125 – Sviluppo municipale

Capitolo offerto da

— • — • — • —

“Cosa mi puoi dire delle persone che hanno inviato?” Chiese Roland.

“La prego di dare un’occhiata qui sotto.” il Ministro indicò il fondo della pergamena, “Fino ad ora 1’100 persone sono state inviate a Border Town. La maggior parte di loro sono servi della gleba e in conformità alla vostra richiesta sono stati portati al di fuori della città. I trentacinque artigiani sono stati posti sotto il comando di Karl e le loro case sono tutte situate nel ‘Borgo Nuovo’.” disse Barov, “Ma Vostra Altezza Reale, va davvero un bene? Pensavo che quella zona fosse stata preparata per le streghe.”

“Le persone che ho inviato per diffondere la notizia circa il rifugio sicuro, non sono ancora tornate. I loro progressi sono più lento di quanto immaginassi. Quindi, le prime case saranno utilizzate per ospitare gli artigiani e le loro famiglie. Possiamo sempre costruirne delle altre più tard.,” il piano di Roland era quello di rinnovare tutta Border Town, le case di legno e le case di fango presto si sarebbero trasformate in case di mattoni, lasciando allo stesso tempo abbastanza spazio per costruire ampie strade.

“Capito.” Barov annuì, “Altezza, ho sentito che saranno spediti anche bovini e ovini.”

“Ah è vero, ma non ora. Ho deliberatamente ordinato di farli venire insieme ai pastori. Saranno inviati alle praterie vicino al muro occidentale della città, che dovrebbe essere ottima per il pascolo. Dobbiamo riaprire la parte distrutta del muro della città e usarla come uscita, dopotutto le mura sono utili solo durante i Mesi dei Demoni.”

Per ora, finalmente hanno abbastanza persone e denaro per smuovere le acque, consentire a Border Town di svilupparsi ulteriormente e permettere Roland era finalmente in grado di utilizzare a pieno la conoscenza del suo mondo precedente.

Chiamò una delle guardie nel suo ufficio e ordinò loro: “Andate a cercare Karl e ditegli di incontrarmi in ufficio. Se non è alla miniera, sarà sicuramente nella nuova area al di fuori della città.”

Mezz’ora dopo, Karl entrò nell’ufficio e s’inchinò di fronte a Roland in segno di saluto. “Vostra altezza.”

Sono passati quasi 6 mesi da quando aveva visto l’architetto l’ultima volta e da quando era stato assunto per far parte del personale del municipio, poteva essere considerato come il l’ufficiale più impegnato nel corso dell’ultimo semestre. Prima ha dovuto presiedere alla costruzione delle mura della città, poi c’erano state le case del nuovo quartiere e le tettoie temporanee in legno per i nuovi abitanti di Border Town. Ora con i suoi 35 anni, i capelli aveva rivelato i primi fili d’argento e la sua pelle aveva anche iniziato a scurirsi. Ma lo spirito che Roland aveva visto bruciare in lui nel loro primo incontro ardeva forte come non mai.

Che un nuovo ambiente potesse cambiare rapidamente un uomo era vero. Solo 6 mesi fa Karl stava ancora cercando di nascondersi, chiaramente occupato dal tenersi lontano dai guai. Ma ora, come architetto esperto era responsabile di diverse persone e anche i suoi gesti mostravano qualche accenno di potere. Ma ciò che Roland apprezzava di più, era che lui fosse ancora disposto ad accettare il pensiero di altri.

Roland ricambio il saluto con un sorriso, “Sedetevi e venite a dare un’occhiata.” Lui gli porse alcuni schizzi che aveva precedentemente disegnato, “Vedi, ho bisogno che tu costruisca qualcosa di nuovo per me.”

“Questo edificio sembrerebbe un magazzino. Beh, costruendolo con la base collocata su palafitte sarebbe sicuro contro le inondazioni in arrivo.” Karl voltò pagina e dopo aver cercato di comprenderla, chiese, “È una fornace ?

“Sì, ho bisogno che tu mi costruisca più di cinque di questi forni nei pressi della miniera. Saranno necessari per calcinare cemento e cuocere i mattoni d’argilla. Quindi, dovete trovare un punto vuoto che abbia ancora buoni canali di trasporto e la zona deve essere abbastanza spaziosa, in modo da poter costruire più tardi altri forni.”

“Capisco.” Karl rivolse uno sguardo all’ultimo schizzo e subito aggrottò la fronte, “Questo… sembrano essere fogne? No, c’è anche un tetto e pareti… e l’area dietro di essa si presenta come uno stagno. Sua Altezza Reale, cos’è questo “.

Roland rise, “Questa è una toilette e avrà priorità su tutto.”

“Una toilette?” Karl pensava, “Altezza, dove prevede di costruirla? Per questo, lei dispone già di vasi da notte collocati nel vostro castello e le vostre assistenti sono responsabili per pulirle regolarmente. La maggior parte degli abitanti del villaggio nemmeno li usano, la fanno direttamente al di fuori delle loro case.” spiegò Karl. “Lo stesso vale per i servi della gleba, che possono scaricare direttamente la loro sporcizia nel fiume Redwater che poi porterà via.”

Quindi, era questo il forte odore che ho sentito al molo, Roland scosse la testa, cercando di cancellare quei pensieri sgradevoli, “Se questo è il caso, abbiamo bisogno di cambiare questa cattiva abitudine il più presto possibile.”

“Uh… cattiva abitudine?” Karl ancora non sembrava di capire cosa volesse dire il Principe.

Per un cittadino comune abituato a urinare in qualsiasi luogo, era difficile da comprendere. Quanto è bello fare una passeggiata, senza dover temere di mettere un piede su una mina, pensò Roland. “In ogni caso, è sufficiente seguire questi schizzi. Ho già segnato più o meno le loro dimensioni, in modo da dover solo utilizzare questa distanza. Nelle vicinanze del quartiere con le baracche di legno, si devono costruire almeno quattro servizi igienici, devono sempre essere due. Inoltre, il muro al centro del fosso deve essere costruito in mattoni, mentre le pareti esterne e il tetto in legno, in questo modo sarà possibile risparmiare un sacco di cemento.”

“Vostra Altezza, vuole costruirle una accanto all’altra… però…”, disse lentamente Karl. Evidentemente, parlare di sporcizia toglieva dignità alla regalità di Sua Altezza. “cosa dovremmo fare quando non li usano?”

“Emetterò ordini che dovranno seguire. Tu devi solo costruire, mi prenderò cura io di tutto il resto.”

“Va bene se questo è il caso”, disse Karl, annuendo con la testa. “C’è un’altra cosa che voglio discutere con voi, Vostra Altezza Reale.”

“Parla.”

“La Gilda dei Massoni è stata costretta a sciogliersi e ora ci sono molte persone come me che hanno scelto di lasciare King City*. Vorrei scrivere alcune lettere a quei muratori per portarli a Border Town. Tutti hanno la loro area di specializzazione: ad esempio, per il forno Lesya sarebbe il migliore, tuttavia, Vostra Altezza non saprei…”

*Per chi non ha guardato la mappa, King City è il secondo nome con cui viene chiamata la capitale del regno fino a diversi capitoli fa conosciuta semplicemente come Greycastle.

“Non è un problema”, disse subito Roland. “Recluterò tutti gli architetti che sarai in grado di attrarre e saranno pagati in base alla loro esperienza e competenze, avranno anche la possibilità di entrare a far parte del personale del municipio.”

“Grazie per la vostra generosità,” Karl si inchinò ancora una volta poi se ne andò.

Quando l’architetto uscì dalla sala, Roland cominciò a scrivere il suo piano per la gestione dei servi e come voleva sciogliere il sistema della schiavitù.

La popolazione di Border Town aveva iniziato ad aumentare rapidamente, ma fino a quando dovevano dipendere dalle importazioni per sfamarsi, la città sarebbe stata in pericolo verso disastri naturale. Pertanto, oltre ad aumentare e sviluppare l’industria, sviluppare il settore agricolo era una priorità fondamentale. Border Town doveva raggiungere l’autosufficienza il prima possibile.

Il Principe riteneva che non appena fosse stato in grado di implementare le sue idee, i servi potevano essere promossi in contadini e insieme ai semi migliorati di Leaves’, la zona intorno al fiume Redwater sarebbe presto diventata un oceano di grano dorato.

Per quanto riguardava le toilette, avevano anche a che fare con lo sviluppo agricolo. Con un numero sufficiente di persone, la terra e i semi, l’ultima cosa di cui aveva bisogno era il giusto tipo di fertilizzante.

Roland immaginava come fosse fastidioso produrre fertilizzanti partendo da escrementi animali e umani. Ma per il momento non aveva alcuna idea su come produrlo su scala industriale, quindi per il momento, doveva fare affidamento su questo fertilizzante naturale e biologico. Dopotutto, il letame era stato utilizzato per un lungo periodo di tempo, anche nel corso del XX secolo, alcune delle zone rurali stavano ancora usando questo concime tradizionale.

Molte persone avevano non conoscono bene il fertilizzante e la stragrande maggioranza di loro avrebbe solo pensato che fosse una cosa sporca e che oltre a causare nausea, non potesse essere utile. Così per coltivare i campi ogni anno, i contadini dovevano utilizzare il sistema a tre rotazioni. Un pezzo di terra coltivabile sarebbe stato diviso in tre parti e a turno, seminate durante la primavera e l’autunno mentre la terza parte sarebbe rimasta a riposo, tutto questo veniva fatto per evitare l’esaurimento della fertilità del suolo dovuto all’uso costante.

← 124-Ritorno a Border Town

126-Trasformazione del grano →

Lascia un commento

error: Content is protected !!