia urtato contro di lei, non è giusto… lei si è scusata ripetutamente. Quindi potrebbe perdonarla? ”

Tooya si scusò solennemente. Mentre l’atteggiamento dell’altro era molto avverso … ma innanzitutto erano loro nel torto.

“Quindi è così …”

Disse l’uomo mentre sorrideva. In quel momento, quando il vento incominciò a soffiare, pottè sentire l’odore di alcol da lui. Anche se la sua faccia non era rossa, quest’uomo pareva ubriaco.

“La perdonerò se questa signorina rimane con me per un po’.”

L’uomo sudicio rise. La risposta era troppo banale, era sempre così.

“È troppo. Dopo tutto ti ha solo urtato un po’, si è già scusata, quindi non potresti proprio perdonarla? “

“N, No …”

L’attenzione dell’uomo non aveva lasciato Rikka.

“Hai solo una piccola bernoccolo, quindi qual è il danno?”

Tooya non poté fare a meno di dire la verità. Ma quelle parole contro un’ubriaco erano piuttosto pesanti. “Cosa, mi stai incolpando?”

“Eh, no, non intendo quello …”

“Che scherzo!”

Si stava avvicinando ma Tooya improvvisamente sentì qualcosa di strano dentro di lui.

“… Un movimento rallentato?”

Il pugno dell’uomo sembrava come se stesse andando al rallenti, così da potergli sfuggire e andare dietro a quell’uomo in un lampo. ‘Proviamo questo.’

“Che cosa!?”

L’uomo fu sorpreso vedendo che il colpo era andato a vuoto. Tooya improvvisamente scomparve dai suoi occhi, questo era ancora piu sorprendente.

Boom.

Tooya voleva solo colpirlo leggeremente per non ferirlo… ma l’uomo volò via ad una velocità inaspettata. Era come una rana stesa a terra, immobile.

“Tooya…?”

Rikka rimase stordita mentre guardava Tooya … ma Tooya era persino più confuso di lei. Sebbene quello fosse il suo corpo, la performance era completamente diversa.

“Quella ……”

Tooya pensò alla situazione attuale. C’erano alti e bassi del corpo dell’uomo. Sembrava che la sua vita non fosse un problema. In ogni caso Tooya portò l’uomo incosciente alla panca vicina. Non poteva veramente lasciarlo dormire così. Quando Rikka stava per andarsene, Tooya le tenne immediatamente la mano .

“Andiamo!”

“Uh Huh.”

Rikka arrosì.

PARTE 7

“Mi sono divertita molto oggi.”

“Sì, molto.”

Non ci furono altri problemi. Dopo aver trovato Kuroe e aver giocato un po’, guardarono la sfilata, in fine tornarono a casa. E non avvenne nulla lungo la via del ritorno. Tooya e gli altri stavano ora percorrendo una via normale che portava a casa, ma che non portava direttamente alla strada delle loro case, invece stavano prendendo il tragitto piu lungo perché Tooya aveva voglia di parlare un po’ di più.

“Quel genere di cose mi ha davvero stancato del tutto.”

Onestamente, Tooya era così stanco da poter morire. Rispetto all’esame fisico (PE), ora era sia fisicamente e anche mentalmente esausto.

“Perché è stato molto divertente..giusto Kuroe-san.”

“Sì, è stato talmente divertente che la fatica è volata via.”

“Ah ah ah, lo è stato davvero!”

No, no. Kuroe è un mostro, letteralmente. Ad ogni modo, da quando Rikka parlava così direttamente con Kuroe? Tooya non si aspettava che la loro relazione fosse diventata così buona, Rikka aveva già accettato Kuroe … Che grattacapo era questo.

“Anche Tooya è molto felice?”

“Ah, l’ho già detto nel parco dei divertimenti no?”

Anche se dovesse dirlo di nuovo, direbbe che ”è stato molto divertente” , non stava mentendo, una cosa divertente sarebbe stata sicuramente divertente da fare anche se fosse costata la vita alla gente farlo. Anche così però sarebbe stato divertente farlo per il proprio bene.

“Molto felice.”

Ancora una volta Tooya disse quello che provava. Aveva un sacco di pensieri ma oggi riuscì a rimanere calmo ed fu in grado di affrontare normalmente questo genere di cose.

“È stato fantastico.”

Rikka sorrise vivacemente, così tanto che non poteva essere paragonato nemmeno al sorriso che lei diede questa mattina ne quello del parco dei divertimenti. Questa espressione portò gioia nel cuore di Tooya. Tooya rimase affascinato da quel sorriso. “La prossima volta, andiamo di nuovo.”

“Ah sì.”

Tooya annuì in preda al panico. Allo stesso tempo pensò se questo sarebbe stata una buona cosa.

“Mi sono sempre sentito come se fossi una terza ruota.”

“Eh !?”

Disse Kuroe con una voce scherzosa … Poi la faccia di Rikka arrossì immediatamente.

“No, no! Io e Tooya non siamo in quel tipo di relazione! ”

Rikka negò e lanciò un’occhiata a Tooya. Come se si aspettasse qualcosa, Tooya sembrò capire il significato di ciò che aveva detto Kuroe, ma Tooya finse solo di non sapere.

“Sì, io e Rikka siamo solo amici d’infanzia.”

Quella risposta immediata fece sì che Rikka diventasse cupa e Tooya finse di non accorgersene.

“Ah, capisco. Penso che voi due siate molto diversi.”

“Questo, non è il caso!”

“Bene, lasciamo perdere questo genere di cose.”

“Veramente!”

“Fufu”, Kuroe ridacchiò con un sorriso come una persona che si divertiva ad stuzzicare gli altri, ma Kuroe aveva visto attraverso tutto, sembrava che si stesse facendo beffe di Tooya. Alla fine, Tooya non riuscì a capire a cosa stesse pensando Kuroe … Se pur era qualcosa di rude, non c’era alcun senso di ostilità in lei.

“È quasi ora di andare a casa.”

Tooya disse dopo aver controllato il tempo. Anche se poteva semvrarw come un modo per terminare l’ argomento, era in realtà già tardi.

“… Un, hai ragione.”

Anche se Rikka esitò per un momento, lei annuì ancora con la testa. Poiché Tooya e Rikka si conoscevano da molto tempo, sapeva già cosa significava, ma Tooya continuava a comportarsi come se non avesse capito nulla. Anche se Rikka era un pò infelice … Tooya lo continuò ad ignorarlo.

“Allora buonanotte!”

“Ah, buona notte.”

“Buona notte.”

Trad/checker: mi dispiace per Rikka, lui è da prendere a bastonate.

Con questo giorno … i giorni felici finirono.

PARTE 8

A Tooya parve di aver sentito l’urlo.

“Nn …”

Quando Tooya si svegliò, era un pò disorientato. La stanza era molto buia. Era ancora nel cuore della notte. Pensando a quel sogno Tooya immediatamente cercò Kuroe nel suo letto. La trovò distesa lì.

“… ..Fuu ..”

Tooya tirò un sospiro di sollievo. Allora perché si era svegliato?

“Aa … Non …”

“?!”

Tooya sentì qualcosa. Un suono che portava un senso di calma alle persone che lo sentivano, ma in quel momento …

“Non … fare male alla madre …”

“Cos’è questo…”

Le finestre erano chiuse, Tooya non doveva essere in grado di sentire voci dall’esterno. Ma Tooya riusciva ancora a sentire il suono, provò a fingere che fosse solo un’allucinazione … no non lo era. Voleva pensarlo. Tentò anche di tappare le orecchie ma poteva comunque sentirlo chiaramente.

“Papà no!”

Tooya lo sentì, molto chiaro.

“Ah ……!”

Questa era la voce di Rikka … ma mescolata al pianto. Alla sua voce, si sovrapponeva quella di un uomo che urlava. Tooya cercò di chiudere gli occhi e le orecchie e tentò di ignorare tutto questo, ma alla fine riusciva ancora a sentirlo.

“Fa male! Fa male! Non farlo!”

‘Urla. Urla. Urla.’ Ovviamente Tooya non voleva sentirlo … coprendosi le orecchie mentre cercava di ignorarlo ma alla fine non riuscì a farlo.

“Anche stasera è abbastanza rumoroso.”

Tooya si voltò e trovò Kuroe che si alzava dal letto.

“Che significa..?”

“Il padrone riesce a sentirle? Le urla provenienti dalla porta accanto. ”

“Urla…”

Anche se Tooya aveva capito, esitò ancora. Ma Kuroe non ebbe alcuna esitazione a dirgli che cosa fosse esattamente.

“Sì, è l’urlo di Rikka.”

“?!”

Lo disse apertamente. Ovviamente, Tooya non voleva ascoltarlo e nemmeno pensarci. Lo sapeva già, ma stava ancora facendo finta che non fosse successo niente …

“Ogni giorno è sempre così. A causa di questo mi sento sempre assonnata al mattino.”

Kuroe scrollò le spalle … anche se lei disse che voleva dormire di più era una bugia, Tooya non ci pensò in quel momento.

“Ogni giorno … ogni giorno è così?”

“Si. Ogni giorno.”

“Bhe, perché l’ho sentito solo stasera ..?”

Non l’ho sentito? O l’ho sentito ma stavo già dormendo? Fino a ieri non si era sentuto nulla. Così Tooya aveva potuto dormire bene ogni notte. Però se lo avesse sentito da ieri e persino l’altro ieri, certamente non avrebbe dormito bene.

“Questo è perché il corpo del mio padrone non è abituato.”

“Non abituato a..?”

“Sì.”

Kuroe annuì.

“Il contratto con il mio padrone. Questo non è un contratto verbale ma un incantesimo del contratto. Quindi io e il padrone siamo collegati tramite esso. ”

“Collegati … insieme?”

“Sì. A causa del collegamento, io e il padrone siamo molto forti se siamo influenzati l’uno dall’altro. ”

“Influenzati…”

“Semplicemente parlando, la mia forza fluisce nel padrone.”

“Forza..?”

Dopo aver ascoltato queste parole, Tooya non potè fare a meno di guardarsi le mani … Doveva trovare alcuni indizi.

“Non solo la forza, ma anche l’abilità fisica del padrone è al di sopra di quella delle persone normali”.

Tooya ricordò di quando si trovava nel parco dei divertimenti, dove aveva avuto a che fare con quell’uomo ubriaco. Quando gli sferrò un pugno, lo schivò così facilmente, lo stese con un solo pugno. E ora, scoprire che poteva essere a causa del potere di Kuroe che poteva sentire così lontano.

“Ma, perché ora così all’improvviso …”

Tooya e Kuroe stavano insieme da un periodo piuttosto lungo. Ma questo genere di cose sorprendeva ancora Tooya perché gli sembravano incredibili.

“Non l’ho appena detto? Ti stai abituando. Il potere scorre lentamente attraverso il contratto che abbiamo stipulato. Quindi non è cambiato all’istante ma si formerà lentamente all’interno del corpo del padrone. ”

‘Kukuku’, poi Kuroe rise.

“Quindi il padrone sente già il cambiamento all’interno del suo corpo, giusto? Dovresti riuscire a sentirlo, no, ora puoi sentirlo. ”

Si congelò sentendo quella voce.

“Padre! Per favore fermati!”

Le urla echeggiarono nelle sue orecchie.

“UAA …”

Non potendo sopportare le urla, Tooya gemette.

“Dì, padrone.”

“Wh, cosa …?”

“Perché Rikka ha una simile voce?”

Kuroe chiese perché non lo sapeva, o perché voleva molestare Tooya? Non poteva dirlo.

“… … Perché suo padre la sta picchiando.”

Così rispose Tooya e così solo poteva rispondere. Non coprì più le orecchie e aprì gli occhi.

“Circa 5 anni fa il padre di Rikka divenne disoccupato a causa del fallimento della sua azienda. Anche così però il loro risparmio è stato sufficiente per vivere senza problemi, ma nel trovare un nuovo lavoro non gli andò bene. Così anche la madre di Rikka andò a cercare un lavoro per aiutare, ma non aveva un bell’aspetto. ”

“Fumu, quindi non è ancora risolto eh?”

“… … hai ragione.”

Tooya non aveva negato ciò che disse Kuroe. Se il padre di Rikka continuava a cercare di trovare un nuovo lavoro, poteva essere risolto facilmente. Ma il padre di Rikka non era questo tipo di persona.

“Suo padre era molto depresso e così ha iniziato a bere. Iniziò così a uscire tutti i giorni a bere e tornare a casa ubriaco, e una volta rietrato continuava a bere e se qualcuno cercava di fermarlo, usava la violenza su chiunque.

“Capisco…”

‘Kukuku’, Kuroe rise. Quello non era un sorriso diretto al padre di Rikka … Era diretto a qualcuno di fronte a lei, Tooya sentiva la stessa cosa.

“Ah padrone … il padrone ha fatto qualcosa?”

“Cosa ho fatto…”

“Mi chiedo quando Rikka ha affrontato tutto questo, cosa ha fatto il padrone?”

“… …”

Nessuna risposta … Tooya non riusciva a rispondere.

“Cosa, padrone non ha fatto nulla?”

Disse Kuroe come se fosse sorpresa. Tooya parlò esitante.

“… … sono andato a parlare con lui per una volta.”

Solo una volta. Solo una volta. Lo fece perché non poteva sopportare di vedere la cicatrice sul volto di Rikka così andò a parlare con suo padre una volta.

“Quale è stato il risultato?”

“Completamente inutile …”

Era meglio dire che era peggio. Proprio così, solo a pensarci sembrava che fosse stato predicato da un bambino piccolo che aveva la stessa età di sua figlia, non lo avrebbe reso persino pazzo? Se avesse ancora cercato di criticare suo padre, sapeva cosa sarebbe successo, sarebbe solo peggiorato. E quello avrebbe potuto finire per far aumentare la cicatrice sul volto di Rikka.

“Fumu, è tutto qui?”

“… … Aa.”

Tooya annuì.

“Il padrone non ha pensato di fare un altro passo?”

“Fare un altro passo …”

“Qualcosa come … … ucciderlo.”

Kuroe disse molto facilmente.

“Non è il modo più veloce?”

Parlando dal punto di vista del mangiatore di uomini, era facile.

“Questo genere di cose … … Come potrei farlo.”

“Ma non ci ha pensato prima?”

“Questo…”

A dire il vero, ci aveva pensato. Ogni volta che vedeva il viso di Rikka … Tooya a volte pensava che Rikka potesse morire se continuava ancora di più.

“Ma, non posso fare una cosa del genere.”

“Perché sarai arrestato?”

“… … Questa è anche la ragione.”

Non voleva diventare un criminale. Tooya non voleva essere arrestato. Ma non era questo il punto. Ad essere onesti, Tooya lo avrebbe fatto se avesse avuto una possibilità ma …

“Se Rikka lo sapesse che ho ucciso suo padre per lei, cosa penserebbe Rikka?”

“Fumu.”

Mentre pensava, Kuroe fissò il soffitto.

“Se è per quella ragazza, allora incolperebbe se stessa… … Nel peggiore dei casi si suiciderebbe.”

Tl: dopo questo non commento, so che molti hanno questo tipo di cicatrice come il me di 2 anni fa. Come risposta: abbassate la testa e andate avanti, la cicatrice può essere meno dolorosa. Ve lo dice uno che ha raggiunto un giorno il punto di non ritorno.

“Io … spero che Rikka possa essere felice.”

Tooya non poteva immaginare che la morte del padre di Rikka, avrebbe potuto portarle felicità.

“Comunque … non fare mai nulla che possa rendere infelice questa ragazza.”

Lo disse debolmente Kuroe.

“O il padrone dice che è felice in questo momento?”

“… …”

Come potrebbe…

“Padrone… …”

Kuroe si avvicinò alla faccia di Tooya … e sussurrò.

“!?”

Tooya non poté fare a meno di essere scosso.

“Ecco perchè.”

“Come hai detto?”

Dicendo, Kuroe si sporse di nuovo.

“Ora sono qui.”

“Mangerò tutto fino a che non rimarrà nulla … Se lo farò, non rimarranno tracce … Se questo è il caso, non sarebbe considerato come M.I.A? (Disperso) Anche se ci fosse qualcuno che ne dubitasse, posso usare la magia come quella che ho usato con gli ufficiali. ”

Non c’era alcun rischio nel fare ciò che aveva detto Kuroe.

“La decisione è tua padrone.”

Uccidi, o non uccidere.

“… … Mi stai ordinando di uccidere?”

Kuroe scosse la testa.

“Non intendevo quello. Quella ragazza, alla fine, non ho niente a che fare con … … sto solo dando al maestro alcune opzioni. ”

“… …”

Tooya era silenzioso. Per essere onesti, la proposta di Kuroe era molto attraente. Perché in questo modo il problema che era stato ignorato per un lungo periodo poteva essere risolto in un batter d’occhio. Tutti i sentimenti che erano stati soppressi da Tooya potevano così essere esternati. Primo per aver continuamente fatto soffrire Rikka, Tooya non aveva mai avuto una buona impressione su suo padre. Siccome non c’erano rischi, non c’era motivo di esitare.

Ma questo sarebbe diventato un omicidio fuori dall’accordo. In altre parole, non c’era interesse a uccidere. Se fosse il prezzo del contratto, si potrebbe dire che 「Non c’erano altri modi」 … Altrimenti, questo era semplicemente perche Tooya voleva solo ucciderlo.

“Sembra che aspettare un mese sia l’opzione migliore qui.”

Kuroe, che sembrava aver capito tutto sorrise.

“Se è così, non devi preoccuparti di tutto questo giusto? Che amorevole padrone sei per aspettare per un mese per sentire quel tipo di voce durante notte? Finora ha già aspettando pazientemente diversi anni, se è solo per un mese penso che quella ragazza riuscirà a sopportarlo. ”

Molto probabilmente era proprio come aveva detto Kuroe. Rikka era molto forte. Anche dopo aver ricevuto molte botte da suo padre, non era mai venuta da Tooya nemmeno una volta per chiedere il suo aiuto. Sempre sorridente di fronte a Tooya come se nulla fosse accaduto.

Pertanto, se era solo per un mese Rikka poteva sopportarlo sicuramente. Dopo un mese Tooya doveva scegliere qualcuno come prezzo per il contratto con Kuroe. Inutile dire che alla fine sarebbe arrivato il momento, il suo carico sarebbe stato ridotto.
(Intende il senso di colpa)

Inoltre, aspettando solo un mese, una persona poteva essere salvata. Se ora lasciava che Kuroe mangiasse il padre di Rikka, avrebbe dovuto scegliere qualcun altro per essere mangiato come prezzo del contratto. Questa pensiero venne in mente in modo naturale.

Finché Rikka fosse riuscita a sopportarlo per un mese, tutte le cose sarebbero andate bene senza dubbio. Ma poteva lui sopportare questo per un mese, sopportare questo lamento o no?

Guardando Tooya, Kuroe annuì.

“Se questo non è abbastanza per convincere il padrone, allora questo lo farà.”

Kuroe sorrise, schioccando le dita.

“Cosa stai cercando di fare… ?”

Il risultato arrivò più velocemente della domanda di Tooya. All’improvviso, il suo sguardo passò dall’oscurità nella sua stanza a un’altra scena. Ovviamente era nella sua stanza, ma la scena che vedeva era cambiata.

“Poichè io e il padrone siamo collegati, così posso condividere i miei occhi da lontano.”

Mentre Kuroe finiva, la sua visione cominciò a spostarsi dalla casa di Tooya a quella di Rikka. Il campo visivo finalmente volò sul tetto. Tooya sentì un brivido correre dietro la schiena dopo aver guardato all’interno della casa di Rikka.

“Aspetta…!?”

Kuroe non aspettò.

“Non girare gli occhi … Beh, non puoi nemmeno se vuoi.”

Come avevo detto Kuroe, Tooya non distolse lo sguardo. Tooya cominciò a chiudere gli occhi per vedere cosa vedeva Kuroe. Poteva vedere cosa vedeva Kuroe solo se chiudeva gli occhi. Ora Tooya incominciò a vedere cosa era accaduto veramente.

Tooya sapeva già che Rikka riceveva sempre un pestaggio da suo padre, questo fatto Tooya lo sapeva sin dall’inizio. Ma dopo averlo visto con i suoi stessi occhi, non poteva sopportare più di guardare quella scena. Vedendo che tutto quello stava facendo, il cuore di Tooya si spezzò, una profonda cicatrice era stata impressa nel suo cuore.

Rikka era in prima fila per proteggere sua madre. Un grosso livido sul lato sinistro del viso, anche il naso sanguinava, chiaramente non aveva versato nemmeno un po ‘di lacrime dopo quello che aveva appena passato. Anche così continuava a sorridere dicendo a suo padre di smettere.

Non contento di vedere tale cosa, ancora una volta suo padre agitò il pugno verso Rikka, quel piccolo corpo delicato fu gettato a terra.

“È abbastanza…”

Tooya non mosse i suoi occhi, né fece nulla.

“Basta, fermati subito! È un ordine! ”

Così ruggì Tooya. Oltre a urlare Tooya non poteva fare nulla.

“Roger”.

Insieme alla voce di Kuroe, improvvisamente la sua visione fu ripristinata. La vista tornò nella sua stanza, davanti ai suoi occhi c’era il sorridente mangiatore di uomini.

“Allora, cosa intende fare il padrone?”

“… …”

Kuroe guardò l’arrabbiato Tooya. Di risposta ce n’era una sola. Dopo aver visto quel tipo di scena, non c’era altra opzione. Ogni volta che sentiva un gemito gli sarebbe venuto in mente questa scena. Tooya semplicemente non avrebbe potuto resistere per un altro mese.

Inoltre.

Inoltre.

Inoltre.

… … il cuore di Tooya era pieno di emozioni oscure.

“Hai già deciso?”

“… … Aa.”

Tooya lentamente annuì.

“Kuroe, questo è un ordine.”

Quindi, Tooya parlò lentamente.

“Il padre di Rikka … … mangialo.”

PARTE 9

Il giorno dopo, completamente incapace di dormire, Tooya si svegliò presto al mattino. La verità era che sebbene si sentisse assonnato, si svegliava ancora con la determinazione di affrontare quello che sarebbe successo. Fortunatamente, dopo essersi abituato al potere di Kuroe, la sua mente era molto piu lucida.

“… … Buongiorno, giusto?.”

Kuroe si alzò lentamente. Kuroe e Tooya, i due non avevano dormito bene la scorsa notte. Kuroe non era ancora abituata ad alzarsi presto, quindi sembrava assonnata.

“Voglio uscire ora, cambiati i vestiti velocemente.”

“… Umu.”

Kuroe annuì e Tooya lasciò la stanza.

“Vabbene.”

Dopo aver sentito la voce di Kuroe, Tooya tornò di nuovo nella sua stanza. Doveva sembrare un po’ sveglio dopo aver cambiato i vestiti, ma oggi per qualche motivo Kuroe sembrava gia più vivace.

“Allora uscirò pure … … Cosa, il padrone si è già cambiato.”

“Aa.”

Tooya aveva cambiato i suoi vestiti mentre Kuroe stava dormendo.

“Ehi posso farti una domanda?”

“Cosa c’è?”

“Perché non riesci ad alzarti presto?”

All’improvviso chiese Tooya. Se Kuroe avesse usato il suo potere, non avrebbe dovuto sentirsi assonnata di notte. Originariamente il sonno aveva lo scopo di alleviare la stanchezza, ma Tooya non sentiva alcuna fatica grazie al potere di Kuroe. Quindi, come fonte di quella forza, Kuroe non aveva bisogno di dormire perché la sua resistenza era più alta della media umana. Ma di solito non aveva nulla da fare, dunque dormiva.

“… … Beh, questo è perché sono interessata a questo.”

“Interessata?”

“Mi piace dormire.”

Kuroe diede una risposta ambigua.

“Se voglio alzarmi, certo che posso, ma dormire è meglio.”

“Perché non puoi alzarti presto?”

“Perché in origine ero una creatura notturna. Certo che posso svegliarmi presto se voglio. Ma questa sensazione di sonnolenza non la odio. ”

Sembrava proprio così.

“Evadere la realtà qui dovrebbe essere quasi sufficiente?”

“… …”

Kuroe aveva inavvertitamente detto una frase. Tooya non intendeva sfuggire alla realtà, ma non importava più.

“In effetti, non c’è bisogno di forzarti?”

Disse Kuroe.

“Finché il padrone mi ordina di andare a mangiare, mangerò chiunque. E così, non c’è bisogno che il maestro sia presente personalmente nella scena. ”

“No, va bene.”

Tooya scosse la testa.

“Io … io ho deciso di ucciderlo. Quindi ho l’obbligo di essere presente. ”

“In realtà scegliere un modo così doloroso … il padrone è davvero problematico.”

‘Kukuku’, sorrise Kuroe. Dopo aver ordinato a Kuroe di andare a mangiare il padre di Rikka ieri, Tooya decise di andare anche lui con lei. Sapeva quel che sarebbe successo in quella mattina. Aveva anche deciso che sarebbe stato presente a quella scena.

“Allora, è quasi il tempo di andare.”

“… … Aa.”

Parte 10

Fuori era nuvoloso, sembrava che sarebbe piovuto presto. Pensando a quel che stava per fare, questo tempo era davvero perfetto.

“Tooya, buongiorno.”

Improvvisamente notando che Tooya era uscito di casa, Rikka, che stava aspettando davanti a casa sua, iniziò a camminare verso di lui mentre mostrava un sorriso luminoso come al solito, sembrava che la cosa accaduta ieri sera fosse stata solo un’illusione creata da Kuroe.

Ma Rikka non riusciva a nascondere la cicatrice sul viso, ancora una volta Tooya si rese conto che le era successo qualcosa di nuovo.

“Un, buongiorno.”

Tooya cercò di mantenere la calma, diede il suo saluto a Rikka come al solito.

“Kuroe, buongiorno.”

“Eee, buongiorno.”

Poi Kuroe le sorrise di nuovo. Dopo ciò, sembrò aver notare qualcosa.

“Ara, hai un chicco di riso in faccia.”

“Eh, davvero !?”

“Va tutto bene, lo farò per te.”

Kuroe fece un movimento per rimuovere il chicco dal viso di Rikka, ma in verità lo fece per un’ altro motivo. Naturalmente il sorriso non scomparì, ma le tracce delle cicatrici di Rikka erano sparite.

Tl: mi ricorda tanto tanto me.

“Va bene, l’ho tolto.”

“Grazie.”

Non accorgendosi di quel che era accaduto alle sue cicatrici, Rikka la ringraziò.

「Questo è un piccolo servizio. 』

Nella mente di Tooya risuonò la voce di Kuroe. Sembrava che Kuroe avesse lanciato una magia curativa su Rikka. Come sempre non capiva le vere intenzioni di Kuroe e si chiese se avrebbe dovuto ringraziare Kuroe per quello che aveva fatto. Però avrebbe dovuto farlo anche non volendolo, così, nel suo cuore le porse i suoi piu profondi ringraziamenti.

”E’ quasi tempo di andare a scuola.”

Disse Rikka, dopo aver controllato l’ora.

“Umm … per questo mi dispiace.”

Sebbene usare parole forti con Rikka avesse reso Tooya molto triste, dovette comunque continuare.

“In realtà ho un po’ di impegni con la madre di Kuroe prima. Anche se ci vorrà un po’ di tempo ma dovremmo riuscire ad arrivare in classe più tardi, puoi andare prima? ”

“Vabbene… …”

La voce di Rikka era leggermente depressa. Faceva finta che non fosse successo nulla, ma questo non funzionava a causa di quella cicatrice sul suo viso. Ma le parole non sarebbero servite a nulla questa volta, l’azione era più importante delle parole. Tooya stava ancora cercando di rimanere con Rikka per consolarla, ma ora doveva risolvere il problema dalla radice.

“Scusami.”

Poteva solo scusarsi.

“Eh, non c’è bisogno di sentirsi dispiaciuti per questo, mica avevi altra scelta,giusto?

“Un, però mi dispiace.”

Tooya poteva fare solo questo.

“Veramente, Tooya è davvero strano.”

Rikka cercò di prenderlo in giro con una faccia un po’ in difficoltà.

“Allora, vado prima io.”

“Un, stai attenta lungo la strada .”

Tooya fece un cenno a Rikka.

“… … il padrone è davvero un uomo problematico.”

Dopo che non riuscivamo più a vedere Rikka, Kuroe iniziò a parlare.

“Dammi solo un ordine senza ulteriori scuse per risolvere questo problema.”

“… … Odio tutto questo.”

Anche se Kuroe lo aveva detto , Tooya non voleva che Rikka fosse coinvolta in questo caso.

“Beh, finché il padrone è contento non mi interessa.”

Kuroe si strinse le spalle.

“… … Andiamo.”

Dato che avevano detto a Rikka che sarebbero andati a scuola più tardi, sarebbe stato meglio risolverlo rapidamente prima che iniziasse a curiosare su cosa stavano facendo loro due. Dopo aver confermato che non c’era nessuno in giro, i due arrivarono ​​velocemente alla porta principale della casa di Rikka.

“Non c’è nessun altro a casa in questo momento?”

“Ufu, c’è solo una persona in questa casa.”

La famiglia di Rikka era composta da quattro persone. Sua madre era uscita presto per lavoro, il fratello era uscito prima di Rikka. E Rikka era appena andata a scuola … … Quindi a casa c’era solo una persona.

“… … Andiamo all’interno.”

“Capito.”

* * Gachari

Kuroe usò una specie di tecnica e aprì la porta della casa di Rikka.

“Bene, entra per favore.”

Kuroe esortò Tooya proprio come un maggiordomo che diceva al suo padrone di entrare.
Tooya annuì ed entrò nella casa.

PARTE 11

L’ultima volta che ero venuto qui era stato per parlare con il padre di Rikka. Sebbene quella volta l’interno della casa mi avesse dato l’impressione di una senso di desolazione, questa volta quella sensazione fu maggiore.

Nei corridoi e sui muri c’erano le tracce delle violenze che suo padre faceva, per non rompere nessun altro mobile probabilmente li aveva tolti tutti. A causa di questo si sentiva più desolazione in questa casa.

“Dov’è?”

“Nella stanza più interna.”

Anche se Tooya sapeva già dov’era, grazie a Kuroe migliorò il suo potere. Se quel che ricordava era corretto, avrebbe dovuto trovarsi nel soggiorno accanto alla stanza del fratello di Rikka, probabilmente usava quella stanza per oziare tutto il giorno.

“È qui.”

La porta era chiusa ermeticamente, non c’erano suoni che provenissero dall’interno. Dalla fessura della porta, non c’era luce che entrava in quella stanza. Tooya intuì che la tenda era chiusa, quindi non ci sarebbe stata alcuna luce.

“… … Sta ancora dormendo?”

In quel momento sentirono un debole respiro di un uomo. Dopo che Tooya aprì lentamente la porta, vide in quel momento che stava davvero dormendo. La stanza era piena di bottiglie e borse, il padre di Rikka era al centro di queste cose. Dato che le tende erano state tirate, non dovevano preoccuparsi delle persone. Non vedevano cosa c’era qui dentro.

“Dormire è davvero comodo.”

Davvero. La stanza era piena dell’odore di alcol.

“Quindi cosa si fa adesso?”

Chiese Kuroe.

“Lo mangio direttamente così?”

Kuroe chiese se poteva mangiarlo subito.

“Sveglialo.”

Tooya rispose senza alcuna confusione nella sua mente, e allo stesso tempo realizzò qualcosa. Era molto facile ucciderlo senza che lui avesse provato alcun dolore mentre era addormentato, cercava di negare che fosse quella prova che lui intendesse prima farlo soffrire. A questo punto le emozioni oscure di ieri esplosero nel cuore di Tooya.

“… … Giusto.”

Tooya decise nella sua mente. Non c’è motivo di risparmiarlo, ricordando quando Rikka aveva tentato di nascondere la cicatrice sul suo viso fingendo di ridere, pur avendo ricevuto quel tipo di trattamento da suo padre. Non aveva mai pianto davanti a suo padre nemmeno davanti a me, neppure per una volta.

“Allora, sveglialo.”

Kuroe alzò il bordo della bocca.

* Clap

Kuroe batté delicatamente la mano. Proprio in quel momento il padre Rikka iniziò ad aprire gli occhi.

“Nn … Ahh …?”

Il padre di Rikka si svegliò con una faccia assonnata.

“Buongiorno.”

null

Lo disse con calma. Sorpreso, Tooya rimase scioccato per il fatto che era così calmo questa volta.

“Sei … della porta accanto …?”

Il padre di Rikka aveva uno sguardo strano non capendo la situazione, con occhi storditi osservava Tooya. Anche se Kuroe lo aveva svegliato, non era completamente cosciente.

“Kuroe.”

Se questo è il caso, sveglialo completamente.

“Mangia il suo braccio destro”.

“Roger”.

In risposta, la parte superiore del corpo di Kuroe si allungò cambiando forma. Cosi il suo corpo incominciò a cambiare. Kuroe divenne un lupo gigante.

“Ciao … …! ?”

Siccome se fosse diventata un enorme lupo lo spazio della stanza non sarebbe stato sufficiente, così solo la parte superiore del corpo di Kuroe si trasformò in un lupo gigante. Essendo però la parte superiore del corpo già grande e alta, stava quasi per raggiungere il soffitto. Quell’aspetto era abbastante per spaventare il padre di Rikka. Guardando di lato Tooya notò che la parte inferiore del corpo di Kuroe era ancora umana e che era insolitamente molto divertente da vedere.

‘Pakuri.’

Tranquillamente, senza alcuna resistenza, Kuroe mangiò il suo braccio destro. Era naturale per lei mangiare il suo braccio con tanta facilità con quelle zanne e denti affilati. Il padre di Rikka, il cui braccio era stato mangiato, non aveva ancora notato cosa fosse successo … Ma, capì rapidamente.

“Hiya … Il mio, il mio braccio, il mio braccio aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!”

Fu uno strillo assordante. Anche le finestre vibrarono.

“Urgh, se il suono uscisse fuori non sarebbe affatto positivo .”

In quel momento, quando Kuroe lo disse, la vibrazione della finestra cessò. Probabilmente aveva usato un qualche tipo di magia per rendere la stanza insonorizzata.

“Arm, il mio braccio aaaaaaaaaaaaaaaaaaa!”

Anche così l’urlo nella stanza non scomparve. Era chiaro che la ragione per cui aveva urlato era il dolore di aver perso un braccio e non per il grande lupo di fronte a lui.

“Così rumoroso…”

Kuroe parlò come se non potesse sopportarlo … E poi con la sua parte da lupo si avvicinò al padre di Rikka.

“Sta zitto.”

“Hii!”

Era una voce molto bassa ma suonava chiaro al padre di Rikka. Non era perché si era calmato … È solo perché davanti ai suoi occhi, era apparso qualcosa di più spaventoso della perdita di un braccio.

“Non preoccuparti … solo perdere un braccio non può ucciderti. E il sangue non è uscito? Quindi non preoccuparti non morirai dissanguato. ”

Tooya se ne accorse solo allora, il padre di Rikka non aveva perso una goccia di sangue dal suo braccio destro … Niente di sorprendente. Kuroe stava pianificando questo fin dall’inizio per impedirgli di perdere troppo sangue. Perdere molto sangue equivaleva a perdere conoscenza, quindi Kuroe aveva fatto questo per impedire che ciò accadesse. Fu premuroso da parte di Kuroe.

“Calmati … ascolta le parole del padrone.”

“Pad, padrone … …?”

C’era solo un’altra persona in quella stanza. Naturalmente il padre di Rikka guardò Tooya.

“Kurum-san.”

Anche Tooya lo guardò e poi disse.

“Per favore, muori.”

“Che cosa…!?”

Perché? Il volto del padre di Rikka aveva mostrato una tale espressione. Guardando quell’ espressione, Tooya cominciò a chiedersi se dire o meno la ragione per cui stava facendo tutto questo, ma poi scosse la testa. Se gli fosse stato detto il motivo, si sarebbe certamente giustificato.

“… … Fuu.”

Espirò. Onestamente Tooya ora era ancora confuso. Non c’era motivo per lui di andare fino in fondo nell’ uccidere la gente per il suo bene, ma questa era una questione diversa, era il padre di Rikka di cui stavamo parlando. Ubriaco, usava la violenza sulla sua famiglia, non c’era dubbio che non fosse una brava persona. Ma se chiedessimo quale punizione dovesse essere inflitta al padre Rikka, questo tipo di punizione non sarebbe stato una buona idea. Ma anche così Tooya voleva ancora ucciderlo.

Questo non era qualcosa permesso in questa società. Non c’era legge in questo mondo che diceva che abusare di un membro della famiglia sia condannabile con la morte, non c’era nessuno che poteva giustificare questa azione. Ma … Anche così voleva mettere tutto da parte e ucciderlo.

“Kuroe.”

Tooya chiamò il nome di Kuroe. Questo era un qualcosa che nessuno si sarebbe aspettato. Non va bene, anche l’altro membro della famiglia di Rikka doveva aver pensato di uccidere quest’uomo, anche se era solo un piccolo pensiero, ma Rikka era diversa. Tooya ne era sicuro. Non importava quante volte avesse dovuto sopportare questo tipo di trattamento, lei avrebbe continuato a sorridere a suo padre e lei sarebbe rimasta in silenzio non lasciando che nessuno lo sapesse, specialmente Tooya. Doveva aver pregato che potesse tornare il padre dolce di prima.

Questa era la risoluzione e la determinazione di Tooya.

Tooya non voleva sentire il dolore di Rikka.

Tooya voleva che Rikka fosse felice.

Fu grazie a questi desideri unilaterali che Tooya avrebbe fatto una cosa del genere.

Questo non era quello che propose Kuroe.

Ma Tooya scelse di farlo.

“Mangialo”.

“Roger”.

Kuroe alzò le labbra e annuì.

“Aspetta aspetta… …!?”

Il padre di Rikka non ebbe nemmeno il tempo di difendersi.

‘Pakuri.’

Per primo la parte superiore del corpo scomparì. Quindi doveva essere morto. Dopo aver mangiato la parte superiore del corpo, iniziò a mangiarene la parte inferiore.Mentre lei mangiava deliberatamente masticandolo a voce alta “Gushari, Goshari”, i suoi dei morsi riempirono la stanza.

“Sono piena.”

Dopo che tutto finì, Kuroe tornò alla forma umana. Anche le divise rotte vennero incredibilmente ripristinate istantaneamente, facendo così ricordando a Tooya del suo primo incontro con Kuroe.

“Bene, allora, non hai altro da fare, padrone.”

“… … Aa.”

Se rimanessero lì troppo a lungo sarebbero stati sospettati di aver fatto scomparire il padre di Rikka dalla M.I.A. Kuroe avrebbe fatto un’illusione che il padre di Rikka fosse uscito per un po’ dopo di che non sarebbe più tornato. Questo tipo di atto non farebbe sospettare di Tooya. Avrebbero pensato a come gestire le persone attive che avrebbero cercato suo padre in seguito.

“Andiamo.”

I due lasciarono il soggiorno senza nessuno dentro.

PARTE 12

“Stanotte posso dormire tranquillamente.”

Disse Kuroe sul suo letto.

“… …”

Tooya non disse nulla. Tooya era nel suo letto, arrotolato nella coperta. Nella stanza non erano accese le luci, anche le tende non erano state tirate, quindi c’era molta oscurità.

Dopo, anche se un po’ tardi, Tooya andò a scuola. Poiché aveva detto di aver avuto degli affari di famiglia a cui doveva partecipare, l’insegnante non aveva avuto dubbi. Facendo questo non ci sarebbe stato alcuna possibilità che questo atto fosse collegato alla scomparsa del padre di Rikka. Ma nella peggiore delle situazioni poteva usare il potere di Kuroe per manipolare la questione, finché il corpo non poteva essere trovato non ci sarebbe stato nessun problema.

“Perché il padrone ha una faccia scura? Così la ragazza potrà essere felice ora? ”

Giusto, esattamente. Con questo Rikka dovrebbe essere felice. La causa del dolore di Rikka era stata eliminata da Tooya. È stato ucciso. Giusto, ucciso. Non per salvare vite umane, né pagare il prezzo del contratto. È stato ucciso a causa della volontà di Tooya.

“Uu … !?”

All’improvviso venne fuori una sensazione di vomito. Questo era normale solo per una persona media. Ma Tooya non si permise di rimpiangere ciò che aveva appena fatto. Finché non ci sarebbe riuscito, avrebbe cercato di tenerlo, perché se avesse vomitato avrebbe ammesso di essersi pentito di averlo fatto. Pentito di aver salvato Rikka dal suo violento padre.

“Araara, proprio come con quei tre uomini prima del padrone, il padrone diventa sempre così dopo aver visto qualcosa di simile. No, padrone perché non ti sbrighi a sistemare questa tua abitudine. ”

“Sei …… troppo rumorosa …”.

Rispose Tooya casualmente. Come posso abituarmi così facilmente … sto uccidendo altre persone. Come ci si può abituare così facilmente.

“Ma padrone, il prossimo mese il padrone deve lasciarmi mangiare qualcun altro.”

Giusto, questo era il contenuto del contratto.

“Allora, il padrone vorrà ripetere lo stesso errore e pentirsi?”

“… …”

Tooya non riusci a rispondere. Non potreva rispondere. La prossima volta, ci sarebbe stata la prossima volta in cui per il contratto avrebbe dovuto permettere a Kuroe di mangiare un’altra persona. Se non lo avesse fatto, Kuroe avrebbe mangiato qualcuno per sua volontà. Poteva essere qualcuno che non aveva incontrato, o forse qualcuno che conosceva o qualcuno di importante per lui.

“E anche, padrone.”

Kuroe continuò.

“Il padrone che mi ha lasciato mangiare il padre di quella ragazza non era per aver pagato il contratto giusto? Forse questo genere di cose accadranno di nuovo in un prossimo futuro. ”

“Questo genere di cose … !?”

Non c’era modo … No. Tooya sapeva già che Kuroe era l’entità più forte nella sua mano. Gli ricordava il vecchio se stesso, Tooya poteva solo correre e sopportare qualsiasi trattamento ostile ricevuto, ora aveva Kuroe al suo comando. Ma se accadeva qualcosa di irragionevole, non poteva solo scappare e lasciare tutto ciò a Kuroe. Sinceramente chiedere a Kuroe di risolvere tutto il problema che faceva non era una buona cosa da fare.

“Questo, non c’è niente di male in questo.”

Kuroe sussurrò all’orecchio di Tooya.

“La ragione per cui questo mondo ha bisogno di lavorare insieme è perché un individuo non può andare contro un gruppo. Quindi si complimentano e obbediscono sempre al gruppo più forte. Ma il padrone è diverso. Anche se il padrone è un individuo, ma tu hai me che sono l’entità piu forte. Quindi non c’è bisogno di seguire l’etica della società “.

Forse, forse era vero. Ciò che Kuroe aveva detto in un certo senso era corretto, ma questo fin dall’inizio era il modo di pensare di Kuroe. Uno studente normale come Tooya, non poteva semplicemente accettarlo immediatamente.

“Sii un po ‘… Tranquilla.”

Uccidere persone … … Non era decisamente una buona cosa.

“Roger”.

Kuroe annuì, poi rimase in silenzio. Ma Kuroe continuava a fissare Tooya … Era come se guardasse qualcosa di interessante, mentre sorrideva e mi fissava.

“… …”

Tooya pensò di dare l’ordine a Kuroe di non guardarlo. Ma quel tipo di ordine era inutile, sia che Kuroe lo guardasse o meno, il rimpianto che si insinuava profondamente nel suo cuore non sarebbe andato via così facilmente.

Solo, resisti … … continua a sopportare.

PARTE 13

Essendo scomparso per oltre un mese, chiunque sarebbe stato preoccupato. Anche se solo uscendo per scherzare, non tornare per un mese è già oltre ogni ragionevolezza. La madre di Rikka aveva già riferito questo caso alla polizia e avevano iniziato a indagare su questo argomento. Inizialmente Rikka era preoccupata nel permettere alla polizia di indagare nella sua casa con il rischio che scoprissero dell’abuso di suo padre su di lei. Ma dopo le indagini sulla casa di Rikka non scoprirono prove di abusi, quindi Rikka si sentì sollevata.

“Padrone, non riesci ancora a dormire bene?”

“… … fastidiosa.”

Rispose Tooya a quella specie di beffarda domanda mentre si dirigevano verso la porta. Era la solita mattina. Era la prima mattina che non era la stessa di prima. A causa della scomparsa di suo padre, dopo che Tooya aveva appena visto Rikka … ad essere sinceri, Tooya aveva deliberatamente cominciato ad evitarla.

“Un … …”

Quindi oggi come al solito Tooya andò a scuola con Kuroe, sarebbe dovuto essere così, ma Rikka era davanti.

“Tooya, buongiorno.”

Non c’era il solito sorriso luminoso sul suo viso. Rikka rivelò un sorriso leggermente solitario e stanco.

null

“A, aa … Buongiorno.”

Rikka si avvicinò nel momento in cui Tooya rispose.

“Buongiorno.”

A Kuroe non sembrava importare e mostrò un falso sorriso.

“Un, Kuroe buongiorno.”

Ma alla risposta l’espressione di Rikka era ancora buia.

‘Perché?’

Questa domanda emerse nel cuore di Tooya. Pur sapendo che questa domanda doveva essere evitata a tutti i costi, lui voleva porgliela.

“Sembra che non ci siamo incontrati da molto tempo.”

“Un, sì …”

Annuì leggermente.

“Molto … è successo.”

La voce di Rikka era molto cupa, questo rese Tooya molto triste.

“Anche tu … hai lavorato duro.”

Tooya poteva dire solo questo.

“… … Ehi, Tooya.”

Sebbene Rikka fosse esitante, parlò.

“Non dovrei … essere felice?”

“Eh !?”

Rikka improvvisamente fece questa domanda, Tooya era stordito.

“Dopo che papà è scomparso … Mia madre e mio fratello erano diventati molto felici. Anche se non l’hanno detto, ma posso sentirlo dall’atmosfera. ”

Rikka, che sembrava essere molto triste, lo disse.

“Bhe, cosa posso dire, non potrei dire che tuo padre non abbia sbagliato. Non andava al lavoro tutti i giorni e continuava a bere, e faceva del male a tua madre e a tuo fratello … ”

Anche così, non disse che Rikka era stata ferita.

“Ma, ma anche così era comunque mio padre. Mi ricordavo di quel padre gentile che in passato si prendeva sempre cura di me, ho sempre sperato che papà potesse tornare a com’era prima”.

Poi Rikka scoppiò a ridere … iniziò a piangere mentre rideva.

“Allora, dovrei … essere felice ? Oppure è meglio se dovessi piangere? ”

‘Non lo so’ sussurrò Rikka.

E Tooya … non rispose. Non poteva rispondere per essere sincere.

‘Dovresti essere felice.’

Parole del genere … sarebbero stato strano se Tooya gliele avrebbe detto.

“Scusa … ho detto qualcosa di strano.”

Rikka si voltò con un sorriso, ora la sua schiena era di fronte a un Tooya silenzioso.

“Io, andrò avanti ora. Vorrei stare da sola.”

Sussurrò Rikka, e proprio così lasciò Tooya con la schiena rivolta. Tooya non la raggiunse e inoltre non le disse nulla, si era fermato lì e osservava mentre la sua figura scompariva dalla sua vista.

“Io sono … … molto, patetico, no?”

Lo disse dopo che non riuscì più a vedere Rikka, .

“Lo sapevo chiaramente. Ovviamente lo sapevo. Lo sapevo … Rikka non voleva farlo. Ovviamente sapevo già che ci sono altri modi per risolvere questo problema, non ci sono bambini in questo mondo che possano odiare il proprio padre, è praticamente impossibile. Sapevo già che Rikka non voleva che suo padre morisse o scomparisse. ”

Tooya urlò … Perché non riusciva più a sopportarlo.

“So che questa è tutta colpa mia. Perché lo odio, così l’ho ucciso. Perché odio vedere Rikka ferita … odio sentire l’urlo di Rikka così l’ho ucciso “.

Esatto, questo è il fatto che nessuno può negare.

“Sono stato io a fare la scelta … quello che ha sbagliato sono io.”

Non è permesso uccidere … lo sapevo chiaramente.

“Ma, ma io … spero di essere perdonato. Spero che Rikka dirà, è fantastico che papà se ne sia andato, è fantastico che non mi farà più male. Se potessi, se potessi dare la colpa a Rikka. Potrei dire che ho ucciso per Rikka! ”

Tooya gridò come se non potesse sopportarlo.

“Voglio dare la colpa a Rikka che è stata colpa sua per cui l’ho fatto, dopo questo, voglio ottenere il suo perdono dopo quello che ho fatto a suo padre e dirle che è stato per il suo bene.”

Chiaramente l’avevo ucciso io.

“Sono davvero … … patetico.”

Disse nuovamente Tooya. Poi abbassò la testa … chiuse la bocca. Non andò a scuola, né andò a casa, semplicemente rimase fermo lì.

Kuroe stava guardando Tooya.

Come al solito, sorridendo e fissandolo.

Sorridente.

Sorridente.

Sorridente.

Sorridendo mentre lo fissava.

Come se, niente fosse più divertente di questo.

Le persone che erano afflitte da qualcosa del genere tendono a dimenticare il flusso del tempo.

Tl: con questo finisce il capitolo, un ringraziamento a Siluan per la traduzione da checker (ritraduzione delle ultime parti da me), commentate numerosi e visitate il nostro forum ultrasmangateam su forumcommunity o sul sito.
Un saluto da me, Lawless. Chi apprezzi la novel ci faccia un saluto e se può mi servirebbe d’emergenza un editor.

Lascia un commento

error: Content is protected !!