169 – Congedarsi

Capitolo offerto da

— • — • — • —

Entrando nel suo ufficio, incontrò ancora una volta Roland Wimbledon. In quel momento era ancora impegnato a scrivere, probabilmente si trattava di affari di governo. Il sole stava già tramontando dietro le montagne occidentali, donando al cielo un tocco di oro. Una parte della luce del sole passava attraverso l’intelaiatura delle finestre, creando lunghe ombre lungo il tavolo.

Rimase in attesa fino a quando il Principe non posò la penna. Ashes dichiarò: “Ho vinto”.

“In effetti, hai vinto”. Riconobbe l’altro con un cenno del capo.

Che Roland parlasse in modo così schietto e diretto la presero in contropiede. Aveva pensato che avrebbe comunque cercato di trovare un cavillo, ma non credeva che lui avrebbe riconosciuto la sconfitta facilmente.

“Ma ammetto che possedete il potere di combattere contro l’Armata del Castigo Divino.” disse Ashes, “L’Armata non è immune alla spada e la lancia, la loro forza è simile alla mia, ma hanno perso la loro coscienza e la capacità di pensare. È anche la ragione per cui posso far fronte comune contro tre di loro in una volta sola. Se durante il test precedente l’avversario del Cavaliere fosse stato un membro dell’armata, penso che avrebbe semplicemente caricato. A causa di questo, l’Armata del Castigo Divino non può essere inviata come l’Esercito dei Giudici. Se la mia ipotesi non è sbagliata, la Chiesa deve inviare sempre qualcuno che li guidi durante il combattimento.”

“Grazie”, Roland sorrise. “Questa informazione è molto importante.”

“Cos’è la nuova arma il vostro Cavaliere ha usato?”

“Un arma da fuoco,” spiegò Roland: “In futuro, tutti i miei soldati saranno dotati di questo tipo di arma. Anche un contadino non addestrato, a patto che abbiano una pistola, sarà in grado di sconfiggere un Giudice ben addestrato.”

Per un attimo, Ashes esitò ma poi chiese: “Può darmi una di quelle armi?”

“A meno che non ti unisci all’Associazione Cooperativa delle Streghe sarà impossibile.” disse Roland determinato, “Dopo tutto, al momento quest’arma è ancora rara da trovare.”

Avendo già previsto il suo rifiuto, sospirò lentamente. “Devo incontrare Tilly il più presto possibile, domani mattina presto lascerò Border Town. Se non sarai in grado di respingere la Chiesa, ci sono sempre i Fiordi se vuoi chiedere asilo“.

Roland annuì, “Anche tu, non dimenticate di raccontare alla mia cara sorella la notizia, che al confine occidentale del Regno di Graycastle c’è un posto che da rifugio alle Streghe.”

“…” Per un attimo Ashes tacque, “Lo terrò in considerazione.”

Mentre si preparava a lasciare l’ufficio, il Principe la fermò, “Aspetta, ho un regalo per te. E’ dietro la porta.”

Un regalo?

Rimase sorpresa per un momento. Quando si voltò, vide che c’era un’enorme spada a lato della porta e poiché era stato precedentemente nascosta dalla quest’ultima, non l’aveva notata quando era entrata in ufficio.

“La tua spada non può essere più utilizzata, così ho chiesto ad Anna di crearne una nuova. Questa spada, tuttavia, non è di scarsa qualità ma è fatta di acciaio puro.”

Infatti, la sua intera superficie era uniformemente levigata e alla luce del tramonto, aveva una lucentezza metallica rosso-arancio. Facendo un passo in avanti, accarezzò dolcemente la spada, scoprendo che lo spessore della lama era uniforme. Mostrando le tracce che era passato attraverso un processo di tempra, non vi era alcun dubbio che questa era un’arma di ottima qualità. L’unica cosa che lasciò perplessa Ashes, era la sua strana forma. Rispetto al solito sistema a doppio taglio, aveva un solo taglio mentre il bordo era di largo circa quanto il mignolo. Inoltre, la  punta era trapezoidale. Ma la parte più peculiare della spada, erano le strane rune che vi erano scolpite. Inoltre, c’era anche una mezza luna dipinta sul bordo smussato della spada. La luna era stata ricoperta in oro ed era quindi molto accattivante.

Anche se lei non voleva mostrare quanto l’amasse, ancora non riusciva a frenare l’impulso di prenderla.

“Perché il suo aspetto è così… strano?”

“Perché non è un’arma normale,” Roland rise, “Il suo nome è ‘Ashbringer’*, ed è di rango leggendario rispetto.”

*Brandicenere. Per chi non ne sapesse niente, questa spada è stata palesemente presa da World of Warcraft. In base alle informazioni che ho trovato, sembra che sia estremamente efficace contro le razze non morte.

Ashes decise che non c’era bisogno di approfondire il significato di quello che aveva detto, “In questo caso, accetterò il vostro dono e in cambio, anche io vi farò un dono.”

“Oh? Che potrebbe che essere?” La curiosità del Principe venne stuzzicata.

Ma Ashes non rispose e uscì dalla stanza.

*****

La mattina seguente, quando Roland aprì la porta del suo ufficio, vide nuovamente Nightingale seduta alla sua scrivania rosicchiare del pesce secco.

“Se ne sono andate.”

“Tutte e due?”

“Sì.” rispose Nightingale pigramente, “Ci hanno lasciato in nello stesso momento in cui c’era abbastanza luce per permettere loro di vedere la strada. Wendy le ha salutate.”

Roland non riusciva a smettere di essere commosso. Dopotutto, Wendy si preoccupava per ogni sorella, per non parlare della Strega che l’aveva aiutata a fuggire dal monastero. Pensava che Wendy avrebbe seguito Ashes, e non si sarebbe mai aspettato che sarebbe stata la prima a rifiutare l’invito di Ashes.

Alla fine, l’Associazione aveva ancora tutti e dodici i loro membri, dando a Roland una sensazione in cui si sentiva pieno di energia.

“Pensi che stiano andando a diffondere la notizia di un altro rifugio sicuro per le Streghe al di là del mare?”

“Forse sì, forse no.” disse Nightingale minacciosamente appoggiandosi allo schienale della sedia. “Ma quando si incontrano problemi che non possono essere risolti, penseranno sicuramente a Border Town”.

Chiudendo gli occhi, Roland attraversò i ricordi dell’ex quarto Principe nella sua mente.

Lui e Tilly non erano molto vicini o meglio, lei aveva sempre mantenuto una certa distanza da tutti, anche dal padre Wimbledon III. Oltre alla sua bellezza, aveva mostrato anche un eccezionale saggezza durante la sua infanzia, ma questo era tutto ciò che sapeva.

Roland non sapeva la quinta Principessa avesse iniziato a radunare segretamente le Streghe, o quando avesse cominciato a sviluppare i suoi piani per quanto riguarda il viaggio in direzione dei Fiordi. Roland ne era completamente all’oscuro. Ma anche questo non importava più di tanto. Per il momento, poteva essere considerata un’alleata nella lotta contro la Chiesa. Dopotutto, con entrambi che resistevano alla Chiesa, condividevano un obiettivo comune, per ora.

Per quanto riguarda il fatto di Theo e per diffondere la notizia circa il rifugio sicuro per le Streghe, non può davvero essere definito uno sforzo inutile. Alla fine, il risveglio di una Strega è ancora un evento casuale, per cui è impossibile che Tilly sarà in grado di portare con se tutte le Streghe. Soprattutto ora dopo che la sua organizzazione è occupata a fuggire, le nuove Streghe cercheranno un nuovo rifugio.

Ora che ha ottenuto delle informazioni sull’esistenza dell’Armata del Castigo Divino, il compito successivo sarà quello di ampliare la produzione dell’acido solforico e dell’acido nitrico.

Armi da fuoco o esplosivi più efficienti non possono essere fatti senza l’utilizzo dei due acidi. Quando la Prima Armata avrà sostituito il fucile a pietra focaia con un fucile revolver, con canna rigata e il nuovo proiettile, ci sarà un grande miglioramento nella precisione di tiro. Pertanto, l’addestramento era della massima importanza. Un esperto veterano con capacità di ricarica ottimale, valeva dieci debuttanti. Ma durante questo periodo il consumo di proiettili aumenterà in quantità impressionanti.

La polvere nera, può rimanere nella canna dopo aver sparato un proiettile, intasando il fucile e quindi riducendo l’aspettativa di vita dell’arma. Solo utilizzando polvere da sparo senza fumo potrà risolvere questo problema. Infatti, le versioni precedenti di polvere da sparo senza fumo erano state realizzate in nitrocellulosa, mentre nelle fasi successive con una miscela di nitrocellulosa e qualcos’altro. Attualmente utilizza un metodo di sigillatura che era molto superficiale, per non parlare della quantità di cotone richiesto. Dopotutto, il laboratorio di produzione sarà sufficiente solo per la produzione su piccola scala e se vuole soddisfare le esigenze di un intero esercito, sarà necessario un laboratorio su scala industriale. Purtroppo l’industria chimica è una perfetta sconosciuta per Roland e quindi, per ora, non riesce a pensare a tutte le soluzioni utilizzabili.

Inoltre, non può sorvolare sull’educazione. Non è solo importante per diffondere la conoscenza culturale elementare, ma anche la trasformazione ideologica deve venir attuata il più presto possibile. I cittadini originari di Border Town hanno già sperimentato il calvario dei Mesi dei Demoni e con la propaganda diffusa dalla Prima Armata, hanno accettato le Streghe molto facilmente, ma con i clandestini in arrivo, l’indottrinamento della Chiesa sarà ancora presente. E proprio ora la popolazione straniera è in rapido aumento, in particolare i servi. Vivono tutti ancora nei loro capannoni di legno vicino al fiume Redwater, sostenendo di essere la ‘periferia’ della città. Ma una volta che saranno promossi a persone libere, gradualmente inizieranno a muoversi in città e allora sarà troppo tardi per correggere il loro modo di pensare.

Quindi deve trovare un metodo con cui non solo può silenziosamente iniziare a trasformare le loro credenze, ma anche qualcosa che sarà ampiamente accettato da loro.

*****

Dopo essersi perso nei suoi pensieri per molto tempo, aprì gli occhi solo per scoprire che Nightingale lo stava osservando da molto vicino. I loro occhi si incontrarono per un breve momento, ma poi lei, inconsciamente, girò la testa dall’altra parte.

“Ah, sì, c’era qualcosa che ho dimenticato di dirti,” disse Nightingale guardando fuori dalla finestra, come se nulla fosse accaduto. “Wendy mi ha detto di dirti una cosa.”

“Che cosa?”, Chiese Roland.

“Ha detto: ‘Grazie’.”

← 168-Ricordo

170-Il regalo di un vendicatore I →

error: Content is protected !!