Warc cap 226


Capitolo 226

Foror era euforico mentre correva veloce solo fermandosi davanti alla biblioteca. Xiao Yu e il resto tennero il suo passo. Il problema era che la porta della biblioteca era troppo piccola. Xiao Yu e gli altri semplicemente non potevano entrare.

“L’edificio è enorme ma l’ingresso della biblioteca è così piccolo.” mormorò Xiao Yu mentre si trovava vicino alla porta della biblioteca e guardava dentro.

Vide Foror avvicinarsi agli scaffali. Tuttavia, erano tutti vuoti. Non c’era nemmeno un libro. Ma a Foro non importava, si fermò davanti alla prima libreria vuota. Contava righe e colonne per calcolare qualcosa. Successivamente, ruotò lo scaffale una volta.

Kakà~

Risuonò un rumore meccanico, ma non si notò alcun movimento. Successivamente, Foror corse verso il secondo scaffale e fece la stessa cosa. Dopo che tutti gli scaffali furono ruotati allo stesso modo, la biblioteca vibrò e gli scaffali sprofondarono nel muro.

Una tavola rotonda cominciò a emergere dal centro della biblioteca. Il tavolo si alzò fino a una certa altezza e si fermò. In seguito, due cose emersero dal centro del tavolo.

C’era una scatola quadrata e una spada che di tanto in tanto trasudava una luce rosso cremisi.

“Quel’Serrar.” Xiao Yu riconobbe a prima vista la famosa spada del gioco. Foror guardò i due oggetti con le lacrime che gli scendevano dagli occhi. I goblin erano una delle migliori civiltà dei tempi antichi e ora di quella magnifica civiltà erano rimaste solo queste due cose.

“Foror, non piangere. Prometto che mi assicurerò che i goblin tornino alla loro antica gloria. Esci… Dobbiamo tornare indietro e liberare/trovare altri goblin.”

Xiao Yu sbavò mentre guardava la spada. Foror pianse per un po’, poi prese sia la scatola che la spada ed uscì.

Xiao Yu afferrò la spada e la agitò alcune volte. La spada era stato il sogno di molte persone, ma proprio ora era in mano sua. Tuttavia, in quanto spada a una mano non era adatta a lui. Era molto meglio per Xiao Yu usare l’Arcanite Reaper.

Inoltre, Quel’Serrar aggiungeva un potente scudo protettivo sull’armatura dell’utilizzatore quando combatteva. Deron era appena diventatora un’eroe, quindi era meglio per Xiao Yu regalare la spada a Deron.

Così Deron poteva usare questa spada per affrontare avversari che sarebbero stati molto più forti di lui.

“Deron, questo è per te.” Xiao Yu lanciò la spada verso Deron dopo averla agitata per alcune volte.

Suesha era gelosa vedendo come Xiao Yu regalava una spada così preziosa a Deron. Anche lei voleva qualcosa del genere. Xiao Yu vide l’espressione nei suoi occhi ma non aveva intenzione di darle la spada. Dopotutto, era una ragazza che non avrebbe partecipato alle battaglie.

Sarebbe molto meglio se le regalasse gioielli o biancheria sexy…

“Non tenere in mano una cosa così preziosa. Mettilo nell’anello interspaziale.” Xiao Yu lanciò un anello interspaziale a Foror.

“Me lo regali?” Foror era sorpreso. Conosceva il valore e l’importanza di un anello interspaziale. Era uno schiavo e Xiao Yu si fidava di lui fino al punto da regalargli un anello interspaziale! Foror provava gratitudine nei confronti di Xiao Yu. Credeva che il nuovo padrone si fidasse molto di lui.

Xiao Yu non lasciò immediatamente il posto ma controllò tutto attentamente. Credeva che qualsiasi cosa avesse potuto trovare qui, in futuro sarebbe valso un sacco di soldi. Come poteva perdere un’occasione del genere? Sfortunatamente per lui, non c’era niente lì dentro.

“Comunque… il libro vale molto di più di tutti i tesori che avrei potuto trovare lì dentro.” Xiao Yu sognava di creare un esercito di burattini meccanici.

Xiao Yu e la squadra tornarono alla città di Ratchet. Voleva visitare la città di Habash poiché era il centro commerciale dell’Impero delle Nuvole Occidentale. Xiao Yu voleva saperne di più sul sistema commerciale dell’Impero.

Nel frattempo voleva tenere sotto controllo l’atteggiamento di Kelly. Se si fosse comportata meglio, a Xiao Yu non sarebbe dispiaciuto trovare gli elfi del sangue e invitarli nel suo territorio. Tuttavia, se lei si avesse avuto un portamento così ‘nobile’, allora non gli sarebbe importato del resto degli Elfi del Sangue.

Wei Ming e Fox riferirono che tutte le merci erano state vendute e avevano realizzato buoni profitti. Xiao Yu prese anche in considerazione l’opzione di inviare in futuro carovane mercantili all’Impero per fare soldi. Non c’erano quasi tasse nel suo territorio per ora. Sovvenzionava tutto e tutti.

Non c’erano più gruppi di banditi nel suo territorio. Naturalmente, c’erano minacce che le carovane mercantili avrebbero affrontato nell’Impero. Ma se avesse inviato potenti scorte con le carovane, la sicurezza della carovana sarebbe potuto essere garantita.

Xiao Yu era seduto nella sua stanza mentre Leah gli massaggiava la spalla. Chiamò Kelly. In effetti, Leah era sotto il controllo del ciondolo schiavo. Non vedeva l’ora di poter uccidere Xiao Yu per ciò che era costretta a fare.

Normalmente, Xiao Yu non avrebbe trattato Leah in questo modo. Ma ora voleva sembrare un vero signore di fronte a Kelly, quindi credeva che se la sua cameriera gli avesse fatto un messaggio, allora sarebbe apparso più carismatico. Inoltre, questa cameriera era un’assassina di terzo grado.

“È solo un massaggio. Non ti sto costringendo a dormire con me. Perché mi guardi in quel modo? In quantobcameriera è tuo dovere fare massaggi al tuo padrone.” Xiao Yu la guardò con uno sguardo di ovvietà.

Kelly entrò nella stanza e chiese: “Volevi vedermi?”

Xiao Yu rispose: “Kael’thas tornerà molto presto. Se vuoi seguirmi, vieni nel mio territorio come mia subordinata. Se il tuo popolo vuole, allora possono venire anche loro, ma se non vogliono, non costringerò nessuno”.

Le sopracciglia di Kelly erano corrugate perché non riusciva a prendere una decisione subito. Aveva parlato con Tyrande e aveva capito che Tyrande fosse la sacerdotessa della luna degli elfi della notte. Quindi sarebbe stato possibile che Kael’thas tornasse come Tyrande.

Tuttavia, era inaccettabile accettare un umano come suo salvatore. La sua tribù non avrebbe accettato Xiao Yu nemmeno se lei lo lo avesse accettati.

“Posso portarti dove vive il mio popolo. Ma non posso garantirti se loro ti seguiranno o no.”


Precedente Indice Successivo

Lascia un commento

error: Content is protected !!