113 – Avvertimento

Capitolo offerto da

— • — • — • —

Dalla fine dei Mesi dei Demoni, ha piovuto solo per due giorni in Occidente, mentre tutti gli altri giorni sono c’era il sole; a quanto pare era una specie di risarcimento per via dell’inverno. L’aria viziata dell’ufficio venne sostituita da quella fresca e pulita quando aprì le finestre. Una dolce fragranza di primavera a alleggiava nella stanza.

A questo punto, la strada per fortezza Longsong doveva ormai essere ripercorribile. Ma ogni giorno che passava, Roland diventava sempre più preoccupato per la questione con la roccaforte.
Ogni anno, una volta ripristinato il traffico terrestre i commercianti si sarebbero precipitati a Border Town per vendere i loro prodotti, ma fino ad oggi non aveva visto un solo mercante arrivare da fortezza Longsong. Lightining ormai volava due volte al giorno in direzione della fortezza, in modo da essere avvertito il prima possibile nel caso stesse arrivando il nemico.

Durante la scorsa settimana, la Prima Armata aveva iniziato a eseguire i vari esercizi, che comprendevano la costruzione di una linea difensiva per resistere ad un’attacco nemico e l’addestramento su come perseguire e attaccare un nemico. Sin dall’inizio si affidavano principalmente a Lightning per capire la distanza che li separavano dall’avversario. L’artiglieria e i fucilieri sparavano in base ai suoi ordini. Per renderla più semplice, indipendentemente dal fatto che si trattasse di dare ordini o di agire con determinati ordini. Per esempio: sparare con le palle di cannone dagli 800 ai 500 metri, mentre a 300 metri venivano caricati proiettili Shrapnel* e fucili sparavano dai 50 metri in poi. Quando vedevano Lightning alzare la bandiera corrispondente, il sergente dava segnale alla sua squadra di attaccare.

*Lo Shrapnel è un tipo di proiettile per artiglieria, derivante il suo nome dall’inventore, il tenente britannico Henry Shrapnel, che lo mise a punto nel 1784. Per intendersi è una specie di granata.

La chiave per la vittoria sul campo si basava sull’inseguire e attaccare. Secondo il piano di Roland, una volta sconfitto il nemico, si sarebbero girati per ritirarsi a fortezza Longsong, il che avrebbe richiesto tre giorni. Anche se il Duca Ryan avesse abbandonato la milizia e i mercenari, avrebbe avuto bisogno di due giorni di viaggio, di conseguenza doveva accamparsi per almeno una notte.

Questo dava alla Prima Armata l’occasione ideale per inseguirli. L’intero processo di monitoraggio sarebbe stato effettuato da Lightining mentre la Prima Armata sarebbe stato sempre fuori dal raggio d’azione degli esploratori nemici, ma sempre pronta a raggiungerli. L’artiglieria e le munizioni sarebbero state trasportate dai civili della città. Quando il nemico monterà le tende per la notte, sarebbe giunto il momento per la Prima Armata di circondarli perfettamente e all’alba del giorno dopo avrebbero cominciato l’attacco, annientando completamente gli avversari.
Anche se il piano non sembra complicato, era quasi impossibile da coordinare i soldati a causa della mancanza di qualsiasi dispositivo di comunicazione moderno. Roland poteva solo sperare sulle Streghe per compensare la mancanza di comunicazione. Ma nemmeno lui è certo del risultato finale.

Un altro punto critico erano le sue riserve di polvere da sparo praticamente al limite. A causa di ciò la Prima Armata non era in grado di usare munizioni vere durante l’addestramento. Tuttavia, l’obiettivo principale dell’addestramento era quello di aumentare la coordinazione tra i fucilieri e l’artiglieria, così come il coordinamento tra la Prima Armata e le Streghe. Roland aveva inviato delle persone lungo il fiume Redwater fino a Picco del Drago Caduto e Redwater City, nella speranza di trovare nuove fonti di salnitro. Se non sono in grado di ricostituire le mie riserve di polvere da sparo, temo che dopo altri due scontri, le armi nelle mani della Prima Armata potrebbero essere utilizzate solo come lance, pensò Roland.

Roland aveva scritto un le cose di cui aveva bisogno, il che includeva salnitro, grano, semi e altre forniture; aveva intenzione di mandare uno degli apprendisti di Barov a King City per tentare la fortuna. Quel posto aveva una gran varietà di merci, in particolare salnitro; con l’estate che avanzava, il Re avrebbe sicuramente iniziato a comprarlo. In quanto città piena di ricchi aristocratici e mercanti, quando cominciava a fare caldo, il consumo di salnitro diventava sconcertante. Sperava di trovare un fornitore fisso per rifornire Border Town con un flusso stabile di materie prime necessarie per la produzione di polvere da sparo.

Prima di questo, aveva inviato due delle sue guardie personali, uno per l’attuazione del’operazione denominato “Raccoglimento Streghe” e un altro per lavorare sull’operazione “Trovare il Frutto”.
Il primo doveva spacciarsi come viaggiatore o uomo d’affari e spargerE per le strade, vicoli, pub e altri luoghi, la voce che Border Town era un rifugio sicuro per le Streghe. Naturalmente, non era stato reso noto che il padrone di casa era il quarto Principe in persona, invece la notizia affermava il ritrovamento del Sacro Monte e che l’Associazione Cooperative delle Streghe stesse reclutando nuovi membri.

L’altro era andato direttamente a Porto Clearwater e aveva acquistato alcune colture particolari dai fiordi d’oltre oceano. Naturalmente, quando trovava semi particolari in una qualsiasi zona del viaggio, doveva subito spedirli a lui.

Dopo aver terminato con la sua lista della spesa, la diede a Scroll in modo che la consegnasse a Barov che si trovava al municipio. Dopo che Scroll se ne andò, Roland si stiracchiò e bevve del the, solo per scoprire che la sua tazza era vuoto.

Proprio mentre stava per alzarsi per prendere il bollitore che era sul fuoco, Nightingale gli stava già portando la pentola. Ultimamente era sempre sempre sorridente mentre gli riempiva il bicchiere e anche quando rimetteva il bollitore sul fuoco.

Roland sorseggiò lentamente il suo the, mentre cercava di immaginare cosa la rendesse così felice. Recentemente l’atteggiamento di Nightingale era diverso. Negli ultimi giorni aveva sempre avuto un sorriso sul volto e ancor di più, prendeva l’iniziativa per servirgli il the, Che voglia un’aumento dello stipendio? Prima, non avrebbe fatto altro che sedersi sul divano con in mano un piatto di pesce essiccato da rosicchiare durante il pomeriggio.

Anche se, Roland aveva già chiesto che cosa fosse successo, lei rise e si rifiutò di rispondere. Quindi, si lasciò la sua domanda alle spalle.

Giocare a Gwent rende le persone così felici? Più tardi, quando ‘inventerò’ il Poker e il mahjong, poteva semplicemente aprire un casinò e le entrate darebbero… stop. Roland scosse la testa, allontanando quel pensiero. Ora non era il momento per divertirsi, doveva ancora prendere in considerazione che cosa avrebbe fatto dopo aver ottenuto la sua vittoria contro fortezza Longsong.

Avrebbe dovuto trasferirsi a fortezza Longsong? Roland lo aveva preso in considerazione per molto tempo. Spostandosi verso una terra più prospera era molto allettante, ma in realtà non era una scelta molto saggia. Fortezza Longsong vantava più di 100 anni di storia, quindi c’erano molte fazionni che che si contendevano il potere e la nobiltà aveva anche un sacco d’influenza.

Il territorio era cresciuto basandosi sul principio di dividere e conquistare. Anche il Signore di Longsong aveva delle difficoltà nel gestire la situazione dei territori dei suoi subordinati. Nel caso in cui Roland avesse voluto tenere il potere per se stesso, sarebbe stato molto difficile raggiungere questo scopo senza causare una rivoluzione. Ancor di più, era un territorio dove i lupi e gli agnelli potevano vivere insieme, e di conseguenza la sua sicurezza non poteva essere garantita. Non voleva camminare per le strade col timore che qualche aristocratico radicale avrebbe tentato di assassinarlo.

Rispetto a questo, Border Town era completamente diversa. Qui era l’unico ad avere il potere, il terreno circostante era vasto, quindi non aveva l’urgente bisogno di espandere il suo territorio. La maggior parte degli abitanti erano minatori o cacciatori e tutti dello stesso rango sociale. Con il successo ottenuto durante il Mese dei Demoni, la sua reputazione tra la gente era notevolmente migliorata. Ancor più importante, dopo l’integrazione della Prima Armata e la loro propaganda, la maggior parte delle persone aveva accettato l’esistenza delle Streghe. Se confrontata con fortezza Longsong o altre città dove la Chiesa aveva una grande influenza, Border Town era molto più facile da trasformare in un porto sicuro per le Streghe. Pertanto, Roland decise di utilizzare Border Town come cuore del suo business.

Per quanto riguardava la fortezza, aveva deciso di lasciare che altri la gestissero a suo nome, fornendogli supporto da lontano. Dopotutto, finché gli fornivano un flusso costante di forza lavoro così come il pagamento delle tasse, sarebbe stato soddisfatto. Quello che al momento gli manca, sono persone e denaro.

Prendendolo in considerazione, fortezza Longsong gli avrebbe fornito denaro e persone per il proseguimento della costruzione di Border Town. In questo modo, i Reali d’oro dei nobili sconfitti sarebbero tornati di nuovo nelle mani dei cittadini comuni, che li avrebbero poi utilizzati nei mercati di Longsong, ove gli sarebbero tornati indietro sotto forma di tasse. Inoltre, poteva usare una serie di politiche preferenziali per convincere alcune persone con abilità speciali a rimanere per lungo tempo a Border Town.

Ma tutti questi erano ancora piani abbozzati. Cose come chi avrebbe amministrato fortezza Longsong in sua vece o le specifiche del sistema fiscale, per essere prese in considerazione avrebbe dovuto aspettare la fine della battaglia.

In quel momento, una figura in giallo entrò volando dalla finestra solo per fermarsi accanto tavolo del Principe. Si trattava di Lighting

“Hai lavorato sodo, vuoi bere qualcosa?” Roland prese la sua tazza e gliela diede. Le la prese ma non bevve; invece gridò “Altezza, stanno arrivando!”

← 112-Battaglia per Eagle City III

114-Tuono →

Lascia un commento

error: Content is protected !!