42 – A Brook Town III

Capitolo offerto da

— • — • — • —

In questo momento, Yue e Shia erano andate in città. Poiché mancavano diverse ore prima che fosse mezzogiorno, si mossero come avevano programmato. I loro obiettivi erano assicurarsi le provviste, comprare gli abiti per Shia e anche alcune medicine. Armi e corazze erano inutili visto che a quelle ci pensava già Hajime.

La città si era già svegliata e con essa anche il suo trambusto. I proprietari delle bancarelle ci mettevano l’anima nel provare ad attirare i clienti, mentre avventurieri e casalinghe erano intenti a contrattare. C’erano anche delle bancarelle gastronomiche che ti facevano pensare “Non è un po’ troppo presto per essere così affollato” mentre l’odore della carne cotta e delle salse si diffondevano nell’aria.

Dato che i negozi dove vendono gli utensili da cucina e le cibarie erano troppo affollate a quest’ora, decisero di andare a comprare gli abiti per Shia come prima cosa.

Sulla mappa della zie-, di Catherine-san vi erano indicati i negozi di vestiario con abiti d’alta classe, quelli che vendono abiti di tutti i giorni, e quelli consigliati per avventurieri e viaggiatori. Come ci si aspetterebbe dalla zie-… da Catherine-san. Finché ne ha voglia, può fare qualsiasi cosa. È una continua sorpresa.

Yue e Shia cominciarono con un certo negozio per avventurieri. Decisero di acquistare gli abiti casual successivamente.

Dentro al negozio, come ci si poteva aspettare da uno che è stato raccomandato da Catherine-san, c’erano un sacco di oggetti. La qualità era buona, erano pratici e funzionali; un negozio che non tradirebbe le tue aspettative.

Tuttavia, al suo interno c’era…

“Oh cielo∼, benvenute…?! Che ragazze adorabili. Entrando qui dentro avete reso Onee-san felice-, mi assi-icurerò di riservarvi un’o-ottimo trattamento!”

C’era un mostro. Con un’altezza di almeno 2 m, protetto da un’armatura di muscoli, con un make-up pesante in faccia, e come ciliegina sulla torta, calvo e con i capelli che gli crescono solo in un punto, con cui ne è stata fatta una treccia e legati con un nastro rosa. Quando si muove, i suoi muscoli si contraevano emanando un suono che faceva ‘gishimishi’, le sue mani sono sulle sue guance e stava contorcendo il suo corpo. I suoi vestiti erano… no, meglio fermarsi lì. Alla fine, i suoi vestiti permettevano di vedere i muscoli del suo stomaco facendo un ‘gon’.

Commento del Traduttore:………Oh Fuck!!! Torno subito!! [Rumore di passi seguito dal rumore di una porta che sbatte violentemente]………[Rumore di qualcuno che vomita la cena di due giorni fa]………Ugh! Non ho niente contro i travestiti, ma per favore… da come lo ha descritto sembrerebbe che anche un travestito andrebbe a vomitare! Ugh!! ………[Rumore di qualcuno che vomita il pranzo di due giorni fa]… Ah merda! Ho sporcato il pavimento.

Commento del checker: Oh my god! Che mostro è sta roba!

Yue e Shia s’impietrirono. Shia era già passata a miglior vita mentre Yue, in qualche modo, riusciva a mantenere una certa calma nonostante abbia appena visto un mostro che sorpassa enormemente le Bestie Magiche dell’Abisso.

“Cielo, oh cielo?! Che cosa vi prende a voi due? Le ragazze carine non dovre∼ebbero fare una faccia del genere. Avanti sorridete, sorridete!”

“Non importa come la metti, è tutta colpa tua se non riesco a sorridere!” sarebbe stato ciò che Yue e Shia avrebbero voluto dire ma riuscirono a trattenersi. Anche se loro due possedevano una forza nettamente superiore a quella di un umano, non credevano di riuscire a sconfiggere quel mostro.

Tuttavia, poiché il mostro si avvicinava a loro con un largo sorriso, Yue non riusciva più a trattenersi e le sfuggì un borbottio.

“…Umano?”

In quel momento, il mostro alzò una voce carica di rabbia.

“Chi∼ può far fuggire una Bestia Magica di classe leggendaria? Come potete vedere le possibilità sono pari a zero. Come vi permettete di chiamarmi mostro!!”

“M-mi dispiace…”

Yue tremò con occhi pieni di lacrime. Shia invece… aveva già da tempo lasciato il mondo dei vivi. Dopo essersi scusata, il mostro sorrise ancora una volta e continuò il suo servizio.

“Va tu-tto bene. Allora? Che genere di prodotti desiderate compra-are?”

Shia era ancora pietrificata, mentre Yue cercò di distrarsi cercando degli abiti per Shia per poter pensare ad altro. Shia si aggrappò alla gonna di Yue e cominciò a scuoterla insieme alla sua testa; molto probabilmente voleva già tornare alla locanda. Tuttavia quando il mostro, sorridendo, disse “Lascia fare a me-”, si caricò Shia sulle spalle e la portò all’interno del negozio. In quel momento, Yue notò che gli occhi di Shia, erano come quelli di un maiale che sapeva di esser stato mandato al macello.

Comunque sia, il nome del mostro era Crystabel-san e potrebbe essere considerato uno splendido manager del negozio. Anche Shia, che era stata portata all’interno del negozio, lo comprese e per questo, quando venne portata nella sezione adita agli indumenti, gli era sinceramente grata.

Yue e Shia espressero la loro gratitudine al manager Crystabel. Quando lo fecero, riuscirono a sentire il fascino del suo sorriso. Una ‘donna’ virtuosa.

“Bé∼, all’inizio mi chiedevo cosa sarebbe potuto succedere, ma si è rivelata una persona molto gentile. Quel manager-san.”

“Nn… non possiamo giudicare le persone per come appaiono.”

“Giusto∼”

Mentre la loro chiacchierata andava in quella direzione, stavano passeggiando con l’intenzione di raggiungere un negozio di utensili. Tuttavia, erano delle persone che risaltavano. Lungo la strada, quando lo notarono, si accorsero di essere circondate da un gruppo di dieci uomini. Molti di loro sembravano degli avventurieri, ma c’era anche chi indossava il grembiule di un qualche negozio.

Uno degli uomini si fece avanti. Anche se Yue non riusciva a ricordarsi di lui, codesto era uno degli avventurieri che si trovavano all’interno della Gilda quando Hajime ed il suo gruppo si erano fermati a parlare con Catherine.

“Vi chiamate Yue-chan e Shia-chan, giusto?”

“?… Si, è così.”

Yue che non riusciva a capire cosa volessero, socchiuse gli occhi. Shia, dato che era una semi-umana, rimase sorpresa nel venire chiamata con il ‘chan’.

L’uomo, sentendo la risposta di Yue, si girò verso gli altri uomini e annuì. Yue poté notare che sembrava si stessero preparando mentalmente. Anche gli altri uomini si fecero avanti.

Poi…

“““““Yue-chan, ti prego esci con me!!”””””

“““““Shia-chan! Diventa la mia schiava!!”””””

Bè, qualcosa del genere. Anche se le richieste erano differenti perché Shia era una semi-umana. Anche se hanno bisogno del permesso del padrone per poter ottenere i diritti di proprietà di uno schiavo, dovevano aver già compreso quanto era intima la relazione all’interno del gruppo di Hajime grazie agli avvenimenti accaduti il giorno prima alla locanda. Quindi, prima di poter domandare ad Hajime, dovevano prima di tutto persuadere Shia… o almeno così credevano.

Comunque sia, sembrava che la discussione al balcone della locanda fosse così intensa, si siano sfuggiti il fatto che uno schiavo non poteva andare contro il suo padrone. Per fortuna è successo, altrimenti avrebbero capito che Shia non è una schiava. Anche se il potere del patto può essere indebolito, questa era una cosa mai accaduta prima.

Comunque ricevendo quelle confessioni, Yue e Shia erano…

“…Shia, il negozio degli utensili è laggiù.”

“Ah, si. Sarebbe bello se potessimo comprare tutto in una volta.”

Continuarono a parlare come se non fosse successo niente.

“Co-, aspettate! Le vostre risposte?! Dateci una risp-“

““Rifiuto””

“Guu…”

Poiché la loro attitudine era che non gliene poteva importare niente di loro, l’uomo fece un lamento, mentre gli altri uomini caddero sulle ginocchia facendo la tipica posizione orz. Ma non tutti si arresero. Ciò dimostra quanto sia sovrannaturale il livello di bellezza* di Yue e Shia, con il risultato che divennero molto spericolati.

*Commento del Traduttore: IT’S OVER 9’000!!!

“Allora ti farò mia con la forza!”

La dichiarazione dell’uomo avventato fece brillare gli occhi degli altri uomini. Circondarono le due ragazze in modo da impedire loro di fuggire e si avvicinarono.

Commento del Traduttore: Chiamate subito delle ambulanze!!!

Alla fine, l’uomo che per primo aveva parlato con loro, saltò addosso a Yue. Se un giapponese vedesse il modo in cui lo ha fatto, certamente direbbe “Ah, Tuffo alla Lu**n”, o qualcosa del genere.

Yue, con freddezza, borbottò una sola cosa.

“[Ice Coffin]”

Immediatamente, ad eccezione della testa, l’uomo si ritrovò all’interno di una bara di ghiaccio e, spinto dalla gravità, cadde a terra. “Gupe?!”, urlò miserabilmente l’uomo che fece il Tuffo alla Lu**n, quando toccò terra.

Gli altri uomini sapevano che l’incantesimo [Ice Coffin] era classificato come magia di alto livello, rimasero scioccati quando videro Yue evocarlo pronunciando solo il nome. Per capire come ha fatto cominciarono a parlare tra di loro, tirando fuori varie teorie come “Ha pronunciato l’incanto in precedenza” o “Il cerchio magico sarà nascosto nei suoi abiti”, o cose così.

Yue camminò con determinazione verso l’uomo che era stato rinchiuso all’interno del ghiaccio. Anche se quelli che avevano visto il potere di Yue ne rimasero sorpresi, c’era già chi avrebbe fatto il secondo Tuffo alla Lu**n. Ecco perché voleva dare un avvertimento.

Yue sciolse il ghiaccio che circondava l’uomo poco per poco. L’uomo ne fu contento in quanto poteva finalmente uscire da li. Inoltre, stava ancora guardando Yue con occhi febbricitanti.

“Y-Yue-chan. Mi dispiace per quello che ho fatto! Però, penso sinceramente a te come…”

Nonostante l’uomo che era in quella bara di ghiaccio stava esponendo i suoi sentimenti a lei, all’improvviso si zittì. Se vi chiedete il motivo, era perché solo una piccola zona della bara di ghiaccio era stata sciolta. Era…

“U∼umm, Yue-chan? Perché, umm, perché… solo la parte che si trova tra le mie gambe?”

Commento del Traduttore: Dove cazzo sono quelle ambulanze!!!

Commento del checker: A tutti i lettori maschi è sconsigliato la visione di quello che accadrà dopo.

Esattamente. Yue aveva sciolta solo la zona dell’inguine, mentre per il resto, l’uomo era ancora del tutto imprigionato. Sentendo che stava per succedere qualcosa di poco piacevole e vedendo l’espressione di Yue, l’uomo disse.

“Di certo è uno scherzo, vero? Vero? Vero?!”

Yue fece un sorriso all’uomo.

“…Mirare e colpire.”

In quel momento, raffiche di ghiaia cominciarono a colpire la parti basse dell’uomo.

“– Agh –!!

— Fermati∼.

— Mamma∼a!”

L’urlo dell’uomo risuonò per le strade della città. Il suono di Ma**o che stava raccogliendo le monete, proveniva continuamente dall’inguine ripetutamente colpito. Di certo, i colpi ricevuti dovevano essere come un Dempsey Roll*.

*Nota del checker: Per farvi capire vedete https://www.youtube.com/watch?v=c7XfXd-hDjg

Gli uomini circostanti, non solo quelli che le avevano circondate ma anche i spettatori maschili, s’immobilizzarono e si coprirono l’inguine con entrambe le mani.

Lo sbarramento che sembrava continuare da un’eternità, alla fine si fermò in considerazione dell’uomo che ormai aveva perso i sensi. Anche se è tecnicamente impossibile perdere coscienza con un singolo colpo, può succedere con dei danni accumulati e aggiungendo anche quelli causati dalla magia di vento. Come se fosse un miracolo, Yue puntò l’indice sulla vittima e disse le ultime parole.

“…Bene. Sei diventato un’otomen <<Fanciulla>>”

Quel giorno, un uomo morì e divenne un secondo Crystabel. Mariabel-chan era nata. Questa persona, sotto la guida del manager Crystabel, divenne il manager di una branchia del negozio e soprattutto fu in grado di aumentarne la fama… ma questa è una storia per un’altra volta.

Con quell’atto, Yue si guadagnò il soprannome di ‘Crotch Smasher’*. Un nome che causò un putiferio all’interno della Gilda degli Avventurieri e che raggiunse perfino la capitale. Un nome in grado di far tremare gli uomini al solo pronunciarlo, ma anche questa è una storia per un’altra volta.

*Nota del Traduttore: si traduce “Rompi Palle”… e Yue lo fa letteralmente…

Yue e Shia ignorarono gli sguardi spaventati degli uomini e continuarono con lo shopping. Lungo la via, potevano sentire delle ragazze dire “Yue-oneesama…”, ma ignorarono anche loro.

*****

Quando Yue e Shia rientrarono nella locanda, Hajime aveva già terminato il suo lavoro.

“Ottimo lavoro. C’è un bel po’ di agitazione in città, è successo qualcosa?”

Commento del Traduttore: ……No comment!

Sembra che abbia notato il loro ‘operato’.

“…Non ci sono problemi.”

“A∼, un, esatto. Non ci sono più di tanti problemi.”

Vedere un mostro come manager di un negozio e aver fatto sentire la chiamata del paradiso ad un uomo… certamente non era niente di interessante. Anche se Hajime era un po’ sospettoso al riguardo, scosse le spalle e lasciò perdere.

“Avete comprato il necessario?”

“…Nn, non preoccuparti.”

“Esattamente. C’era un sacco di cibo, ma nessun problema. È davvero conveniente avere il ‘Forziere’.”

Per fare shopping, Hajime gli aveva affidato il ‘Forziere’. Notando Shia guardare con invidia l’anello, Hajime poteva fare solo un sorriso sarcastico. Al suo stato attuale, non era in grado di replicare il ‘Forziere’. Sarebbe stato conveniente e quando sarebbe stato in grado di produrlo, di certo ne avrebbe fatto uno anche per loro.

“Bene allora, Shia. Questo è tua.”

Dicendo ciò, Hajime consegnò a Shia un oggetto cilindrico con un diametro di 40 cm e una lunghezza di 50 cm. Un oggetto cilindrico argentato con una maniglia installata sul fianco.

Shia, ricevendo il dono di Hajime, all’inizio rimase confusa per via del peso dell’oggetto e dovette usare il suo potenziamento fisico.

“C-che cos’è? È molto pesante…”

“Bé, questo perché è il tuo nuovo martello. È un bene che sia pesante.”

“Heh… questo?”

Il dubbio di Shia era giustificabile. L’oggetto cilindrico non assomigliava per niente ad un martello ed era anche molto corto. Non importa cosa si poteva dire, era molto sbilanciato.

“Aa, questa è la forma che assume quando è in standby. Prova a imprimergli un po’ di mana.”

“Umm, tipo così? Kh?!”

Nel momento in cui lo disse, impresse del mana all’interno e la cosa simile ad un martello cominciò a fare del rumore. Il manico si allungò, diventando della misura adatta per essere oscillato. Questo martello era un Artefatto chiamato da Hajime ‘Doryukken’. Era equipaggiato con alcuni arnesi che Shia sarebbe stata in grado di utilizzare. Questo martello si trasformava se gli veniva impresso del mana.

Quello che Hajime voleva portare a termine era quest’arma. Mentre Yue e Shia stavano facendo shopping, lui era intento a creare una nuova arma per Shia.

“Al momento, questo è il massimo che posso fare. Quando le mie abilità miglioreranno lo sottoporrò a svariati aggiustamenti visto che non sappiamo cosa potrebbe aspettarci. Anche se sei stata allenata da Yue, questo è durato solo per 10 giorni e di conseguenza per te è ancora pericoloso là fuori. È per questo che ho creato quest’arma, in modo che tu possa sfruttare al meglio i tuoi poteri. Ti prego di padroneggiarlo, okay? Visto che sei diventata una nostra compagna, non morire senza il mio permesso. Sono stato chiaro?”

“Hajime-san… fufu, il tuo discorso è fuori luogo∼. Va tutto bene. Anche se non sono ancora abbastanza forte, ti seguirò ovunque!”

Mentre teneva tra le mani Doryukken, Shia era molto felice. A causa della sua felicità, l’umore di Yue si rabbuiò leggermente; dicendosi che non poteva farci niente, scosse le spalle. Hajime, invece, stava sorridendo sarcasticamente. Anche se non l’ha detto, vedere la scena di una bella ragazza essere felice per aver ricevuto in dono un martello… era alquanto surreale.

Con la compagnia della gioiosa Shia, saldarono il loro conto ignorando la ragazza che li stava osservando con guance arrossate.

Quando uscirono, il sole era ormai al suo apice e i suoi raggi brillanti scesero su di loro scaldandoli. Stiracchiandosi, Hajime fece un profondo respiro. Quando si girò vide che sia Yue che Shia stavano sorridendo.

Hajime annuì alle due e andò avanti seguito dalle due ragazze.

Era ora di riprendere il viaggio.

← 41-A Brook Town II

43-Il [Raisen Great Dungeon]? →

Lascia un commento

error: Content is protected !!